gototopgototop
News...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Football Club

La nascita del Novara FC

Classifica 2021/2022
Cerca nel sito...
Sondaggio
Novara Football Club. Quali sono le tue aspettative per l’attuale campionato di Serie D?
 

Conferenza stampa pre Novara FC-RG Ticino


Di redazione vanovarava.it

Dopo il pareggio subito in extremis sul campo del Ligorna, domenica scorsa, mister Marchionni (nella foto) ha dichiarato apertamente che - da parte dei suoi ragazzi - si attende qualcosa in più sul campo, a cominciare da un maggior cinismo che permetta di concretizzare il gioco più intenso sugli avversari: “Il pareggio di domenica scorsa ci ha insegnato che non esistono squadre abbordabili e partite semplici. Ci ha insegnato che bisogna sempre essere concentrati e giocare come fosse una finale. Tra il nostro primo e secondo tempo non è cambiata tanto la squadra, quanto l’atteggiamento in campo. Rimanere su un atteggiamento passivo, anche contro una squadra che può sembrare inferiore, finisce per metterti in difficoltà. Non siamo stati bravi né in fase di palleggio, né in quella di pressione. Per fortuna nel secondo tempo, con gli stessi interpreti, la partita è cambiata. Questo dimostra che era solo una quesitone di testa, non fisica e neppure di gioco” - sono state le parole di Marchionni nella consueta conferenza pre-gara alla vigilia della sfida infrasettimanale con la RG Ticino. Poi, il tecnico, ha proseguito - “Non possiamo permetterci di giocare soltanto quarantacinque minuti, regalando sempre i primi tempi o quelle situazioni che ci possono mettere in difficoltà”.

La sensazione è che gli avversari, contro il Novara, cerchino sempre di fare la “partita della vita”… “Può anche essere così, ma se il Novara gioca come sa fare non ci sono paragoni. I dati dicono quello… non subiamo tiri in porta, i gol arrivano solo su disattenzioni nostre o calci piazzati. Questa è una costante che deve sparire. A mio avviso, per come siamo strutturati, facciamo pochi gol, pur creando le occasioni. Oggi potremmo essere tranquillamente a punteggio pieno. Abbiamo gettato al vento quattro punti dall’inizio del campionato, ma più per disattenzione nostra che per merito degli avversari.

La RG Ticino, prossima avversaria del Novara, è già stata affrontata nella Coppa Italia di Serie D… “Non credo si possa parlare della stessa squadra di allora, perché hanno cambiato cinque giocatori, in particolare in difesa dove sono arrivate figure di esperienza. Dovremo essere bravi a mettere in campo la stessa intensità degli avversari, perché solo in questo modo - alla lunga - può emergere la qualità. Come sempre, tutto dipenderà da noi”.

Che avversario troverà sul suo cammino il Novara FC? “Credo che si giocheranno in ogni caso la partita, provando a fare una pressione costante e non limitandosi a difendere. Per noi sarà importante la velocità con la quale viaggerà la palla…”.

Situazione indisponibili/infortunati? “Stiamo attendendo gli esiti degli esami di Pugliese e Benassi, che sicuramente non saranno fra i convocati per la gara con la RG Ticino. Manti e Vaccari stanno recuperando ma non sono ancora a disposizione. Mancherà poi Bonaccorsi perché squalificato. Bergamelli ha recuperato a pieno, mentre Pereira sta meglio, ha ripreso ad allenarsi e stiamo valutando se rischiarlo o meno perché vorremmo che non si fermasse più”.

La mancata convocazione prolungata di Ferla? “Io mi affido sempre su chi in settimana si è allenato meglio. Lui è un buon giocatore, ma deve crescere perché è giovane. In campo va chi se lo merita. Dipende tutto da lui, si sta allenando comunque bene”.

È corretto affermare che la squadra sia troppo dipendente dalla coppia Gonzalez-Vuthaj? “Per noi sono fondamentali perché sono due leader e due figure che aiutano la squadra. Se dovessero fermarsi? Vuol dire che doveva andare così… io sono abituato sempre a guardare al momento. Finche stanno bene e mi danno garanzie è giusto che facciano parte della squadra titolare. Anche perché sono due trascinatori, sempre pronti a stimolare i compagni a migliorarsi e a fare in modo che non capitino più situazioni simili al primo tempo di domenica scorsa”.

redazione vanovarava.it

 

Storico Articoli