gototopgototop
News
DS Ludi: vicina la conferma di un addio con il Novara Calcio DS Ludi: vicina la conferma di un addio con il Novara Calcio Di redazione vanovarava.it Soltanto lo scorso...
Il punto della 31a Giornata Il punto della 31a Giornata Di redazione vanovarava.it ...
Le foto di Igor Novara-Unet E-Work Busto Arsizio Le foto di Igor Novara-Unet E-Work Busto Arsizio Sono on-line le foto relative all’ultima partita d...
Azzurra Hockey Novara: netta sconfitta a Correggio Azzurra Hockey Novara: netta sconfitta a Correggio Di Flavio Bosetti Sconfitta di larghe propor...
La fotogallery di Novara-Cuneo La fotogallery di Novara-Cuneo Di redazione vanovarava.it ...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita del
Novara Calcio

Sito ufficiale Lega Pro
Sondaggio
Al termine del mercato invernale sei soddisfatto di come ha operato la società Novara Calcio?
 

Ufficiale: Giuseppe Sannino nuovo tecnico del Novara


Di redazione vanovarava.it
Foto © novaracalcio.com

Per molti tifosi azzurri, forse quelli non più giovanissimi, Giuseppe Sannino (nella foto a sinistra assieme al DS Ludi e al DG Nespoli) è sempre stato un modello di tecnico da seguire, più volte invocato all’ombra della Cupola. In particolare per il suo modo di allenare, un po’ fuori dai consueti schemi canonici e non per le scelte tecniche alle quali fa affidamento (che al contrario sono forse più legate ad un calcio del passato), quanto per la sua “disciplina” che lo rende una sorta di “sergente di ferro”… Sarà stato anche per questo motivo che la scelta della dirigenza azzurra è ricaduta su di lui per dare il via al “dopo-Viali”, nel tentativo di spronare i giocatori a dare ciò che è nelle loro possibilità e a migliorare un rendimento in netto calo nelle ultime uscite di campionato.

Nonostante la fama che accompagna uno dei tecnici da sempre più discussi (un personaggio alla Sergio Borgo, tanto per intenderci… che si ammira dal primo giorno o, al contrario, si vedrà sempre con un occhio storto…), proviamo a ricostruire in sintesi il profilo di Giuseppe Sannino: classe 1957, lega il suo debutto nel mondo del calcio con il Varese (pur non giocando neppure una gara nella stagione cadetta 1975-76), con il ruolo di centrocampista, in una piazza dove molti anni dopo tornerà come allenatore raccogliendo ottimi successi. Da giocatore non riesce ad imporsi a livelli tropo alti, giocando prima in Serie D e poi in Serie C con la compagine della Milanese, quindi Trento, Vogherese, Fanfulla (dove vince la Coppa Italia Serie C) e a seguire Pavia, Spezia, Vigevano ed Entella. La carriera da allenatore viene intrapresa da Sannino con l’affidamento delle giovanili della Vogherese, ma è senza dubbio a Varese si consacra come tecnico e dimostra di non essere uno sprovveduto, dato che - sotto la sua guida - la formazione biancorossa sale dalla Seconda Divisione alla Serie B in due sole stagioni, vincendo il campionato nel primo anno e trionfando ai play-off in quello successivo. Questo successo gli è valso il prestigioso riconoscimento della “Panchina d’oro” di Prima Divisione, a cui darà ancor maggior risalto il 4° posto in classifica in Serie B - sempre con il Varese - e la conseguente disputa dei play-off, persi poi in semifinale con il Padova. Anche in questo caso a Sannino venne riconosciuto un premio importante, quello della Panchina d’argento. Tuttavia, dopo quello strepitoso exploit, la sua carriera di allenatore - pur passando da piazze di spicco - non si arricchisce di ulteriori prestigiosi risultati, se non per la raggiunta semifinale di Coppa Italia alla guida del Siena (poi eliminato dal Napoli) e per l’aver risollevato temporaneamente le sorti del Palermo nella stagione 2012-13 (ma incassando la retrocessione in Serie B). Poi un susseguirsi di squadre e un continuo girovagare, alla guida di Chievo, Watford (per la prima esperienza internazionale), Catania, Carpi, Salernitana, Triestina

Il 22 ottobre 2018 diventa allenatore del Levandiakos, formazione ellenica della massima serie, prima di essere esonerato a metà gennaio 2019. Ma la fama di Sannino è troppo importante e prestigiosa per vederlo molto tempo inattivo e, infatti, il 19 febbraio eccolo cominciare una nuova avventura, questa volta alla guida di un Novara ancora alla ricerca della sua identità. Sannino è senza dubbio la figura più adatta per plasmare questa identità e riportare entusiasmo in tutto l’ambiente, anche se per adesso la fiducia della società (forse memore degli errori commessi in passato) nei confronti del neo-tecnico, nativo di Ottaviano, può dirsi solo a tempo determinato: Sannino, infatti, ha firmato un contratto sino al 30 giugno di questa stagione, ma probabilmente con un accordo in parola e legato al raggiungimento di un obiettivo già riconducibile all’attuale stagione…

Il nuovo mister sarà presentato alla stampa nella giornata di mercoledì 20 febbraio 2019 alle ore 13.30, presso l’Aula 1 del Centro Sportivo Novarello-Villaggio Azzurro. Con il suo arrivo, lo staff tecnico del Novara si arricchisce anche del collaboratore Stefano Albertoli, figura di riferimento del nuovo allenatore, dove i due troveranno già Massimiliano Guidetti (tutti e tre nella foto in basso al centro), vice di Viali ad inizio stagione che conserverà tale carica.

Da parte di tutti i tifosi azzurri, va il più grande in bocca al lupo a Giuseppe Sannino, nuovo tecnico del Novara Calcio al posto dell’esonerato William Viali.

redazione vanovarava.it
Foto © novaracalcio.com

Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato, pervenuto alla nostra redazione dall'Ufficio Stampa del Novara Calcio:

La società Novara Calcio è lieta di informare giornalisti e tifosi di aver raggiunto l’accordo per l’affidamento della guida tecnica della prima squadra a Giuseppe SANNINO.

La famiglia azzurra accoglie con piacere ed entusiasmo il nuovo mister e il suo collaboratore tecnico Stefano ALBERTOLI. Il mister si è legato al club azzurro fino al 30 giugno 2019.

Ufficio Stampa Novara Calcio

 

La maglia azzurra 2018-19

Storico Articoli