gototopgototop
News
Giudice Sportivo 15a giornata Giudice Sportivo 15a giornata Di redazione vanovarava.it ...
La fotogallery di Novara-Lucchese La fotogallery di Novara-Lucchese Di redazione vanovarava.it ...
Statistiche azzurre alla 15a giornata Statistiche azzurre alla 15a giornata Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le statistiche ...
Lazio-Novara anticipata a sabato 12 gennaio 2019 Lazio-Novara anticipata a sabato 12 gennaio 2019 Di redazione vanovarava.it Con un apposito co...
Designazioni Arbitrali Alessandria-Novara Designazioni Arbitrali Alessandria-Novara Di redazione vanovarava.it La gara Alessandri...
Berretti Novara: vittoria della capolista Atalanta di misura Berretti Novara: vittoria della capolista Atalanta di misura Di redazione vanovarava.it Foto © Dino Lo Curto ...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio
Sito ufficiale Lega Pro
Sondaggio
Da cosa sono dovute le difficoltà del Novara in questa stagione?
 

Le voci dallo spogliatoio: Novara-Pisa (C. Italia)


Di redazione vanovarava.it

Alla fine di Novara-Pisa sono tanti i sorrisi in casa azzurra, non solo per il passaggio del turno agli ottavi di finale ma anche (e soprattutto) per il ritorno al successo interno, come testimonia capitan Chiosa: “Vincere in casa per noi era fondamentale, abbiamo sfruttato questa partita di Coppa Italia che ci ha regalato un sogno, per tutti quanti, perché andiamo a giocare allo stadio “Olimpico” contro la Lazio e soprattutto torniamo ad un successo in casa che mancava da tanto tempo. Siamo contenti di aver sfatato questo tabù e adesso ci concentriamo sulla partita di domenica, visto che giocheremo ancora in casa e cercheremo di proseguire la striscia positiva”.

La partita con il Pisa è risultata emozionante, piena di colpi di scena… “E’ stata una partita giocata a viso aperto da tutte e due le squadre, una bella partita anche da giocare. Siamo stati bravi ad evitare i supplementari con il gol di Manconi, ma - soprattutto - questo successo ha dimostrato lo spirito di tutti quanti nel voler vincere la partita senza accontentarsi del pari nei minuti finali. Questi sono i punti dai quali ripartire, poi bisogna fare i complimenti ai più giovani, come Nardi, Fonseca o Peralta, tutti autori di un’ottima partita. Sono contento per loro perché si stanno allenando molto bene e hanno sempre fatto parte di questo gruppo”.


Altrettanto soddisfatto, del risultato ma anche della prestazione offerta, è mister Viali (nella foto) che ha elogiato la prova del gruppo: “Partiamo dal risultato perché in questo momento era sicuramente la cosa più importante, soprattutto davanti ai nostri tifosi. Siamo felici per aver regalato loro questa soddisfazione. Ho detto ai ragazzi che dovevamo giocare cercando di sognare… perché in certi stadi ci si va veramente poche volte. Era giusto provarci sino in fondo per andare a godercela il 13 gennaio. Detto questo, era troppo importante per noi creare entusiasmo in casa facendo un’ottima prestazione e combattendo. Si sono affrontate due squadre forti, siamo rimasti in partita, abbiamo fatto buone cose, altre un po’ meno ma ciò che mi è piaciuto di più oggi è il fatto che la squadra ha vissuto la partita, subendo serenamente ma ribaltando e provando ad andare in vantaggio. A mio avviso nel secondo tempo non meritavamo di subire la rete del 2-2 ma siamo ugualmente ritornati in vantaggio e nei minuti finali, dimostrando di crederci fino in fondo. Dobbiamo portarci dietro questo spirito anche nelle partite interne di campionato”.

Le scelte adottate sono risultate fondamentali per tornare al successo interno… “Non potevamo permetterci nessun errore in casa, anche se si trattava di una gara di Coppa Italia, ho cercato solo di tutelare tre/quattro problemini di chi aveva giocato tanto in precedenza, ma per il resto avevo già deciso di far rigiocare i due/tre ragazzini perché stanno crescendo e questa squadra li ha fatti inserire molto bene. Questo percorso, al di là di qualche vittoria venuta meno, è positivo e la crescita dei giovani è lo specchio di un buon lavoro nonostante questa squadra abbia potuto lavorare poco sul campo negli ultimi mesi”.

L’uscita di Cacia dal campo? “Dovrebbe trattarsi di un problema alla caviglia, bisognerà capire l’entità dell’infortunio”.

Alla fine Eusepi non è entrato nella ripresa… “Soffre per un fastidio da domenica, il suo cambio nei minuti finali era già pronto ma all’ultimo non era convinto e ho preferito tutelare la sua condizione”.

Il gol nel finale di Manconi cosa può dare al ragazzo? “Gli può dare tanto entusiasmo e positività; sotto l’aspetto delle prestazioni era già arrivato a una buona condizione, è reduce da un buon periodo. Ora spetta a lui fare il salto di qualità, contando sulle sue potenzialità e facendosi carico delle sue responsabilità”.


Anche Filippo Nardi è risultato prezioso nelle sue giocate a centrocampo: “Sono contento perché il 2-2 è nato proprio dall’asse della formazione Primavera dello scorso anno, con tocco di Fonseca, il mio e gol finale di Bove. I grandi ci stanno aiutando molto a integrarci. Lo scorso anno non ho trovato molto spazio, ma resta la soddisfazione di aver vinto il campionato Primavera 2 e noi giovani abbiamo dimostrato di poterci ritagliare i nostri spazi anche in Serie C. Oggi serviva questa vittoria, anche mettendo da parte la tecnica e affidandosi di più all’aspetto fisico e della corsa, componenti fondamentali in questa categoria”.

redazione vanovarava.it

 

La maglia azzurra 2018-19

Storico Articoli