gototopgototop
News
Berretti Novara: agli ottavi azzurrini contro il Gubbio Berretti Novara: agli ottavi azzurrini contro il Gubbio Di redazione vanovarava.it Foto © Guido Leonardi ...
Conferenza stampa pre Olbia-Novara Conferenza stampa pre Olbia-Novara Di redazione vanovarava.it ...
Universiadi: l’Italia si prepara a Novarello Universiadi: l’Italia si prepara a Novarello Di redazione vanovarava.it A poco più di due mes...
Serie C: nuovo regolamento sul minutaggio dei giovani Serie C: nuovo regolamento sul minutaggio dei giovani Fonte: lega-pro.com Via libera al nuovo reg...
Senior League: Novara campione regionale Senior League: Novara campione regionale Di redazione vanovarava.it E’ stato il Novara...
Si gioca!
La partita è in corso.
FORZA NOVARA!

Sito ufficiale Lega Pro
Sondaggio
Al termine del mercato invernale sei soddisfatto di come ha operato la società Novara Calcio?
 

Igor Novara: centrata la qualificazione alla Final 4 di C. Italia


Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato, pervenuto alla nostra redazione, dall'Ufficio Stampa della Igor Volley Novara:

Missione compiuta per la Igor Volley Novara di Massimo Barbolini, che con un 3-1 casalingo bissa la vittoria ottenuta nella gara d’andata a Cuneo e conquista così il pass per la Final Four di Coppa Italia in programma il 2 e 3 febbraio a Verona.

Igor in campo con Carlini in regia ed Egonu in diagonale, Chirichella e Veljkovic al centro, Plak e Piccinini in banda e Sansonna libero; Cuneo si affida a Van Hecke opposta a Bosio, Zambelli e Menghi centrali, Markovic e Salas schiacciatrici e Ruzzini libero.

L’avvio è un combattuto testa a testa (6-5, primo tempo di Chirichella a chiudere un lungo scambio) ma il turno in battuta di Egonu (13 punti nel set per lei) rompe l’equilibrio: con due ace e un attacco vincente l’opposto azzurro firma il 10-6. Van Hecke reagisce (11-10, diagonale) ma Plak trova l’ace del 16-13 e mantiene poi le distanze in attacco con il diagonale del 20-17; ancora Van Hecke a riaprire i giochi (23-22, diagonale) ma dopo il time-out di Barbolini e il disperato tentativo di Markovic (24-23) è ancora Egonu a mettere il sigillo sulla qualificazione, per il 25-23.

Barbolini rivoluziona il sestetto: Camera è la regista con Bici opposta, Stufi e Chirichella i centrali, Nizetich e Plak le schiacciatrici e Zannoni il libero. Nizetich parte con due ace (2-0), Camera allunga a muro (4-1) e Chirichella trova il primo tempo del 9-4 che scava il solco; Plak tiene il ritmo in diagonale (12-7), Pistola inserisce Kaczmar in regia e Mancini al centro mentre tra le azzurre va a segno anche un appoggio del libero Zannoni (14-8). Bici allunga ancora (16-8) e costringe Pistola al time-out, Stufi scappa 21-12 in fast e Plak, poco dopo, conquista il set-ball: chiude Bici, per il 25-16.

Cuneo reagisce (2-5, ace di Mancini) e scappa 4-9, Barbolini ferma il gioo e Stufi-Plak ricuciono lo strappo fino all’8-10; i turni in battuta di Kaczmar (8-14, ace) e Markovic (10-18) ipotecano anticipatamente il set, Markovic chiude sullo slancio in mani-out per il 13-25.

Cuneo ancora avanti in avvio di quarto set (2-5), Novara reagisce e rientra (6-6) ma il muro di Mancini regala il nuovo break alle ospiti, sul 9-11. Plak ribalta l’inerzia (12-11, ace) e innesca un bel testa a testa spezzato dall’errore di Markovic per il 19-16; Bici allunga alternando potenza (21-17) e mani-out (22-17) ma Cuneo rientra 22-22 sfruttando il turno in battuta di Kaczmar e qualche errore delle azzurre. Chirichella rompe il break (23-22), Markovic pasticcia (24-22) e poi spara out il pallone decisivo in battuta, sul 25-23.


Letizia Camera (regista Igor Gorgonzola Novara)
: “Siamo contente, volevamo una vittoria e non solo un set per la qualificazione e ci siamo riuscite. Abbiamo disputato una buona gara, anche noi che di solito abbiamo meno spazio, con la sola eccezione del terzo parziale. Ora ci aspetta un’altra gara importantissima, a Cannes, cui arriviamo con la giusta determinazione”.

Massimo Barbolini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Nel corso della doppia sfida abbiamo perso un solo set, mantenendo un buon ritmo anche oggi dopo la vittoria nel primo parziale. Siamo scesi in campo con l’intenzione di non limitarci a vincere un set, cosa che avrebbe complicato tutto sicuramente e oggi tutte le atlete scese in campo hanno dato il proprio contributo al risultato. La qualificazione alla Final Four era il primo obiettivo del 2019, il 2 e 3 febbraio andremo a Verona a giocarci il trofeo”.

Francesca Bosio (regista Bosca San Bernardo Cuneo): “Per noi era importante, al di là del risultato, disputare una buona partita e credo che lo abbiamo fatto. Dispiace per la doppia sconfitta ma in generale per noi è importante proseguire a lavorare come abbiamo fatto finora: stiamo disputando un campionato per certi versi al di sopra delle aspettative e vogliamo continuare a farlo”.

Andrea Pistola (allenatore Bosca San Bernardo Cuneo): “Sapevamo che rimontare lo 0-3 subito in casa a Novara sarebbe stata un’impresa ai limiti dell’impossibile, ma ci tenevamo a riscattare la prestazione casalinga e nel primo set lo abbiamo fatto, arrivando a un passo dalla vittoria. Poi abbiamo approfittato del resto della partita per dare minutaggio ad alcune atlete che giocano meno e abbiamo tenuto testa alle azzurre”.


Igor Gorgonzola Novara - Bosca San Bernardo Cuneo 3-1 (25-23, 25-16, 13-25, 25-23)

NOVARA: Carlini, Stufi 5, Camera 2, Plak 11, Nizetich 6, Chirichella 9, Sansonna (L), Piccinini 1, Bici 10, Bartsch-Hackley ne, Zannoni 1, Veljkovic 1, Egonu 13. All. Barbolini.

CUNEO: Baiocco, Salas 10, Markovic 15, Cruz ne, Kaczmar 2, Van Hecke 23, Menghi 1, Bosio, Kavalenka, Ruzzini (L) 1, Zambelli 7, Mancini 5. All. Pistola.

Ufficio Stampa Agil Volley

 

La maglia azzurra 2018-19

Storico Articoli