gototopgototop
News...
Ufficiale: il Novara FC cede a titolo definitivo Niccolò Bagatti Ufficiale: il Novara FC cede a titolo definitivo Niccolò Bagatti Di redazione vanovarava.it Dopo averlo ceduto a ...
TC Piazzano: due vittorie e un 2° posto per gli atleti del Piazzano TC Piazzano: due vittorie e un 2° posto per gli atleti del Piazzano Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Igor Volley Novara: “poker” azzurro alle Olimpiadi Igor Volley Novara: “poker” azzurro alle Olimpiadi Pubblichiamo integralmente il testo del comunic...
Nel segno della Little League… Nel segno della Little League… Pubblichiamo integralmente il testo del...
Aspettando il Mondiale... con Renzo Zaffinetti Aspettando il Mondiale... con Renzo Zaffinetti Di Massimo Corsano Parlando di Nazionale italian...
Il 15 luglio il calendario della Serie C 2024-2025 Il 15 luglio il calendario della Serie C 2024-2025 Di redazione vanovarava.it “Il calendario comple...
Novara FC pronto al ritiro pre-stagionale Novara FC pronto al ritiro pre-stagionale Fonte: Novara Football Club Il Novara FC è pront...
Sincro esordienti: 3 titoli regionali per la Libertas Novara Sincro esordienti: 3 titoli regionali per la Libertas Novara Pubblichiamo il comunicato integrale, pervenuto a...


Sondaggio
Come giudichi la stagione 2023-24 del Novara FC?
 
Il simbolo di Novara!

Le voci dallo spogliatoio: Novara FC-Giana Erminio


Di redazione vanovarava.it

Soltanto un pareggio interno per il Novara di mister Buzzegoli (nella foto) contro la Giana Erminio, che sostanzialmente non modifica una posizione di classifica deficitaria e preoccupante. Dunque, un risultato che non può ancora soddisfare integralmente (specialmente per come maturato), ma che almeno interrompe la serie di tre sconfitte consecutive. Questa l’opinione del tecnico azzurro nell’immediato post-gara: “La squadra nel finale si è abbassata troppo, eppure - nonostante questo - non ricordo un tiro in porta da parte degli avversari, che si sono limitati a mantenere il possesso palla. La nostra è una squadra che sta vivendo un momento di difficoltà e credo sia fisiologico provare a difendersi con tutte le nostre forze; la squadra penso lo abbia anche fatto, ma l’episodio finale ci fa vivere anche oggi un pomeriggio molto amaro. Dispiace perché volevamo portare a casa questi tre punti e ci abbiamo provato in campo. Visto il momento di difficoltà non mi aspettavo un Novara spumeggiante perché sarebbe strano il contrario vista la situazione, ma mi aspettavo un Novara pronto a combattere e bravo ad andare in vantaggio, cercando di portarla a casa fino all’ultimo secondo… peccato che all’ultimo secondo questa occasione sia svanita. Siamo nuovamente a commentare un risultato che sarebbe potuto essere diverso e avrebbe potuto rappresentare una svolta. Dopo il vantaggio si sarebbe potuto fare affidamento a qualche ripartenza in più, ma l’analisi della partita va sempre contestualizzata al momento e per noi, questo, era un momento in cui la vittoria era fondamentale. La squadra ha cercato di reagire, di compattarsi ma principalmente cercando di non subire gol. Del resto, la Giana Erminio ha fatto una gran possesso palla ma non ci ha impensierito in maniera devastante, con tanti tiri in porta. Mi dispiace per me e, principalmente, per i ragazzi perché ci hanno provato ma non ci sono riusciti neanche oggi”.

Adesso due trasferte consecutive. Come affrontarle a livello psicologico? “Il problema è proprio questo. Ci sarà da lavorare sulla testa dei ragazzi bisognerà infondere loro più coraggio possibile, cercando su ogni campo di fare una prestazione all’altezza sotto il punto di vista caratteriale, mostrando agonismo e voglia di arrivare a questa prima vittoria che sta tardando ad arrivare”.

La sostituzione di Khailoti? “Ha avuto un problemino muscolare e siamo stati costretti a sostituirlo”.

Davanti è mancato ancora un po’ di cinismo e incisività… “Questo è un problema. Stiamo attraversando un momento che si è ripetuto sino ad oggi in tutte le partite interne, ci stiamo lavorando cercando di concretizzare il più possibile. La squadra oggi qualcosa ha prodotto, ma non siamo stati bravi a sfruttare le occasioni e neppure troppo fortunati cogliendo un legno. Il momento va vissuto e non bisogna piangerci addosso, bensì bisogna continuare a lottare e cercare di invertire la rotta perché è l’unica cosa che possiamo fare”.


A fine gara anche Stefano Scappini, autore del primo gol in maglia azzurra, ha commentato l’occasione persa dal Novara… “A livello mentale oggi non era una partita semplice, il nostro approccio alla partita non è stato dei migliori ma è solo un problema di testa. Volevamo sbloccare la partita, ce l’abbiamo fatta, ma nonostante abbiamo creato tanto non siamo riusciti a vincerla. Da attaccante penso che la partita oggi poteva finire 4-0. Negli ultimi dieci minuti avremmo dovuto gettare via la palla e giocare con più furbizia, in questo momento le partite vanno vinte anche in questo modo, in attesa di vincere le partite anche in modo brutto e ritrovare in questo modo la serenità. Lo abbiamo dimostrato in agosto… questa squadra, quando è libera di testa e serena, riesce a creare occasioni e a giocare con tranquillità. Purtroppo oggi ci manca quello. Oggi personalmente avrei potuto fare altri due gol, sono molto autocritico nei miei confronti. Il gioco sulle fasce comincia a funzionare e la nostra non è stata un partita negativa perché abbiamo creato tanto, ma ci è mancata quella maturità nei minuti finali che una grande squadra avrebbe dovuto avere per portarla a casa. Cerchiamo di vedere il lato positivo…  forse, una settimana fa, questo tipo di partita l’avremmo persa”.

redazione vanovarava.it

 

Abbonamenti 2024/2025


La nascita del Novara FC


Sito ufficiale Lega Pro

Cerca nel sito...
Storico Articoli