gototopgototop
News
Novara dà il benvenuto al Giro d’Italia Novara dà il benvenuto al Giro d’Italia A distanza di decenni, la città di Novara accog...
Volley Novara: perso lo scontro al vertice della Serie C Volley Novara: perso lo scontro al vertice della Serie C Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Rivoluzione Coppa Italia: niente più club di Serie C e D Rivoluzione Coppa Italia: niente più club di Serie C e D Dalla prossima stagione, 2021-2022, cambierà il ...
Statistiche finali stagione 2020-2021 Statistiche finali stagione 2020-2021 Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le s...

Classifica 2020/2021

Sondaggio
La fine della stagione 2020-2021 per il Novara Calcio rappresenta:
 

Conferenza stampa pre Lecco-Novara


Di redazione vanovarava.it

Nuovo impegno ravvicinato per il Novara, che dopo il pari casalingo contro la Juventus U23 torna subito in campo per la sfida contro il Lecco, in una trasferta davvero molto insidiosa. Mister Marcolini (nella foto) è intervenuto nella consueta conferenza pre-gara: “La squadra ha grande voglia di tornare alla vittoria, non ci sono dubbi. Questo non è forse il momento migliore per giocare tre partite in una settimana, ma questo è il calendario e ne prediamo atto. Siamo arrabbiati perché, nonostante la nostra prestazione non sia stata del tutto perfetta, contro la Juventus U23 si sono verificate delle situazioni che ci avrebbero potuto portare alla vittoria e questo malgrado l’inferiorità numerica. Bisogna essere soddisfatti per l’atteggiamento dei ragazzi e per la fatica in più che hanno fatto nel cercare di contrastare una squadra forte nei paleggi come la Juve”.

La situazione dei tamponi anti-Covid sta condizionando la preparazione? “Questo è normale, ma dobbiamo accettare questa situazione che sicuramente non aiuta il lavoro. Speriamo di poter essere subito compresi da quello che, noi tecnici, chiediamo ai ragazzi. Dobbiamo solo pensare al lavoro, il resto non deve influenzarci perché è un problema che interessa noi e altre squadre. Avere tanti assenti sicuramente spiace, ma faremo di ragione virtù e cercheremo di far rendere tutti al meglio”.

Che reazione hanno avuto i ragazzi, quando a inizio ripresa contro la Juve U23 si è passati ad un 3-5-2? “Questo gruppo è molto partecipativo e recettivo e mi è bastato esprimere qualche concetto per responsabilizzare ogni componente della squadra. Devo dire che fino all’espulsione di Panico si stava reagendo molto bene, con due nitide occasioni ad inizio ripresa”.

È un Novara che sarà orfano di Panico e Cagnano… “Colombini è tornato a disposizione solo da lunedì, come caratteristiche è quello più adatto a ricoprire il ruolo sulla corsia laterale. Bisogna fare i conti anche con gli infortuni e le squalifiche, oltre al Covid che sta incidendo parecchio. Nelle mie scelte dovrò essere bravo anche a cercare di capire quello che mi potranno dare i giocatori disponibili e in base a questo sceglierò la formazione più adatta”.

Cisco sta diventando un giocatore determinante con la sua velocità… “Come caratteristiche lui è una punta esterna, è un giocatore che gioca spesso sul binario, deve migliorare ma lo sta già facendo. Non si deve limitare nel ricercare solo quelle che sono le sue qualità più naturali”.

Il Lecco è reduce da una pesante sconfitta… “Se vogliamo fare qualcosa di buono, dobbiamo essere sempre pronti psicologicamente a gare di forte intensità e velocità. Questo è quello che sicuramente ci aspetta a Lecco. Sarà una partita dai ritmi alti, come tutte quelle di Serie C”.

Rispetto ad altre squadre, il Novara non sembra praticare un pressing alto con i propri attaccanti… “Domenica lo abbiamo fatto male. È quello che ho già detto ai ragazzi, che hanno capito. Sono sicuro che già contro il Lecco vedremo degli atteggiamenti e delle situazioni diverse”.

Piscitella è stato reinserito in gruppo… “E’ un esterno abbastanza offensivo, che come Panico ha corsa e disponibilità. Domenica è stato rispolverato al 100% anche in un ruolo non propriamente suo e direi che ha risposto bene. Quando cambia un allenatore, si ha il dovere di valutare tutti i giocatori a disposizione. Lui mi ha fatto vedere buone cose, anche con un atteggiamento molto propositivo. Diciamo che si è guadagnato una seconda chance, adesso dev’essere lui bravo a sfruttarla”.

redazione vanovarava.it

 

La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli