gototopgototop
News
Le pagelle di Novara-Olbia Le pagelle di Novara-Olbia Di redazione vanovarava.it ...
Se ne va un pezzo del Novara, si è spento Felice Pulici Se ne va un pezzo del Novara, si è spento Felice Pulici Di Massimo Corsano All’età di 72 anni se ne va u...
Igor Novara: il derby con Chieri va alle azzurre Igor Novara: il derby con Chieri va alle azzurre Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Berretti Novara: netta vittoria contro la Pro Piacenza Berretti Novara: netta vittoria contro la Pro Piacenza Di redazione vanovarava.it Foto © Dino Lo Curto ...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio
Sito ufficiale Lega Pro
Sondaggio
Da cosa sono dovute le difficoltà del Novara in questa stagione?
 

L'intervista a Giorgia Zannoni


Di Alberto Battimo

Ormai ci siamo, il campionato sta per iniziare. Ci sono stati dei piccoli infortuni e inoltre sia Chirichella che Bonifacio sono tornate da poco dai propri impegni con la Nazionale. Pensi che ci vorrà ancora del tempo per oliare i meccanismi della squadra? “Non penso che ci vorrà tanto tempo perché è già da un po’ che stiamo lavorando tutti insieme in palestra nonostante qualche acciacco di qualche compagna di squadra e poi Bonifacio e Chirichella sono comunque tornate già allenate e preparate per il campionato… sicuramente ci sarà ancora da mettere bene in pratica qualche meccanismo, ma arriveremo pronte per la prima sfida di campionato”.

Domenica 16 ottobre Bolzano sarà la nostra avversaria al “Pala Igor”... quale Igor ci dobbiamo aspettare nella prima sfida di campionato? “Troverete l’Igor subito motivata ed energica perché abbiamo tanta voglia di far bene alla prima in casa e conquistare l’intera posta in palio: iniziare con il passo giusto sarebbe la migliore cosa e noi daremo il massimo per raggiungere questo obiettivo”.

Sei stata nominata miglior libero all’Europeo juniores… ti aspettavi questo riconoscimento? Cosa ha significato per te questo successo personale? “A dire la verità non mi aspettavo di essere nominata come miglior giocatrice dell’Europeo, soprattutto per come si è concluso il torneo per noi. È stata comunque una bellissima sensazione che non dimenticherò mai… Questo riconoscimento ripaga tutti gli sforzi che faccio quotidianamente in palestra, sicuramente non è come vincere un trofeo di squadra ma rimane comunque una speciale soddisfazione per me stessa”.


Prima di essere un ottimo libero hai giocato come schiacciatrice… raccontaci com'è nata la decisione di cambiare ruolo e se c'è stato qualcuno che ha contribuito a questa scelta. “Quando giocavo a Chieri ho sempre fatto l’attaccante, quando poi sono entrata nel giro della Nazionale hanno fatto una serie di valutazioni tra cui un’altezza non consona per il ruolo di schiacciatrice e una qualità importante nel bagher… dopo aver fatto queste osservazioni il mio primo allenatore della Nazionale, Marco Mencarelli, ha voluto puntare su queste mie capacità affidandomi il ruolo di libero e subito mi sono trovata a mio agio”.

In rosa hai come compagna di ruolo una delle atlete più forti e determinate in questo sport, stiamo ovviamente parlando di Stefania Sansonna… ci racconti com’è il vostro rapporto? Quali insegnamenti ti sta tramandando? “Stefania Sansonna è una persona meravigliosa, mi sta aiutando tantissimo. Oltre ad essere, nel suo ruolo, una delle giocatrici più forti ed esperte possiede anche un’enorme disponibilità verso tutti… sia durante che dopo l’allenamento mi riempie di consigli e mi parla senza filtri… avere una giocatrice del suo calibro vicino a me è di fondamentale importanza. I suoi consigli sono proiettati soprattutto sulla parte tecnica ma è un’atleta che non si sente mai arrivata. Nonostante abbia conquistato numerosi successi nella sua carriera si impegna tantissimo durante gli allenamenti, continua a provare schemi tattici fino a quando non si sente soddisfatta ed è sempre una delle ultime ad uscire dalla palestra… è un’atleta di riferimento per tutti, non solo per me”.

Cosa devono aspettarsi i tifosi in questa stagione? Cosa ti aspetti invece da te stessa? “I tifosi devono aspettarsi da noi la grande voglia che ci metteremo su ogni campo per raggiungere la vittoria e dimostrare le nostre qualità, speriamo che questa stagione ci si possa divertire tanto. Da me stessa punto a crescere e a cercare di trarre sempre qualcosa di più dall’esperienza di queste grandissime giocatrici presenti in questa squadra”.

Non è un segreto la tua ammirazione per Francesca Piccinini, cosa provi ora che hai come compagna di squadra un tuo idolo? “Francesca Piccinini è un’atleta che ha fatto la storia della pallavolo italiana e non solo, averla come compagna di squadra è un grandissimo orgoglio...è fonte di ispirazione ed è il tipico esempio da prendere in considerazione se si vuole puntare ad una carriera di assoluto valore”.

Questa estate la società ha deciso di puntare forte su di te promuovendoti in prima squadra dopo l’esperienza in B1… ti saresti aspettata questa decisione da parte della società? Quanta responsabilità senti dopo questa scelta? “Non mi aspettavo questa decisione ma dentro di me speravo tanto in questo esito. Non sento tanta responsabilità però cerco sempre di arrivare in palestra con la giusta voglia e concentrazione e poi cercare di fare sempre il più possibile per rendere fiera la società di aver fatto questa scelta nei miei confronti”.

Come si riesce a conciliare al meglio lo studio con gli impegni che lo sport ad alto livello richiede? “Ammetto che è difficile conciliare al meglio studio e sport perché il tempo è poco e quando si arriva a casa la stanchezza si fa sempre sentire. Tutto ciò è difficile ma non impossibile, sono convinta che dimostrando dedizione e voglia si possano fare entrambe le cose al meglio”.

Cosa vuoi dire ai tifosi dell’Igor e ai lettori di VaNovaraVa.it? “Abbiamo bisogno di tanto tifo e sostegno, vi aspettiamo tutti quanti al “Pala Igor”!”.

Grazie a Giorgia Zannoni per la disponibilità nel concederci questa intervista. Un ringraziamento anche all’Ufficio Stampa dell’Igor Gorgonzola Novara per la gentile concessione rilasciataci nella stessa.

Alberto Battimo

 

La maglia azzurra 2018-19

Storico Articoli