gototopgototop
News
Novara dà il benvenuto al Giro d’Italia Novara dà il benvenuto al Giro d’Italia A distanza di decenni, la città di Novara accog...
Volley Novara: perso lo scontro al vertice della Serie C Volley Novara: perso lo scontro al vertice della Serie C Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Rivoluzione Coppa Italia: niente più club di Serie C e D Rivoluzione Coppa Italia: niente più club di Serie C e D Dalla prossima stagione, 2021-2022, cambierà il ...
Statistiche finali stagione 2020-2021 Statistiche finali stagione 2020-2021 Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le s...

Classifica 2020/2021

Sondaggio
La fine della stagione 2020-2021 per il Novara Calcio rappresenta:
 

Conferenza stampa pre Latina-Novara


Di Francesca Riga

E’ chiaro che la strada verso la salvezza è molto complicata, ma alla fine del campionato mancano solo nove giornate e dovremo cercare di dare il massimo in ogni partita per inseguire questo obiettivo. Il punto contro il Crotone non accontenta integralmente, ma serve a smuovere la classifica… chiaramente sarebbe stato meglio allungare la nostra striscia di vittorie. Quella contro i nerazzurri del Latina sarà una partita tanto difficile quanto importante. Nella conferenza stampa in vista della sfida di sabato prossimo, il tecnico degli azzurri Alfredo Aglietti ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“Entriamo nella fase calda del campionato. Recuperiamo Manconi, Pesce e Perticone, ma non sarà disponibile Kosicky in quanto si è aggravato il suo problema al gomito gonfiandosi. Con i medici e il preparatore Mannini abbiamo concordato per lasciarlo a riposo in modo tale che possa recuperare al più presto”.

Sulla scelta tra Tomasig e Montipò: “Devo riflettere bene tra scegliere l'esperienza del primo e la freschezza del secondo: mi fido di entrambi. I giovani ci stanno sorprendendo dandoci soddisfazioni, per cui non è detto che non possa puntare su Lorenzo. Pesce ci tiene in particolar modo a questa partita, per noi è un giocatore importante, se gioca può essere recuperato prima e più facilmente”.

Aglietti, come sempre molto carico per questa nuova sfida, cerca di fare il meglio possibile sin dall’inizio. Anche perchè è dell’opinione che le parole servano a poco e che bisogna ottenere i fatti sul campo: “Abbiamo giocatori con qualità importanti. Devono ritrovare la serenità e questa arriverà solamente con i risultati e le prestazioni positive. A me l’unica cosa che è interessa è poter lavorare nelle condizioni migliori e far punti. Sono convinto che ci siano tutti i presupposti per fare bene. Io prometto ai tifosi che lotteremo per la maglia del Novara”.

“Non esistono imprese impossibili, bisogna crederci ed entrare in campo con la giusta determinazione e la grinta adeguata. Il campionato sta dimostrando che gli equilibri sono sottili, è una regola che vale per tutti. Giocheremo in una piazza che potrà contare sull’entusiasmo, sono reduci da una promozione e hanno investito molto”.

Ad Aglietti viene chiesto un riscontro sulla scorsa prestazione di Radakovic. “Era la sua prima gara da titolare, non direi che ha fatto male. Deve maturare sotto alcuni aspetti, ma se troverà la giusta stabilità potrà sicuramente darci una mano”.

Piedi per terra e concentrazione massima per una sfida che, sulla carta, sembrerebbe difficile, ma che… “Non è detto - ha tenuto a precisare il tecnico - Nessuna partita è facile, a maggior ragione una dove ci sono in ballo due discorsi importanti: la promozione e la salvezza”.

Sul possibile ingaggio del franco-marocchino Kharja: “Sembrava che la trattativa fosse ad un passo dal concludersi, però si è bloccata a causa di problemi burocratici che tutti conosciamo. E' un giocatore di qualità e temperamento, che ha già avuto modo di integrarsi con il gruppo visto che già si allena con noi”.

Su Martinez: “Sta tornando ad una condizione positiva e sono felice per lui. Potrebbe darci una mano. E’ simpatico e sa farsi volere bene, tutti noi tifiamo per rivederlo presto in campo”.

L’ultima disamina di Aglietti è sul prossimo avversario del Novara: “E' una squadra da prendere con le pinze, subiscono molto poco. Tendono a lasciar giocare gli avversari, quindi dovremo essere bravi ad approfittare degli spazi che ci lasceranno. Non partiamo per un punto, abbiamo l’obbligo di tentare l’impresa della vittoria, anche se il verdetto finale spetterà al campo come sempre. Questa volta dovremmo combattere per tutti i 90 minuti, ho chiesto ai ragazzi di non mollare nulla. A questo punto della stagione e con la nostra classifica non possiamo permetterci più errori, dobbiamo tentare di far punti dovunque, anche sui campi più ostici come quello del Latina”.

Francesca Riga

 

La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli