gototopgototop
News...
Ufficiale: il Novara FC cede a titolo definitivo Niccolò Bagatti Ufficiale: il Novara FC cede a titolo definitivo Niccolò Bagatti Di redazione vanovarava.it Dopo averlo ceduto a ...
TC Piazzano: due vittorie e un 2° posto per gli atleti del Piazzano TC Piazzano: due vittorie e un 2° posto per gli atleti del Piazzano Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Igor Volley Novara: “poker” azzurro alle Olimpiadi Igor Volley Novara: “poker” azzurro alle Olimpiadi Pubblichiamo integralmente il testo del comunic...
Nel segno della Little League… Nel segno della Little League… Pubblichiamo integralmente il testo del...
Aspettando il Mondiale... con Renzo Zaffinetti Aspettando il Mondiale... con Renzo Zaffinetti Di Massimo Corsano Parlando di Nazionale italian...
Il 15 luglio il calendario della Serie C 2024-2025 Il 15 luglio il calendario della Serie C 2024-2025 Di redazione vanovarava.it “Il calendario comple...
Novara FC pronto al ritiro pre-stagionale Novara FC pronto al ritiro pre-stagionale Fonte: Novara Football Club Il Novara FC è pront...
Sincro esordienti: 3 titoli regionali per la Libertas Novara Sincro esordienti: 3 titoli regionali per la Libertas Novara Pubblichiamo il comunicato integrale, pervenuto a...


Sondaggio
Come giudichi la stagione 2023-24 del Novara FC?
 
Il simbolo di Novara!

Conferenza stampa pre Novara FC-Trento


Di Giovanni Chiorazzi
Foto © Guido Leonardi

Dopo la sconfitta contro la Pro Patria, mister Buzzegoli (nella foto), alla vigilia della sfida interna contro il Trento, conferma la volontà della squadra azzurra di inseguire fortemente un successo da regalare ai propri tifosi: “Abbiamo analizzato quello che è mancato domenica scorsa, soprattutto nel primo tempo. Nel secondo non mi ricordo grandi tiri in porta, se non uno dai 40 metri che ha preso la traversa. Nel primo tempo è mancata quella cattiveria agonistica, quella voglia di arrivare al gol e la percezione del pericolo. Abbiamo tralasciato la fase di non possesso e farlo in questa categoria è un errore troppo grave. Ci abbiamo lavorato in settimana e adesso mi aspetto un gara totalmente diversa sotto quest’aspetto”.

Affrontare il Trento potrebbe non agevolare l’impegno… “Nelle prime due partite hanno dimostrato di non prediligere il gioco con palla alta, ma nel contempo anche di non andare a prendere l’avversario in area di rigore. Troveremo un avversario con una difesa da scardinare, dove ricercare gli spazi. Sarà importante mantenere un certo equilibrio”.

Può aver influito, sino ad oggi, il fatto di aver cambiato tanto e di aver abbassato l’età media della squadra? “Io non cerco mai alibi e la squadra non ne ha bisogno. Ma è onesto dare un po’ di tempo ai ragazzi per adattarsi alla categoria e superare le insidie. Andrò controcorrente ma non mi sembra neppure che contro la Pro Patria la squadra sia andata in difficoltà, il Novara è rimasto in partita sino all’ultimo e ha dimostrato una sua identità. E anche i dati ci danno ragione su questo. Se continueremo a produrre così, arriveremo presto ad essere maggiormente incisivi. Il nostro è un percorso a lungo termine e la squadra sta lavorando duramente. Con una diversa fase di non possesso i risultati arriveranno. Domenica troveremo una squadra forte ed esperta e anche se domenica giocheremo con quattro giovani, visto che diamo sempre importanza al minutaggio, questo non è un problema, anche se bisognerà ancora aspettarli”.

Sono previsti dei correttivi in chiave offensiva? “Ci stiamo lavorando, cercando di occupare maggiormente l’area. Dobbiamo anche stare attenti a non sbilanciarci troppo e in questo momento ci stiamo lavorando. Sono convinto e sereno della rosa a mia disposizione. Il campionato, lo sto dicendo dall’inizio, ha una componente emotiva completamente diversa rispetto alle amichevoli e bisogna imparare a gestire queste situazioni. È umano che i ragazzi abbiano bisogno di tempo per adattarsi, ricordando che sino ad oggi il Novara le partite le ha fatte e non le ha subite”.

La situazione degli indisponibili? “Corti ha purtroppo ancora bisogno di qualche giorno per recuperare integralmente, Bagatti tornerà in panchina ed è tornato ad allenarsi”.

A centrocampo l’impiego di Ranieri e Calcagni, assieme ad un giovane come Speranza, come è stato considerato? “A me sono piaciuti domenica, forse ho sbagliato io a fargli coprire troppo campo e mi prendo le mie responsabilità. Per questo necessitiamo di una fase di non possesso più compatta, serrando maggiormente le linee... che non significa chiudersi in area di rigore”.

Giovanni Chiorazzi
Foto © Guido Leonard
i

 

Abbonamenti 2024/2025


La nascita del Novara FC


Sito ufficiale Lega Pro

Cerca nel sito...
Storico Articoli