gototopgototop
News
Rivoluzione Coppa Italia: niente più club di Serie C e D Rivoluzione Coppa Italia: niente più club di Serie C e D Dalla prossima stagione, 2021-2022, cambierà il ...
Statistiche finali stagione 2020-2021 Statistiche finali stagione 2020-2021 Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le s...
L’obiettivo sul campo di G. Leonardi: Novara-Como L’obiettivo sul campo di G. Leonardi: Novara-Como Di redazione vanovarava.it Per gentile ...
Volley Novara, la vittoria contro Altiora di buon auspicio... Volley Novara, la vittoria contro Altiora di buon auspicio... Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Libertas Novara: 15 medaglie per gli “Esordienti” Libertas Novara: 15 medaglie per gli “Esordienti” Pubblichiamo integralmente il comunicato, pervenu...

Classifica 2020/2021

Sondaggio
La fine della stagione 2020-2021 per il Novara Calcio rappresenta:
 

Conferenza stampa pre Cuneo-Novara


Di redazione vanovarava.it

Il Novara riprende il proprio cammino in campionato dalla trasferta di Cuneo, una piazza ben conosciuta da mister Viali (nella foto) per averci allenato nella passata stagione.

Per mister Viali quello di domenica sarà un ritorno da ex, vista l’esperienza dello scorso anno sulla panchina del Cuneo… “C’è il ricordo di un’esperienza per me molto positiva, avendo centrato un obiettivo che per la società non era mai stato raggiunto, ovvero la salvezza nella Serie C unica. Poi sarà bello rivedere alcune delle persone che, con me, hanno condiviso quella avventura”.

Quando però comincerà la partita, ognuno andrà per la sua strada… “Questo fa parte del nostro sport, del nostro lavoro… La cosa più importante è concentrarci su di noi e sul nostro percorso. Il nostro obiettivo è quello di fare un’altra buona partita in trasferta, portando a casa il massimo e con la consapevolezza di affrontare una squadra che ha trovato una sua quadratura e una sicurezza importante nei propri mezzi, come testimoniano i sette risultati utili consecutivi con solo due gol subiti”.

Il Cuneo potrebbe schierarsi con una formazione inedita, oppure punteranno su delle riconferme? “Hanno una rosa molto ampia e mister Scazzola ha cambiato spesso formazione, ma l’identità di gioco più o meno è sempre stata quella. Il Cuneo è una squadra compatta, ordinata, che si esalta nel non subire gol e non disdegna di provare anche a giocare. Troveremo dunque un avversario che ci potrà mettere in difficoltà, ma noi guardiamo a noi stessi, ben consapevoli che il tipo di partita che ne verrà fuori sarà figlia della nostra prestazione”.

L’esperienza di Cuneo cosa ha insegnato a mister Viali? “Ogni anno ti lascia qualcosa, perché alleni persone diverse, puoi basarti su caratteristiche differenti e questo aiuta un allenatore a migliorare e ampliare le proprie conoscenze e il proprio adattamento rispetto agli obiettivi societari. E’ stata un’esperienza positiva per me quella di Cuneo, che ha arricchito la mia esperienza di allenatore. Esattamente quello che sta succedendo quest'anno a Novara”.

Qual è la condizione della squadra? “Tra i portieri Benedettini è stato convocato in Nazionale (N.d.R. quella di San Marino) e Marricchi è ancora squalificato. Porteremo con noi un ragazzo della Berretti. Mancherà anche Mallamo, convocato con la Nazionale italiana Under 20. Per il resto la squadra sta molto bene, si è potuta allenare tutta la settimana e questo per noi è - paradossalmente - quasi un’eccezione… Oltretutto questa condizione sarà l’ultima sino alla sosta invernale. Dunque abbiamo cercato di sfruttarla non solo in occasione della gara di domenica, ma anche per risolvere piccoli problemi che avevamo da tempo. Ci faremo trovare pronti per battagliare con il Cuneo e portare a casa il massimo da questa trasferta, senza pensare troppo in là ai prossimi incontri ravvicinati”.

Com'è andata la prima settimana di allenamento per Visconti dopo l’infortunio? “E’ andata discretamente, si è allenato con il gruppo, ha cercato di evitare duelli aerei e di ritrovare condizione e ritmo-gara, dato che è rimasto fermo per quasi un mese. Sarà tra i convocati, poi vedremo…”.

A prescindere dall’assenza di Visconti, a Cuneo si potrebbe assistere a un nuovo cambio tattico per il Novara? “Questa circostanza ha condizionato un po’ il nostro cammino, ma è chiaro che la squadra deve essere pronta a sviluppare soluzioni diverse anche senza Visconti. A questo punto della stagione l’errore che non devo commettere è quello di “perdere” qualche giocatore sotto il profilo psicologico perché c’è bisogno di tutti”.

E’ solo una coincidenza che il Novara si sia espresso meglio contro le squadre “sulla carta” più forti? “Questo dato è oggettivo, però è molto più legato al discorso delle partite casalinghe… Finalmente con l’Arezzo abbiamo fatto un’ottima partita interna e questa deve essere la base per fare un campionato importante, dato che dobbiamo invertire il trend casalingo. Adesso abbiamo due trasferte e dobbiamo essere bravi nel ripartire da dove ci eravamo interrotti, ovvero dalla trasferta di Pistoia. Poi è chiaro che la nostra sia più una squadra costruita per fare una partita “pulita” piuttosto che “sporca”, ma questa deve essere un’analisi e basta”.

redazione vanovarava.it

 

La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli