gototopgototop
News
Buona Pasqua a tutti! Buona Pasqua a tutti! Tanti auguri di una serena Pasqua a tutti gli ut...
Igor Novara: con Scandicci la serie torna in parità Igor Novara: con Scandicci la serie torna in parità Pubblichiamo integralmente il testo del comunicat...
Voce dei Tifosi: Olbia-Novara Voce dei Tifosi: Olbia-Novara Di Luca Perino Vaiga Il Novara ottiene tre pu...
Le voci dallo spogliatoio: Olbia-Novara Le voci dallo spogliatoio: Olbia-Novara Di redazione vanovarava.it Mister Sannino (ne...
Olbia - Novara 1-2 Olbia - Novara 1-2 Di Giovanni Chiorazzi Foto © novaracalcio.com ...
Le pagelle di Olbia-Novara Le pagelle di Olbia-Novara Di Fabio Fornari DI GREGORIO: VOTO 6Partita non ...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita del
Novara Calcio

Sito ufficiale Lega Pro
Sondaggio
Al termine del mercato invernale sei soddisfatto di come ha operato la società Novara Calcio?
 

Il punto della 33a Giornata


Di redazione vanovarava.it

La 33a giornata di Serie C, Girone A, restituisce certezze alla “capolista” Entella, ma soltanto da punto di vista del risultato: infatti, dopo un primo tempo “soporifero”, la ripresa si è aperta subito con il vantaggio del Novara, grazie all’eurogol siglato da Mallamo. I liguri hanno trovato il pari grazie al rigore trasformato da Caturano per un fallo di mano in area commesso da Tartaglia (anche espulso nell’occasione, per il doppio giallo rimediato), alla quale si è poi aggiunta la rete del sorpasso, ancora su penalty, questa volta con Mancosu. I biancocelesti tornano dunque alla vittoria dopo quattro pareggi consecutivi, allungando sul Piacenza (secondo) a quattro lunghezze di distanza.

Eppure proprio il Piacenza, due giorni prima, aveva mandato un messaggio chiaro ai liguri, con la vittoria più roboante della giornata: un 4-0 all’Alessandria che non ha ammesso repliche. Una sfida risolta nel primo tempo, con gli uomini di Franzini subito in vantaggio al quarto minuto grazie a Bertoncini. Ferrari lo imita al 29', questa volta incornando da calcio d’angolo e pochi minuti dopo Terrani triplica su rigore. Il punteggio è arrotondato nella ripresa dall’ex azzurro Porcari, con un destro dalla distanza.

Pisa e Pro Vercelli rispondono “presente” all’acuto del Piacenza. Entrambe le compagini tengono il passo degli emiliani battendo 1-0 rispettivamente Albissola e Gozzano. I nerazzurri espugnano il “Comunale” di Chiavari con un gran destro a giro di Lisi nel finale del primo tempo. I liguri si rendono pericolosi nella ripresa con Russo, ma il portiere del Pisa, Gori, è miracoloso nell’opporsi.

La Pro Vercelli vince invece il derby contro il Gozzano. Decide l’incontro un tocco di Berra su punizione di Mammarella al 24'. La formazione di Grieco, poi, controlla la gara senza particolari patemi d’animo.

Non risponde invece la Robur Siena. I bianconeri crollano inaspettatamente in casa contro l’Arzachena, venendo così scavalcati in classifica da Pisa e Pro Vercelli. I sardi si impongono 3-1 e devono ringraziare un Cecconi in giornata “super”, al punto da portarsi il pallone a casa in virtù della sua tripletta. Lo show della punta di mister Giorico inizia al 41' con un preciso colpo di testa. Il numero 9 si ripete al 64', sempre con un’inzuccata da calcio d’angolo. La Robur riapre la sfida sul finale con Fabbro, abile a risolvere una mischia in area di rigore, ma al 96' ancora Cecconi, in contropiede, supera il portiere senese Contini con un preciso pallonetto.

Risponde solo parzialmente l’Arezzo che a Busto Arsizio non va oltre l’1-1 con la Pro Patria, in una partita molto combattuta. Vantaggio aretino con un preciso tiro dal limite di Foglia, pareggio bustocco con Mastroianni che realizza sfruttando un delizioso cross di Le Noci. Nel finale di gara, però, è clamorosa la traversa colpita dall’Arezzo con Borghini.

Il Pontedera perde proprio sul filo di lana due punti che sarebbero risultati utilissimi per migliorare la propria posizione play-off. Il Cuneo acciuffa, dal canto suo, un punto fondamentale in chiave salvezza. Al “Mannucci” è 1-1. I toscani, dopo aver preso un palo con Caponi, si portano avanti con Tommasini che di testa concretizza un cross di Mannini. I piemontesi, dopo aver subito la rete dello svantaggio, si sbloccano e cominciano a giocare, strappando il pari al sesto minuto di recupero con Paolini che trova il “jolly” con un diagonale di sinistro.

Il Cuneo resiste così al ritorno della Lucchese, dato che i rossoneri hanno espugnato Olbia imponendosi per 1-0. Una vittoria molto cinica, poiché i toscani si portano a casa i tre punti con il loro unico tiro in porta. Un tiro scoccato da Sorrentino, che al 30' incrocia al volo un cross di Sansovito. L’Olbia ha provato a pareggiare più volte, ma ha sempre sbattuto contro il “muro” eretto dal portiere toscano Falcone.

In chiave salvezza, la Pistoiese ottiene tre punti di platino espugnando il “Moccagatta” di Alessandria e travolgendo la Juventus U23 con un secco e rotondo 4-0. Protagonista tra gli arancioni Petermann, autore di una doppietta. Prima, il centrocampista arancione timbra il cartellino con un sinistro dal limite dell’area e, sempre col mancino, raddoppia nella ripresa. In contropiede, poi, la formazione di Asta arrotonda prima con Forte e poi con Momentè.


Per visualizzare il calendario completo della Serie C clicca qui

Per visualizzare la classifica marcatori della Serie C clicca qui

redazione vanovarava.it

 

La maglia azzurra 2018-19

Storico Articoli