gototopgototop
News...
Coppa Italia Serie D: le 60 gare del 1° turno Coppa Italia Serie D: le 60 gare del 1° turno Fonte: lnd.it Dopo il turno preliminare andato...
Tennistavolo Regaldi: discreto avvio di stagione Tennistavolo Regaldi: discreto avvio di stagione Pubblichiamo integralmente il testo del comunica...
Il punto della 1a Giornata Il punto della 1a Giornata Di redazione vanovarava.it ...
Statistiche azzurre alla 1a giornata Statistiche azzurre alla 1a giornata Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le statistiche...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Football Club

Abbonamenti 2021/2022

Classifica 2021/2022
Cerca nel sito...
Sondaggio
Novara Football Club. Quali sono le tue aspettative per il prossimo campionato di Serie D?
 

Marco Rigoni è il nuovo direttore tecnico di Sparta Novara

Di redazione vanovarava.it L’entrata nel vivo del campiona...

Sporting Monterosa: torna “Cavalli… e non solo”

Di Flavio Bosetti Domenica 26 settembre torna per la VII edizione l’atteso appuntamento dedicato ai bambini, alle famiglie e alle competizioni...

Designazioni Arbitrali Gozzano-Novara FC (C. Italia)

Di redazione vanovarava.it La gara Gozzano - Novara FC, valevole per il 1° turno della Coppa Italia di ...

Coppa Italia Serie D: le 60 gare del 1° turno

Fonte: lnd.it Dopo il turno preliminare andato in scena lo scorso 12 settembre, la Coppa Italia di Serie D è pronta a vivere un’altra giornata di ...

Tennistavolo Regaldi: discreto avvio di stagione

Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato, pervenuto alla nostra redazione dall’Ufficio Stampa del Gruppo Sportivo Regaldi: ...

Il punto della 1a Giornata

Di redazione vanovarava.it ...

Statistiche azzurre alla 1a giornata

Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le statistiche dei giocatori azzurri aggiornate alla 1a giornata del campionato di Serie D 2021-2022.Clicca qui ...

La fotogallery di Novara FC-Asti

Di redazione vanovarava.it Sono on-line le foto relative all’ultima partita di campionato del Novara Football Club, cliccando sul seguente link o...

Novara FC - Asti 1-1

Di Giovanni Chiorazzi L’impatto in campionato del Novara Football Club è stato meno semplice di quanto le aspettative potessero suggerire… Per i...

Le voci dallo spogliatoio: Novara FC-Asti

Di redazione vanovarava.it Con un gol incassato quasi allo scadere, dopo una partita della propria squadra a “senso unico”, non può che esserci d...

Le pagelle di Novara FC-Asti

Di Fabio Fornari RASPA: VOTO 6 Sicuro tra i pali ma un po’ incerto nelle uscite. Anche lui non è esente da colpe, come tutti i compagni della difesa...

Conferenza stampa pre Novara FC-Asti

Di redazione vanovarava.it Grande, grandissima attesa per il debutto in campionato del Novara Football Club, per l’occ...

Gli appuntamenti del Panathlon Club Novara

Di redazione vanovarava.it ...

  • I convocati di mister Marchionni per Gozzano-Novara FC (C.Italia)

  • Marco Rigoni è il nuovo direttore tecnico di Sparta Novara

  • Sporting Monterosa: torna “Cavalli… e non solo”

  • Designazioni Arbitrali Gozzano-Novara FC (C. Italia)

  • Coppa Italia Serie D: le 60 gare del 1° turno

  • Tennistavolo Regaldi: discreto avvio di stagione

  • Il punto della 1a Giornata

  • Statistiche azzurre alla 1a giornata

  • La fotogallery di Novara FC-Asti

  • Novara FC - Asti 1-1

  • Le voci dallo spogliatoio: Novara FC-Asti

  • Le pagelle di Novara FC-Asti

  • I convocati di mister Marchionni per Novara FC-Asti

  • Conferenza stampa pre Novara FC-Asti

  • Lunga coda al botteghino per gli abbonamenti al Novara FC

  • Gli appuntamenti del Panathlon Club Novara

 

 

 

Ora, purtroppo, è ufficiale: il Novara Calcio è fuori dal calcio “prof”


Di Giovanni Chiorazzi

Lunedì 26 luglio 2021, il Novara Calcio è ufficialmente fuori dal calcio “professionistico” dopo una storia ininterrotta di 113 anni: di fronte al Collegio di Garanzia del CONI, presso il quale la società azzurra si era rivolta presentando ricorso contro l’esclusione dal campionato di Serie C, il verdetto è stato quello auspicato sin dalla vigilia. Un verdetto crudo, impassibile e che cancella di fatto il blasone di un club sempre presente ai nastri del calcio “prof” dal 1908, anno di fondazione del Novara Calcio, ad oggi. A nulla è valsa la memoria difensiva supportata dall’Avv. Cesare Di Cintio, ingaggiato da Leonardo Pavanati nel tentativo disperato di “mettere una pezza” a quella violazione delle regole che - all’interno della società azzurra - hanno sempre definito “necessaria” per far fronte ai conti bloccati e pagare quanto dovuto in termini di contributi previdenziali e IRPEF. Regole che le altre squadre di Serie C hanno invece rispettato, una circostanza - quest’ultima - che ha portato il Collegio di Garanzia del CONI a non ammettere “sconti”. Uno sconto che tutto sommato i tifosi del Novara avrebbero anche accettato (magari con dei punti di penalizzazione in classifica) pur di non gettare al vento un patrimonio che resta (o per meglio dire restava) dell’intera collettività novarese, non del proprietario di turno, sia esso Massimo De Salvo (il cui abbandono della squadra è coinciso con un lento ma costante declino), sia il “traghettatore” Maurizio Rullo, sia l’attuale patron Leonardo Pavanati e le sue svariate società.

Il cielo di Novara questa sera è coperto da fulmini e tuoni in lontananza… anche il meteo sembra ribellarsi a questa notizia che non può far altro che gettare sconforto in tutti coloro che l’azzurro lo vivono quotidianamente, con la passione nel cuore e con la voglia di tornare a essere rappresentati da una società, da una dirigenza, che abbia quantomeno l’onore di farlo senza alcuna macchia.

Cantava l’indimenticato Freddie Mercury “The show must go on”… e così, anche se domani il Novara Calcio non figurerà più tra le società di calcio professionistiche del “Belpaese”, il carrozzone dello sport più amato dagli italiani proseguirà ugualmente e assieme al Novara Calcio non figureranno neppure Carpi, Casertana e Sambenedettese, con la Paganese unica squadra a poter esultare per il ricorso presentato.

Quello che Pavanati deciderà di fare è un mistero… probabilmente neppure lui è ancora sicuro sull’iter da intraprendere. Di fronte c’è la possibilità di appellarsi al TAR del Lazio, ma questo non comporterebbe una riammissione della squadra azzurra al campionato di Serie C, se non altro per le tempistiche ristrette. Di certo, resta il fatto che questa dolorosa esclusione sia giunta a seguito del pagamento (da altre fonti, ormai è appurato) di tutte le incombenze in carico alla società azzurra. Una circostanza che accresce ancora di più la rabbia e la frustrazione per un destino che mai, neppure il più pessimista dei tifosi, avrebbe mai potuto immaginare.

Resta un ultimo disperato tentativo… quello in carico al sindaco Alessandro Canelli di richiedere l’iscrizione al campionato di Serie D in sovrannumero. Ma con una nuova denominazione societaria, un nuovo logo, una nuova dirigenza e, aggiungiamo noi, un nuovo progetto. Serio, credibile, a breve termine… quello di riportare il prima possibile la città di Novara nel calcio che conta. Il sindaco Canelli ha già sondato il terreno nei giorni scorsi con alcuni imprenditori locali, i soliti verrebbe da dire, ma anche quelli che ancora possono dare vita ad una speranza, seppur quella più ridimensionata alla quale si possa ambire.

La speranza, questa sera, è quella di non finire nel dimenticatoio come avvenuto con altre realtà importanti del calcio italiano. Come spesso si suol dire... per tornare ancora più forti e determinati di prima. Ma, nel contempo, facendo anche ammenda degli errori commessi sino ad oggi. Tanti, troppi e che oggi si racchiudono in questo triste giorno, ma che in fondo sono il concatenarsi di una serie di cause che si protraggono da diversi anni in quel di Novarello. La mancanza di passione, l’affidarsi a gente inesperta, l’accumulo crescente di debiti, la presenza di troppe persone a voler mettere becco nella faccende societarie, lo smantellamento del proprio settore giovanile (vero e proprio gioiello di questi ultimi dieci anni), la mancata valorizzazione di alcuni giocatori che - oggi - militano in categorie ben più nobili della Serie C… Queste sono solo alcune delle recriminazioni sulle quali poter riflettere.


Questa sera i tifosi del Novara Calcio, quelli veri, si vedranno ancora di più: sono quelli che nonostante questa esclusione dal mondo del professionismo, non si vergogneranno mai di urlare a gran voce la loro passione per i colori azzurri e per la storia di questo club che tanto ci fa emozionare, nel bene o nel male…

Forza Novara sempre!

Giovanni Chiorazzi

 

Storico Articoli