gototopgototop
News
Berretti Novara: agli ottavi azzurrini contro il Gubbio Berretti Novara: agli ottavi azzurrini contro il Gubbio Di redazione vanovarava.it Foto © Guido Leonardi ...
Conferenza stampa pre Olbia-Novara Conferenza stampa pre Olbia-Novara Di redazione vanovarava.it ...
Universiadi: l’Italia si prepara a Novarello Universiadi: l’Italia si prepara a Novarello Di redazione vanovarava.it A poco più di due mes...
Serie C: nuovo regolamento sul minutaggio dei giovani Serie C: nuovo regolamento sul minutaggio dei giovani Fonte: lega-pro.com Via libera al nuovo reg...
Senior League: Novara campione regionale Senior League: Novara campione regionale Di redazione vanovarava.it E’ stato il Novara...
Si gioca!
La partita è in corso.
FORZA NOVARA!

Sito ufficiale Lega Pro
Sondaggio
Al termine del mercato invernale sei soddisfatto di come ha operato la società Novara Calcio?
 

Le voci dallo spogliatoio: Novara-Carrarese


Di redazione vanovarava.it

Alla fine di Novara - Carrarese, quello che si appresta a rispondere alle domande post-gara è un mister Viali (nella foto) decisamente rattristato: “E’ un vero peccato, soprattutto per la prestazione fatta. Andare sotto nel primo tempo, dominando la partita in questo modo e contro una squadra così forte, era veramente difficile. Anche oggi la squadra ha fatto grande qualità di gioco, quindi sotto questo punto di vista sono contento. Il rischio più grosso era che, trovandosi in svantaggio, venisse meno un po’ di entusiasmo. Invece siamo stati bravi comunque, nel secondo tempo, a spingere per cercare di raddrizzarla e poi a cercare di vincerla. Sull’1-1 abbiamo avuto tre palle gol, con il palo di Gonzalez e ancora con Bove e Cacia sul secondo palo. Palle gol clamorose per vincere la partita, prima di questo errore nel finale che purtroppo non doveva essere fatto. Diciamo che siamo stati puniti oltre il nostro demerito e questo condiziona molto il risultato e dà fastidio perché non è mai rapportato alle prestazioni che stiamo facendo. Nel secondo tempo, con il 4-4-2, abbiamo costruito tanto concedendo poco all’avversario che si è limitato a verticalizzare in avanti. Il risultato lascia grandissimo amaro in bocca, però giochiamo fra tre giorni e dobbiamo ricaricare le energie mentali e fisiche e vivere di certezze. Non dobbiamo farci condizionare troppo dai risultati, altrimenti richiamo di perdere serenità”.

Il rammarico non è legato solo ad oggi, ma anche ai tanti pareggi che hanno accompagnato la serie di risultati positivi… “No, il rammarico è anche oggi, perché se fosse finito 1-1 sarei arrivato qui con lo stesso stato d’animo, visto che vogliamo scalare la classifica. Dominando in questo modo come abbiamo fatto oggi, contro una squadra così forte, a maggior ragione il rammarico è doppio... così come lo era con il Piacenza. La squadra porta a casa sempre meno di quanto merita sul campo. Dobbiamo sicuramente essere più determinati”.

Al Novara è mancato ancora il salto di qualità nelle due aree di rigore… “C’era stato, in qualche partita passata, con l’anno nuovo; oggi sicuramente no perché abbiamo avuto troppe palle gol mal sfruttate. Andare sotto contro una squadra del genere complica tutto sotto l’aspetto mentale, ma anche su quello tattico. Detto questo la squadra è stata molto brava a restare in partita e non regalare contropiedi a una squadra che ne fa il proprio pane. Con grande equilibrio l’abbiamo raddrizzata e abbiamo dato l’impressione di poter vincere la partita. Mal che vada sarebbe dovuta finire in pareggio, senza quell’errore finale”.

Due ingenuità difensive, a discapito di una partita che si sarebbe potuta vincere… “Assolutamente, quello è il rammarico. Rischiare qualcosa provando a vincerla a tutti i costi poteva anche starci, ma il secondo gol lo abbiamo subito con la squadra in posizione e questo aumenta il dispiacere”.

Nel finale, il Novara è passato addirittura al 4-2-4 con un Gonzalez scatenato e un grintoso Kyeremateng… “Nel finale, quando ho visto che la partita si era un po’ appiattita, ho provato questa soluzione che la squadra ha anche sviluppato bene. Kyeremateng è risultato molto propositivo, così come Gonzalez che già in allenamento si vedeva essere in netta crescita e oggi lo ha dimostrato”.


Proprio Pablo Gonzalez è intervenuto successivamente nelle dichiarazioni post-gara: “Abbiamo fatto un’ottima partita, abbiamo sicuramente sbagliato tanto in attacco e se ci sono delle responsabilità siamo noi del reparto avanzato che dobbiamo assumercele per non averne approfittato. Per fortuna si torna in campo subito, bisogna pensare positivo e preparare la prossima partita”.

Gonzalez ha anche colto un palo… “Sì, un palo esterno. Peccato che non sia entrata”.

Il pubblico oggi ha sostenuto la squadra sino alla fine. Merito anche dell’effetto Pablo con il suo ritorno in azzurro… “Credo che il merito di questo sia della squadra, ne abbiamo sempre bisogno, soprattutto in questo tipo di partite. Abbiamo dimostrato di crederci sino alla fine, loro hanno trovato un gol un po’ fortunoso ma ci sta… I primi responsabili siamo stati noi attaccanti. C’è da ringraziare i tifosi perché ci sono stati accanto e ci hanno creduto come noi”.

Adesso la partita con la Pro Patria… “Speriamo di fare risultato, sappiamo che è una squadra forte e sta facendo bene. E' un derby e ci teniamo a tornare alla vittoria”.


Silvio Baldini
, tecnico della Carrarese, è ovviamente soddisfatto del risultato ottenuto dalla sua squadra: “La partita di questo pomeriggio è risultata aperta fin dalle prime battute, con due squadre che hanno cercato di affrontarsi rispondendo colpo su colpo. Piscopo è stato scaltro a trovarsi nel posto e nel momento giusto in area di rigore, è stato importante per darci il vantaggio nel primo tempo di una sfida equilibrata in cui abbiamo proposto tanto di positivo come, già, avevamo fatto vedere contro la Pro Vercelli e l’Imolese senza, tuttavia, raccogliere punti alla fine di entrambe le partite. Questo pomeriggio è andata diversamente dalle precedenti occasioni e anche se, nella ripresa, il Novara ha cercato di venire fuori per raggiungere il pari, i ragazzi si sono ben compattati e hanno gestito senza troppi patemi il forcing piemontese. I nostri avversari, solo attraverso una prodezza su calcio piazzato, sono riusciti a pareggiare la gara che era totalmente in controllo fino a quel punto. Incassato il pari, come è nella nostra mentalità, non ci siamo accontentati perché volevamo ottenere i tre punti e audacemente ci siamo riversati in area piemontese per cercare il gol vittoria arrivato con Maccarone”.

redazione vanovarava.it

 

La maglia azzurra 2018-19

Storico Articoli