gototopgototop
News
Un grosso rischio… evitabile Un grosso rischio… evitabile Di Giovanni Chiorazzi Esiste un vecchio adagio c...
Igor Novara: Malwina Smarzek nuova leader dell'attacco Igor Novara: Malwina Smarzek nuova leader dell'attacco Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Igor Novara: Caterina Bosetti torna in azzurro Igor Novara: Caterina Bosetti torna in azzurro Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Ghirelli non ci sta: “Serie C non in grado di giocare” Ghirelli non ci sta: “Serie C non in grado di giocare” Di redazione vanovarava.it La Lega Pro lancia l’...
Consiglio Federale: la Serie C può riprendere! Consiglio Federale: la Serie C può riprendere! Di redazione vanovarava.it La notizia può dirsi ...
Classifica 2019/2020
Sondaggio
Emergenza Covid-19: giusto fermare del tutto la stagione?
 

La multi-intervista alla vigilia di Catania-Novara

Di Massimo Corsano

Pietro Vierchowod (Campione del Mondo 1982, nella foto a sinistra assieme a Corsano): Domenica Catania-Novara, il tuo giudizio sulle due squadre e che partita ci attende? “Il Catania è una squadra che in casa ha fatto sempre bene, lotta ed è messa bene in campo da Montella. Con l'arrivo di Mondonico il Novara ha cambiato mentalità, è un po’ più coperta e meno offensiva… prevedo una partita difficile per il Novara, vedo favorito il Catania”.

Luigi Cavone (Giornalista Rai Sport): Il Novara domenica gioca al Massimino contro il Catania, squadra veterana della Serie A. Che tipo di partita andrà in scena? “Il Catania arriva alla partita contro il Novara dopo il recupero di quella contro il Siena, credo che un po’ di stanchezza si farà sentire, inoltre avrà anche qualche problema di formazione perché Montella ha gli uomini contati. Per quanto riguarda la partita il Novara dovrà mettere tanto cuore, cercare di colpire sugli esterni della difesa che ho visto abbastanza vulnerabile. Conterei molto anche su un uomo come Mascara, che torna in uno stadio amico e ha sicuramente le frecce per colpire; il Novara in queste ultime gare ha dimostrato di aver ritrovato un equilibrio e questo fa ben sperare per il proseguo del campionato”.

Alferedo Pedullà (Giornalista di Sportitalia): Catania-Novara, un giudizio sulla squadra azzurra e che partita ti aspetti? “Ormai non si possono più fare calcoli, ogni partita per il Novara è una finale. Il Catania è una squadra forte, il Novara ha un solo risultato, la vittoria, visto che le squadre che lo precedono stanno correndo. Da adesso fino a fine campionato dovrà sempre cercare di fare i tre punti ogni partita”.

Giuseppe Maddaluno (Giornalista de La Gazzetta dello Sport): Quante possibilità ha il Novara di fare risultato a Catania e perché? “Secondo me ha buone possibilità di fare risultato, senza esaltare troppo i due pareggi casalinghi e l'impresa di San Siro. Il Catania in casa è squadra che aggredisce molto l'avversario, di conseguenza se la difesa terrà sarà il primo tassello per ottenere un risultato positivo. Bisognerà cercare di colpire il Catania in contropiede, la loro difesa non è insuperabile. I due ex Mascara e Jeda possono per motivi diversi essere decisivi, Jeda lo è già stato nella partita d'andata e Mascara è il giocatore che insieme a Rigoni può piazzare la zampata improvvisa”.

Edoardo Renosto (Preparatore atletico del Novara da giugno 2009 a gennaio 2012): Dopo il pareggio interno contro l'Atalanta, la squadra azzurra domenica gioca in trasferta contro il Catania, a che partita assisteremo? “Sarà una partita combattuta, una partita che vedrà di fronte due squadre che vorranno conquistare i tre punti: da una parte il Novara per continuare nella corsa salvezza, dall’altra il Catania per riprendersi dopo la sconfitta di Torino contro la Juventus. La squadra siciliana ha giocato il recupero in settimana contro il Siena, quindi potrebbe arrivare più stanco alla partita di domenica. Il campo del Catania è difficile, il Novara ultimamente sta facendo bene, credo sarà una partita aperta a tutti i risultati”.

Stefano Civeriati (Allenatore del Novara nella stagione 2001/02): Domenica la squadra piemontese gioca in Sicilia contro il Catania, a che sfida assisteremo? “Ogni partita per il Novara è una finale, il Catania domenica ha perso a Torino contro la Juventus creando diverse occasioni dal gol; il Novara invece è molto migliorato in fase difensiva, in questo momento non deve pensare a fare calcoli, deve pensare partita per partita. Sarà una gara che il Novara dovrà cercare di far sua”.

Stefano Beltrame (Centrocampista del Novara, attualmente alla Juventus “Primavera”): Catania 30 punti, Novara 17. Che partita prevedi ed un messaggio ai tifosi. “Prevedo una partita molto combattuta da entrambe le squadre, spero che il Novara riesca a conquistare i tre punti. Ai tifosi dico di crederci fino in fondo perché il Novara ha dimostrato che può fare delle grandi prestazioni”.

Massimo Corsano

 

Storico Articoli