gototopgototop
News...
Il punto della 15a Giornata Il punto della 15a Giornata Di redazione vanovarava.it ...
Statistiche azzurre alla 15a giornata Statistiche azzurre alla 15a giornata Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le statistiche...
Novara FC - Piacenza 1-1 Novara FC - Piacenza 1-1 Di Giovanni Chiorazzi Foto © Guido Leon...
L’obiettivo sul campo di G. Leonardi: Novara FC-Piacenza L’obiettivo sul campo di G. Leonardi: Novara FC-Piacenza Di redazione vanovarava.it Per gentile con...
Le voci dallo spogliatoio: Novara FC-Piacenza Le voci dallo spogliatoio: Novara FC-Piacenza Di redazione vanovarava.it Foto © Guido Leonardi ...
La fotogallery di Novara FC-Piacenza La fotogallery di Novara FC-Piacenza Di redazione vanovarava.it Sono on-line le foto re...

Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Football Club


Il rugby giovanile a Novara

Cerca nel sito...
Sondaggio
Dove pensi che possa arrivare il Novara FC in questo campionato di Serie C 2022-2023?
 


La Curva Nord


Alessandria - Novara FC 2-1 (C.Italia)


Di Giovanni Chiorazzi

Contro l’Alessandria degli “ex” Ciancio, Ranieri e Gonzalez (anche se questi ultimi due non hanno giocato), il Novara FC incassa la prima sconfitta stagionale, in Coppa Italia di Serie C, che stoppa subito il cammino azzurro nella manifestazione. Alla vigilia di questo match mister Cevoli aveva dichiarato che tutto il club azzurro voleva fortemente andare avanti il più possibile in Coppa e, obiettivamente, questo si è potuto osservare in campo: sono state numerose, infatti, le occasioni a favore del Novara per rimettere subito in careggiata la sfida, dopo aver subito nei minuti iniziali la rete dello svantaggio. L’Alessandria, consapevole di un divario tecnico contro il Novara che testimonia il “testa-coda” in classifica fra il Girone A e il Girone B, ha sfruttato questo vantaggio per agire di rimessa, ben coprendosi e salvando per ben due volte sulla linea la propria porta. Ma nella partita non è mancato lo spettacolo, perché entrambe le squadre non si sono tirate indietro. Pesa, tuttavia, la prima sconfitta stagionale del Novara che incassa un risultato troppo “severo” per quanto visto in campo e che rischia di togliere parte del merito a quanto fatto di buono sino ad oggi in campionato.

Ecco allora che è meglio rimarcare questo aspetto, sottolineando che questa sconfitta di Coppa non ha nulla a che vedere con il vero obiettivo stagionale della società, che è (e resta) il campionato. Tanto più tornando a osservare le immagini di questa partita, dove si sono potute osservare ben tre aspetti positivi: in primis l’affidabilità di una rosa ampia e di valore come quella di quest’anno, anche da parte di coloro che hanno giocato poco o per niente in campionato; poi il giusto atteggiamento nell’affrontare qualsiasi avversario, sia esso in difficoltà o meno come poteva esserlo l’Alessandria di questa stagione. Infine, aspetto di non poco conto, il fatto che questo Novara continui a trovare il gol con tanti suoi giocatori (questa volta è stato il turno di Marginean su un altro splendido cross del “prezioso” Peli), ad avvalorare il fatto che in questo gruppo sono tutti partecipi alla causa azzurra e, potenzialmente, tutti pericolosi per gli avversari. Una circostanza che si verifica solo nelle grandi squadre. Dunque, archiviata in fretta questa prima sconfitta, il Novara deve tornare con la testa al campionato e al prossimo avversario, l’AlbinoLeffe, che cercherà di interrompere il cammino positivo degli azzurri, i quali, dal canto loro, avranno tutte le armi per potersi imporre anche in una trasferta insidiosa come quella bergamasca.

Giovanni Chiorazzi

ALESSANDRIA (4-2-3-1): Liverani; Podda (dal 43'st Sini), Baldi, Bellucci (dal 21'st Rota), Costanzo (dal 21'st Nunzella); Perseu, Lombardi; Pagani, Filip, Ascoli (dal 21'st Gazoul); Sylla (dal 31'st Nepi).
A disposizione: Marietta; Dyzeni; Checchi, Mionic, Galeandro, Speranza, Ghiozzi, Ventre.

Allenatore: Fabio Rebuffi.

NOVARA FC (4-3-2-1): Desjardins; Peli, Bertoncini (dal 1'st Benalouane), Khailoti, Amoabeng (dal 15'st Goncalves); Calcagni, Marginean (dal 33'st Galuppini), Di Munno; Tavernelli, Diop (dal 15'st Ciancio); Buric (dal 33'st Bortolussi).
A disposizione: Menegaldo; Pissardo; Carillo, Masini, Ranieri, Rocca, Gonzalez.
Allenatore: Roberto Cevoli.


Arbitro: Sig. Giorgio Di Cicco della sezione di Lanciano (CH).
Assistenti: Sig. Davide Merciari (sezione di Rimini) e Sig.ra Nidaa Hader (sezione di Ravenna).
Quarto ufficiale: Sig. Vittorio Emanuele Teghille (sezione di Collegno).

Marcatori: 9'pt Baldi (A); 17'st Marginean (N), 28'st Sylla (A).

Ammonizioni: Lombardi e Baldi per l’Alessandria; Tavernelli, Galuppini e mister Cevoli (per proteste) per il Novara FC.

Espulsioni: nessuna.

Calci d’angolo: 2 per l’Alessandria; 9 per il Novara FC.

Recupero: 1'pt; 5'st.

Spettatori: 250 circa.

Note: cielo nuvoloso, terreno in erba in buone condizioni, temperature nella media stagionale. Novara FC in campo con la seconda divisa da gioco, con maglia, pantaloncini e calzettoni di colore bianco con inserti azzurri.

Cronaca: Alessandria e Novara tornano a sfidarsi per il 1° turno, in gara secca, di Coppa Italia di Serie C. Con entrambi gli schieramenti iniziali ampiamente “rivisti” dai propri allenatori, le due squadre puntano entrambe al passaggio del turno. I padroni di casa si dispongono in campo con un 4-2-3-1 che vede Sylla punta avanzata davanti al tridente composto da Pagani, Filip e Ascoli. Ad agire davanti alla difesa sono Perseu e Lombardi, mentre nelle retrovie troviamo Podda, Baldi, Bellucci e Costanzo. Il Novara di mister Cevoli risponde con un 4-3-2-1, affidandosi in attacco a Buric supportato da Tavernelli e Diop, mentre Calcagni, Marginean e Di Munno partono in mediana. Difesa a quattro composta da Peli e Amoabeng esterni e da Bertoncini e Khailoti al centro. In porta debutto stagionale per Desjardins.

Dopo appena nove minuti di gioco, i padroni di casa si portano subito in vantaggio: dagli sviluppi di un calcio di punizione, Baldi “sbuca” sul secondo palo e, completamente smarcato, è lesto a deviare la palla in rete di destro. Con il vantaggio acquisito, l’Alessandria può permettersi un gioco di rimessa. Ma questo non limita le avanzate degli azzurri che al 17' sfiorano il pari in rapida successione, prima con un tiro ravvicinato di Buric che Liverani respinge provvidenzialmente, poi con una conclusione di Diop che Baldi toglie sulla linea prima che la palla la oltrepassi. La gara è accesa e vivace e anche l’Alessandria si fa trovare in attacco con un destro di Pagani al 23' che si spegne di poco sul fondo. Quattro minuti dopo, altra occasione per gli azzurri: Liverani si oppone a Tavernelli in tuffo, con una deviazione decisiva in angolo. Sulla successiva azione, i grigi vanno vicini al raddoppio: veloce contropiede dell’Alessandria, Pagani lancia Sylla, quest’ultimo va alla conclusione che Desjardins tocca per il primo corner dei padroni di casa. La prima frazione di gara si chiude con il parziale di 1-0.

La ripresa si apre con un cambio tra le fila del Novara: dentro Benalouane, fuori Bertoncini. Al 6' proprio il neo-entrato risulta decisivo per il salvataggio in angolo sul tiro ravvicinato di Pagani. 11' Buona manovra dei grigi, Filip fraseggia con Ascoli, quest’ultimo va al tiro da dentro l’area ma la palla non centra lo specchio. Al 17' arriva il pareggio con Marginean: Tavernelli serve in mezzo, su di lui non interviene Costanzo che permette così a Marginean la deviazione sul cross basso di Peli, bravissimo nello scendere sul fondo e mettere in crisi la difesa grigia. Un paio di minuti dopo, altro salvataggio sulla linea per l’Alessandria: questa volta è Bellucci a opporsi al “missile” di Buric. Al 29' la difesa azzurra pasticcia e i padroni di casa ne approfittano per ritornare in vantaggio: Nunzella pesca Sylla in area, Desjardins esce male e si fa anticipare dall’attaccante. I due poi restano a terra, ma per l’arbitro il gol è convalidato tra le proteste del Novara. A dieci minuti dal termine, deviazione della difesa azzurra sulla conclusione di Pagani. La gara si trascina verso il finale senza ulteriori azioni degne di nota. Per il Novara giunge la prima sconfitta stagionale, che “stoppa” subito il cammino in Coppa Italia. L’Alessandria, invece, ultima in classifica nel Girone B con soli 3 punti (frutto di una vittoria e cinque sconfitte) proseguirà al turno successivo.

redazione vanovarava.it

 

La nascita del Novara FC

Il simbolo di Novara!

Storico Articoli