gototopgototop
News
Play-off Serie C: Pisa e Trapani sono le promosse Play-off Serie C: Pisa e Trapani sono le promosse Di redazione vanovarava.it Al termine dei pla...
Igor Volley Novara: in azzurro anche la slovena Iza Mlakar Igor Volley Novara: in azzurro anche la slovena Iza Mlakar Pubblichiamo integralmente il testo del comunicat...
Le prime parole da DS del Novara di Moreno Zebi Le prime parole da DS del Novara di Moreno Zebi Di Marco Cito Moreno Zebi (nella foto, in mez...
La Igor Volley parteciperà al Mondiale per club in Cina La Igor Volley parteciperà al Mondiale per club in Cina Pubblichiamo integralmente il testo del comunicat...

Sito ufficiale Lega Pro
Sondaggio
Cosa ha inciso di più nella stagione 2018-19 del Novara?
 

Le voci dallo spogliatoio: Novara-Alessandria


Di redazione vanovarava.it

In Sala Stampa, al termine della partita contro l’Alessandria, c’è ben poca voglia di commentare l’ennesima sconfitta. Mister Sannino (nella foto) l’analizza in questo modo: “E’ una partita difficile da commentare, della quale non vorrei neppure parlare tanto. Vorrei riavvolgere il film e ripartire subito dal prossimo impegno di giovedì (N.d.R. ad Olbia). Quella contro l’Alessandria è stata una partita dove abbiamo fatto fatica, abbiamo giocato sulle ripartenze però non è sicuramente la partita che ci aspettavamo. Al di là del gol subito, c’è stato un momento in cui abbiamo anche pressato. Di questa partita, ormai, non è più possibile fare nulla. Già da domani dovremo pensare alla prossima gara”.

La mentalità non è stata quella più adatta all’impegno… “Credo che i ragazzi ce l’abbiamo messa tutta, il problema è che noi siamo questi. Con delle cose buone e altre meno buone. Sicuramente non ci aspettavamo una prestazione così, soprattutto nel secondo tempo quando ci si è mossi un po’ a tentoni, con tutti che volevano decidere qualcosa. Nel primo tempo, bene o male, anche se abbiamo sofferto la squadra era presente in campo. In questo momento la cosa che mi preme è non parlare tanto ma prepararsi per la partita di giovedì. Avremo anche dei problemi, degli squalificati… E’ vero che rientra qualcuno ma qualcun’altro resterà fuori. Abbiamo anche dei problemi fisici, Cacia è uscito perché stava male, Gonzalez non ne aveva più. Anche Bianchi ha covato qualcosa. Ad ogni modo noi dobbiamo guardare avanti, sapendo che è un momento un po’ così. E’ la terza sconfitta consecutiva in casa e questo è un dato di fatto, non bisogna nascondersi. Vuoi per un motivo, vuoi per un altro, sono tre sconfitte che lasciano il segno. Per questo dobbiamo subito tentare di rialzarci, andando a Olbia per fare la partita. Ormai ad ogni gara c’è bisogno di far punti e bisogna affrontare le ultime partite con questa mentalità. Anche se usciamo da una partita difficilissima, ben differente da quella che volevamo fare alla vigilia”.


Anche Pablo Gonzalez, grande ex della sfida, è intervenuto a fine gara: “Era una partita importante, abbiamo creato delle situazioni da gol ma abbiamo sbagliato tanto davanti. Questa è una cosa dove dobbiamo migliorare. Dobbiamo diventare più decisivi in attacco, io per primo. Il mister mi ha cambiato per un problema alla schiena di cui soffro da un paio di mesi. Era meglio fare i cambi avendone la possibilità e una grande rosa. E’ giusto che quando uno non è al 100% lasci il posto a un compagno che sta meglio”.

Quanto hanno fatto dispiacere a Gonzalez i cori offensivi dei tifosi grigi? “Fanno dispiacere ma mi dispiace vedere anche lo stadio vuoto o silenzioso. Ma è anche colpa nostra, noi siamo responsabili di questa situazione, dobbiamo cercare di riportare i tifosi dalla nostra parte. Io di Alessandria ho un bellissimo ricordo della società e di quello che hanno fatto loro per me e per la squadra. Gli obiettivi non sono stati centrati ma i ricordi sono belli”.

Qual è il problema di questa squadra? “Al di là del loro gol, non credo che loro abbiano avuto grosse occasioni. Almeno per quanto ho visto io dal campo. Per riportare entusiasmo bisogna vincere e vincere. Perché la gente, anche quando si gioca bene ma non si vince, non è contenta. Vale lo stesso discorso per me quando vedo l’Argentina. Dobbiamo essere bravi noi a dimostrare che c’è ancora tanto da fare, perché sicuramente non siamo in un buon momento ma abbiamo ancora la possibilità di fare cose importanti”.

Quanto manca il gol a Gonzalez? “Mi manca tanto, come mi manca la vittoria della squadra. Se poi arriva il gol sono ancora più contento. Lo cerco ma siamo tutti a disposizione per il bene della squadra”.

Le condizioni di Gonzalez? “Soffro di un problema alla schiena e lunedì andrò a fare dei controlli. Ci convivo da un po’, devo stringere i denti”.


Al temine del derby con il Novara, il tecnico dei grigi Alberto Colombo non nasconde la propria soddisfazione: “Vittoria importante in un derby, venivamo da una sconfitta in casa. Ma questa è un’altra risposta di questa squadra che, almeno sotto la mia gestione , ogni volta che è caduta ha saputo rialzarsi anche contro avversari di spessore. Accorciare le distanze rispetto a chi sta davanti è un ulteriore stimolo per rendere la prossima partita ancora più determinante. Bravi i ragazzi a compattarsi e non concedere nulla dopo il gol. Abbiamo avuto difficoltà all’inizio dei due tempi per la loro pressione alta, ma poi abbiamo preso in mano il pallino del gioco. Il gol ha dato la svolta psicologica e c’è stata grande volontà di portare a casa un risultato voluto da tutti”.

redazione vanovarava.it

 

La maglia azzurra 2018-19

Storico Articoli