gototopgototop
News
Berretti Novara: agli ottavi azzurrini contro il Gubbio Berretti Novara: agli ottavi azzurrini contro il Gubbio Di redazione vanovarava.it Foto © Guido Leonardi ...
Conferenza stampa pre Olbia-Novara Conferenza stampa pre Olbia-Novara Di redazione vanovarava.it ...
Universiadi: l’Italia si prepara a Novarello Universiadi: l’Italia si prepara a Novarello Di redazione vanovarava.it A poco più di due mes...
Serie C: nuovo regolamento sul minutaggio dei giovani Serie C: nuovo regolamento sul minutaggio dei giovani Fonte: lega-pro.com Via libera al nuovo reg...
Senior League: Novara campione regionale Senior League: Novara campione regionale Di redazione vanovarava.it E’ stato il Novara...
Si gioca!
La partita è in corso.
FORZA NOVARA!

Sito ufficiale Lega Pro
Sondaggio
Al termine del mercato invernale sei soddisfatto di come ha operato la società Novara Calcio?
 

La formazione di Novara-Carrarese


Di redazione vanovarava.it

Termina contro la Carrarese la lunga serie di risultati utili consecutivi per il Novara di mister Viali, che contro la compagine toscana - nonostante l’ottimo approccio alla sfida - non riesce a capitalizzare nel migliore dei modi le molteplici occasioni avute, in particolare quelle del primo tempo, subendo lo svantaggio iniziale su una delle poche ingenuità concesse dalla difesa azzurra. Tuttavia, detto questo, mai come questa volta il discorso legato alle scelte tecniche ha sollevato polemiche fra i tifosi, che puntano il dito contro Viali per tre aspetti su tutti: la scelta di confermare il 4-3-2-1 iniziale, con Gonzalez ed Eusepi proposti alle spalle di Cacia in un ruolo non proprio, la lungaggine nell’operare un cambio dopo l’essere passati in svantaggio e le sostituzioni di Ronaldo e Gonzalez nel secondo tempo che hanno tolto sostanza alla squadra, vista anche la condizione dei due giocatori azzurri sostituiti.

Davanti a Di Gregorio, la scelta iniziale per la corsia destra è ricaduta su Tartaglia (e non su Cinaglia, tornato a disposizione dalla squalifica e subentrato solo nella ripresa proprio al compagno di reparto), mentre sul versante mancino ha agito Visconti, al primo gol in maglia azzurra direttamente su calcio di punizione. In mezzo Sbraga e Bove si sono destreggiati bene, nonostante davanti avessero degli avversari temibili e dai nomi altisonanti per la categoria.

A centrocampo, come detto, Ronaldo ha agito al centro della regia, almeno sino a quando non è stato richiamato in panchina. A suo supporto, Bastoni e il rientrante Bianchi hanno trovato qualche difficoltà ma nel complesso la loro prestazione non è risultata negativa.

Nel finale di gara, il Novara ha cambiato per due volte schema tattico. Inizialmente si è passati ad un attacco a tre, con l’ingresso di Kyeremateng per Ronaldo, mossa che non ha convinto appieno per la leggerezza (e l’inesperienza) dell’attaccante di colore azzurro, alla quale si è però contrapposta la lodevole grinta. Poi, ad una manciata di minuti dal termine, il modulo si è sbilanciato addirittura in un 4-2-4 con l’ingresso di Manconi, subentrato a Gonzalez (parso ancora in condizione di proseguire e molto determinato). Una scelta che non ha dato i suoi frutti, dato che il Novara ha incassato la rete “beffa” di Maccarone quasi allo scadere, sulla seconda grave ingenuità difensiva di giornata.

redazione vanovarava.it

 

La maglia azzurra 2018-19

Storico Articoli