gototopgototop
News...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Football Club

La nascita del Novara FC

Classifica 2021/2022
Cerca nel sito...
Sondaggio
Novara Football Club. Quali sono le tue aspettative per l’attuale campionato di Serie D?
 

Le voci dallo spogliatoio: PDHA-Novara FC


Di redazione vanovarava.it
Foto © Guido Leonardi

Per come è maturato il pareggio per 2-2 in casa del Pont Donnaz, mister Marchionni (nella foto), tecnico del Novara FC, riconosce che il punto conquistato possa considerarsi come “guadagnato”… anche se il rammarico è tanto, specie per non aver saputo “allungare” in classifica sulle dirette avversarie: “La chiave di svolta fra il primo e il secondo tempo è stata senza dubbio l’atteggiamento. Anche perché credo che i nostri primi quarantacinque minuti siano stati quelli più brutti sino ad oggi, dove non siamo riusciti a fare proprio nulla, regalando sempre palla all’avversario. Non siamo riusciti a pressare, né a gestire la palla… quindi, nel secondo tempo c’è stato poco da dire e tanto da fare. Ai ragazzi ho soltanto detto che non potevamo essere quelli visti in campo. Ho visto in difficoltà dei ragazzi, li ho cambiati e quelli che sono subentrati hanno fatto bene. Ma a prescindere dai cambi, è lo spirito in campo ad essersi modificato. Tutti hanno avuto voglia di dare un segnale dopo un primo tempo non all’altezza”.

Ma quali possono essere le ragioni di questo rendimento sottotono nel primo tempo? “Questo è un problema. In teoria ciò non dovrebbe succedere, perché partiamo sempre con le buone intenzioni ma subiamo sempre nei dieci minuti iniziali e questo determina i nostri primi tempi. Quando iniziamo in questo modo facciamo sempre molta fatica. Potrei essere io il problema perché non riesco a incidere quanto si dovrebbe. Nell’intervallo mi sono arrabbiato perché non accettavo un comportamento così da parte della squadra. Noi siamo una squadra forte e oggi l’abbiamo dimostrato, ma solo quando giochiamo a calcio. E nel primo tempo questo non è avvenuto”.

La ripresa però ha visto un grande riscatto da parte del Novara, con la squadra che non si è accontentata neppure sul 2-2… “Riuscire a disputare un secondo tempo di questo tipo, con la voglia e la determinazione viste in campo, riuscendo a mettere in difficoltà l’avversario e recuperando anche due gol, mi fa incazzare ancora di più”.


A fine gara, ha poi preso la parola anche Maikol Benassi, autore del gol che ha regalato il pareggio al Novara: “Nell’azione del gol ho toccato io la palla. Sono stato fortunato sulla spizzata di Bergamelli. Sono contento. Noi lavoriamo sempre per ottenere il massimo risultato. Questa domenica si era messa male per noi, ma siamo stati bravi - nonostante un uomo in meno - a recuperare il risultato e conquistare un punto che smuove la classifica”.

Cosa non ha funzionato nel primo tempo? “Quello dobbiamo analizzarlo e lavorarci su. Forse, abituati al nostro campo in sintetico, abbiamo sofferto il terreno pesante e ridotto. Dobbiamo capire che non possiamo impostare l’avvio come nelle gare interne, pazientando come fatto ad esempio a Imperia. Non dobbiamo guardare agli episodi di oggi, ma dobbiamo puntare sul fatto che la squadra ha voglia di raggiungere obiettivi importanti”.

redazione vanovarava.it
Foto © Guido Leonardi

 

Storico Articoli