gototopgototop
News
Igor Novara: il primo volto nuovo è quello di Elitsa Vasileva Igor Novara: il primo volto nuovo è quello di Elitsa Vasileva Pubblichiamo integralmente il testo del comunicat...
Esclusiva VNV: L’intervista a Massimo Barbolini Esclusiva VNV: L’intervista a Massimo Barbolini Di Alberto Battimo Foto © Igor Volley Novara Non...
Senior League: il Novara sogna le finali nazionali Senior League: il Novara sogna le finali nazionali Di redazione vanovarava.it Il Novara Calcio “...
Play-off 1° turno nazionale (ritorno): i risultati Play-off 1° turno nazionale (ritorno): i risultati Di redazione vanovarava.it La Feralpisalò è la p...

Sito ufficiale Lega Pro
Sondaggio
Cosa ha inciso di più nella stagione 2018-19 del Novara?
 

Le voci dallo spogliatoio: Novara-Pistoiese


Di redazione vanovarava.it
Foto © Guido Leonardi

A fine gara c’è stata ben poca voglia in casa azzurra di commentare l’ennesima mancata occasione di rilancio. Ci ha provato Eusepi, autore del gol del pari per il Novara, a fare una disamina di quanto successo: “Dopo il nostro gol avremmo potuto sicuramente fare meglio, perché abbiamo avuto dei contropiedi che avremmo potuto sfruttare di più di quanto fatto. In questo momento andare sotto e recuperare la partita non era un aspetto facile, perché venivamo da un’ingiusta sconfitta con la Carrarese e da una gara, quella di Busto, dove abbiamo meritato di perdere. Stiamo attraversando un momento un po’ particolare, però oggi credo che la squadra ce l’abbia messa tutta per cercare di vincere. Le nostre attenzioni ora vanno alla prossima partita di domenica”.

Come terminale offensivo Eusepi è tornato al gol… “Non penso che cambi la posizione in campo, dobbiamo solo metterci più impegno tutti noi e avere un atteggiamento più spavaldo soprattutto in casa. Probabilmente quello che stiamo dando oggi non basta per raggiungere le vittorie”.

Il Novara ha dato la sensazione di essere più pericoloso sulle corsie esterne rispetto alle azioni centrali… “Sono d’accordo, dobbiamo cercare di insistere in queste situazioni sperando che i risultati arrivino”.

Con la Pro Piacenza meglio giocare o no? “Se ci diranno di giocare noi lo faremo, cercando di segnare tanti gol quanti ne ha fatti il Cuneo oggi. Potrebbe essere anche una rinascita per tutta la squadra. Se non giocheremo resteremo qui ad allenarci per la partita più importante dell’anno, che è il derby e vogliamo vincere”.


Indiziato numero uno, mister Viali (nella foto) difende ancora la sua squadra nonostante la situazione: “E’ difficile da spiegare… nel primo quarto d’ora eravamo partiti anche bene, poi abbiamo subito un contropiede, ci siamo fatti condizionare dalla negatività e abbiamo subito gol, dopo aver concesso una situazione simile due minuti prima. Il rammarico all’intervallo - cosa che non succedeva da tempo - è stato quello di essersi fatti condizionare un pochino dalla negatività del nostro momento e dalla sconfitta di mercoledì. Nella ripresa siamo partiti bene, abbiamo pareggiato e lì sarebbe stato il momento di accelerare, invece la sensazione generale è stata quella di un calo sotto l’aspetto del ritmo e dell’intensità, dove abbiamo perso anche lucidità. Abbiamo commesso troppi errori tecnici, anche con i giocatori di maggior qualità, sinonimo di stanchezza. Abbiamo avuto due possibilità con Cacia, ma per vincere questo tipo di partite avremmo dovuto fare un forcing importante e invece non siamo riusciti a fare questo”.

Un calo di condizione intravisto già nel finale con la Carrarese… “Forse a Busto, con la Carrarese credo che non sia così. Il gol subito al novantesimo potrebbe dire quello a livello statistico, ma abbiamo avuto diverse occasioni per chiudere in anticipo la sfida con la Carrarese”.

C’è già stato un confronto con il DS Ludi riguardo alla posizione di Viali? “C’è stato un confronto con lui riguardo alla partita, come facciamo sempre. Quello che conta qui è solo la squadra, il campionato e i risultati”.

redazione vanovarava.it
Foto © Guido Leonardi

 

La maglia azzurra 2018-19

Storico Articoli