gototopgototop
News
Novara dà il benvenuto al Giro d’Italia Novara dà il benvenuto al Giro d’Italia A distanza di decenni, la città di Novara accog...
Volley Novara: perso lo scontro al vertice della Serie C Volley Novara: perso lo scontro al vertice della Serie C Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Rivoluzione Coppa Italia: niente più club di Serie C e D Rivoluzione Coppa Italia: niente più club di Serie C e D Dalla prossima stagione, 2021-2022, cambierà il ...
Statistiche finali stagione 2020-2021 Statistiche finali stagione 2020-2021 Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le s...

Classifica 2020/2021

Sondaggio
La fine della stagione 2020-2021 per il Novara Calcio rappresenta:
 

Conferenza stampa pre Juventus U23-Novara


Di redazione vanovarava.it

Per il Novara Calcio è già ora di ritornare in campo, nell’insidioso turno infrasettimanale che vedrà gli azzurri affrontare la Juventus U23 sul campo del “Moccagatta” di Alessandria. Mister Banchieri (nella foto) ha fatto il punto della situazione alla vigilia di questo delicato incontro: “E’ una partita particolare, contro una squadra che, dal punto di vista tecnico e della qualità dei giocatori, è senza dubbio la più forte di tutto il torneo. Tante volte, però, alcuni di loro vanno in prima squadra e bisogna preparare questa partita dove capiremo chi scenderà in campo solo all’ultimo istante. Dovremo essere bravi e pronti a più circostanze che si verificheranno durante la partita”.

Per il Novara c’è la necessità di consolidare la posizione in classifica. “Questo sempre, al di là dell’avversario. Nelle ultime sette partite abbiamo fatto dodici punti e sono parecchi, ma non ci basta. Dobbiamo arrivare alla quota che ci garantisca la salvezza, pensando ad un avversario alla volta”.

Nel precedente tour de force di partite ravvicinate, il Novara aveva pagato la seconda partita consecutiva a livello di condizione… “Nei prossimi ventisei giorni giocheremo sei volte, ovvero una volta ogni quattro giorni e questo non era mai successo negli anni precedenti. Dire quindi quale sarà la partita deficitaria diventa un bel rebus per tutte le squadre del campionato, non solo per noi. Dobbiamo essere bravi a dosare le energie dei giocatori e a creare disponibilità e possibilità a più giocatori, perché con gli stessi undici è impensabile immaginare di fare più partite”.

Senza Rossetti in attacco e con Moreo non ancora al top della condizione, potrebbe cambiare il modo di attaccare? “Sicuramente cambierà il giocatore perché Rossetti non sarà della partita. Le caratteristiche ovviamente saranno diverse. Moreo non ha ancora una condizione ottimale, ma in rosa abbiamo altri giocatori che possono ricoprire quel ruolo”.

Tordini è recuperato? “Ha giocato con la Primavera per ritrovare condizione e minuti nelle gambe. Lui è un ottimo giocatore, come tanti altri del nostro settore giovanile. Adesso sta meglio e sarà tra i convocati per la partita con la Juventus U23”.

Gonzalez invece? “Si è ripreso dal problema inguinale che lo aveva interessato la scorsa settimana, si sta allenando bene e anche lui sarà trai convocati. Se ci sarà bisogno sappiamo che potremo fare affidamento su di lui”.

In cosa potrebbe migliorare Lanini? “Lui ha bisogno di un centravanti davanti, di un attaccante - come è stato sino ad oggi Rossetti e come sarà il compagno che sceglieremo con la Juventus U23 - che gli dia la possibilità di giocare viso alla porta e non di spalle. Abbiamo pensato all’attuale modulo proprio per avvicinare le due punte in attacco... così, Lanini, è risultato per noi uno dei nostri migliori acquisti invernali”.

Cisco? “Deve migliorare e ha i mezzi fisici e tecnici per determinare in ogni partita. Quando non ci riesce è un buon motivo per migliorarsi ancora di più in allenamento. È un ragazzo molto intelligente e sensibile, che va aiutato ed è proprio per questo che ancora non gioca in categorie superiori. Lui ne è cosciente”.

Migliorini? “Sta meglio e si è già ripreso ad allenare con la squadra. Valuteremo con il dottore una sua possibile convocazione”.

Piscitella? “Potrebbe essere fra i convocati visto che ha concluso una settimana tipo di allenamenti. Non ha ancora una condizione ottimale, ma è a disposizione”.

Nella partita con la Pro Sesto, c’è stata l’impressione che il centrocampo a due abbia un po’ sofferto la pressione degli avversari… “Abbiamo sofferto perché non riuscivamo ad essere aggressivi davanti. Non era una questione numerica, quanto di atteggiamento meno aggressivo del solito. Con la Juventus U23 la sfida sarà più aperta e dovremo essere bravi a ritornare aggressivi e intraprendenti”.

redazione vanovarava.it

 

La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli