gototopgototop
News...
Igor Volley Novara: ingaggiata la “stellina” Tatiana Tolok Igor Volley Novara: ingaggiata la “stellina” Tatiana Tolok Pubblichiamo integralmente il testo del com...
Presentazione de “La Casa del Novara” Presentazione de “La Casa del Novara” Di redazione vanovarava.it L’Associazione Tifo...
Premio “Il Fedelissimo” 2023-2024 a Oliver Urso Premio “Il Fedelissimo” 2023-2024 a Oliver Urso Di redazione vanovarava.it Il Premio “I...
A tutta Bernile A tutta Bernile Di Alberto Battimo Domenica 19 maggio, a “Novare...
Alessia Mazzaro completa il reparto centrale della Igor Volley Alessia Mazzaro completa il reparto centrale della Igor Volley Pubblichiamo integralmente il testo del com...
Volley Novara: atto finale dei play-off Volley Novara: atto finale dei play-off Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...



Il simbolo di Novara!

La combo perfetta


Di Alice Previtali
Foto © Guido Leonardi

Il segreto per rendere una partita, la “signora partita”, è solo e soltanto uno: riuscire a posizionare gli undici giocatori in modo da poter sempre eseguire la giocata più semplice. E diciamoci la verità… non c’è modulo che tenga. Fosse un 4-3-3, un 3-5-2 o un 4-2-3-1, il vero dogma calcistico non è dibattere su quale sia lo schema migliore, quanto essere consapevoli che l’assioma che fa “di necessità virtù” è coprire il più possibile il campo con la corsa ma, ancor prima, con la testa.

Non facile ma nemmeno impossibile, se le due parti - mister e giocatori - lavorano con sinergia. È vero che per un calciatore è quasi fondamentale conoscere il proprio spazio e capire “come” e “perché” compiere una determinata scelta tecnica ed è bene che un allenatore insegni a catalizzare questi automatismi, al fine di far diventare indipendenti i componenti della sua squadra all’interno del rettangolo verde. Ma per quanto, in tutto questo, il lavoro dello staff sia indispensabile, lo è anche il carattere di ognuno. Insomma, il mister deve prepararti a situazioni che permettono l’acquisizione di un metodo per costruire le basi di un comportamento professionale. Ma per finalizzare la giocata in maniera opportuna, diciamolo, bisogna metterci del proprio. Tatto, lungimiranza e soprattutto coraggio. Per fare la differenza.

È inutile conoscere esercizi e schemi di gioco se poi non si riescono a correggere errori e vivere gli imprevisti non “didattici”; gli schemi predefiniti serviranno ai giocatori nelle giornate in cui nulla va come dovrebbe, per avere una strada sicura da percorrere, ma il successo di ogni domenica sta semplicemente nel trovare la giusta combinazione tra organizzazione e spontaneità. È la riuscita di questa combo che fa aumentare carisma e prestigio alla squadra, perché meno tempo trascorre tra fase offensiva e difensiva, migliore sarà il risultato. E come dice il buon “Pep Guardiola, “Un buon passaggio definisce il resto d’azione e chi sa farlo bene è un giocatore capace di far giocare meglio i suoi compagni”. E fu subito, la combo perfetta.

Servizio di Alice Previtali
Foto © Guido Leonardi

 


La nascita del Novara FC


Sito ufficiale Lega Pro

Cerca nel sito...
Sondaggio
Come giudichi la stagione 2023-24 del Novara FC?
 
Storico Articoli