gototopgototop
News...
Statistiche azzurre alla 37a Giornata Statistiche azzurre alla 37a Giornata Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le statistiche...
GS Regaldi: campionati a squadre maschili e Grand Prix giovanile GS Regaldi: campionati a squadre maschili e Grand Prix giovanile Pubblichiamo integralmente il testo del comunicat...
Diamanti grezzi Diamanti grezzi Di Alice Previtali Non c’è cosa più fastidiosa d...
Il punto della 37a Giornata Il punto della 37a Giornata Di redazione vanovarava.it A soli 90 minuti dall...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Football Club


Sondaggio
Con gli innesti del mercato di riparazione, il Novara FC potrà salvarsi senza disputare i play-out?
 


Il simbolo di Novara!


Il punto della 28a Giornata


Di redazione vanovarava.it

A dieci giornate dalla fine, la capolista Mantova deve impegnarsi oltremisura per trovare un pareggio in casa di un Novara molto attento in fase difensiva e in grado, dopo la gara dell’andata, di ripetersi contro i biancorossi dando loro non poco filo da torcere: il gol in apertura di Bentivegna (primo gol azzurro per lui), su perfetto assist di Corti, viene vanificato dalla rete dell’ex Galuppini a inizio ripresa, dagli sviluppi di un calcio d’angolo. Ne approfitta in parte il Padova che, con la vittoria interna per 4-0 sull’Arzignano, dimostra di credere ancora in un aggancio: a decidere il derby veneto, dominato dai biancoscudati, due reti di Liguori nei primi 10 minuti, oltre al primo centro di Zamparo e a quello di Dezi in chiusura. Terza vittoria di fila per il Padova, ancora una volta senza subire reti e secondo posto “blindato” a sei lunghezze dalla vetta.

Il Vicenza vince per 2-0 e la Triestina sprofonda sempre più: al “Menti” gli alabardati subiscono una rete per tempo e giunge in questo modo la quinta sconfitta consecutiva. Inoltre, la vittoria dei padroni di casa permette di staccare proprio la Triestina al terzo posto in classifica, con tre punti molto “pesanti”.

In attesa di capire se anche l’Atalanta U23 riuscirà a scavalcare in classifica la Triestina (posticipo del lunedì sera in casa del Legnago), il Lumezzane viene beffato nella ripresa dalla Giana Erminio che si impone per 2-1: ai rossoblu non è bastato il vantaggio firmato da Taugourdeau nel primo tempo.

Al Fiorenzuola non basta la rete iniziale di D’Amico e così, dopo il passo falso con il Legnago, la squadra piacentina impatta 1-1 al “Pavesi” contro la Virtus Verona che resta in zona play-off. Anche perché continua la “caduta libera” della Pro Vercelli, uscita nuovamente sconfitta dalla trasferta in casa della Pergolettese con un “sonoro” 3-0: per i padroni di casa una vittoria ottenuta grazie ad un ottimo secondo tempo, dopo che nei primi 45 minuti Bariti e compagni hanno pensato maggiormente a controllare la partenza veemente delle bianche casacche, ma senza mai concedere spazi.

L’Alessandria si ferma nuovamente e nella sfida casalinga contro l’AlbinoLeffe risulta fatale un’indecisione sul finale del primo tempo: nella ripresa grande intensità della squadra di Banchini, ma non basta per evitare la 18a sconfitta in campionato. Davanti al pubblico amico la Pro Patria subisce l’ira di Bocalon, attaccante del Renate, che mette a segno una tripletta: per i bustocchi si tratta della terza sconfitta consecutiva e a nulla serve il vantaggio iniziale messo a segno da Castelli. Chiude l’importantissima vittoria del Trento in casa della Pro Sesto: secondo successo in tre gare per gli uomini di Baldini, ai quali basta la rete siglata da Rada, che vale tre punti d’oro in chiave salvezza.


Per visualizzare il calendario completo della Serie C
clicca qui

Per visualizzare la classifica marcatori della Serie C
clicca qui

redazione vanovarava.it

 


La nascita del Novara FC


Sito ufficiale Lega Pro

Cerca nel sito...
Storico Articoli