gototopgototop
News
Igor Volley Novara: la carica di Chirichella Igor Volley Novara: la carica di Chirichella Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Igor Volley Novara: presentata l’iscrizione alla Serie A1 Igor Volley Novara: presentata l’iscrizione alla Serie A1 Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio
Classifica 2019/2020
Sondaggio
Novara Calcio ai play-off? Può farcela?
 

L'Avversario di turno: il Carpi


Di Fabio Fornari

Abbiamo ancora tutti nella mente la desolante sconfitta interna contro il Lanciano, ma bisogna voltare pagina e pensare al posticipo di lunedì sera in trasferta a Carpi. La squadra emiliana è una neopromossa e ha, come obiettivo stagionale, una tranquilla salvezza… per ottenere questo traguardo la dirigenza ha affidato il compito a mister Stefano Vecchi.

Vecchi nasce a Bergamo il 20 luglio del 1971. Prima 15 anni di carriera agonistica come mediano, prevalentemente in squadre di Serie C, poi a seguire intraprende l’avventura di allenatore nel 2005 alla guida del Mapello, con cui ottiene subito una promozione in Eccellenza. L’esperienza come tecnico prosegue alla guida della Colognese e poi tante soddisfazioni con il Tritium, vincendo due campionati di fila e portando la squadra a disputare il campionato di Prima Divisione, oltre a conquistare anche la Supercoppa di Lega di Seconda Divisione. Nel 2011 approda alla Spal, ma i gravi problemi economici della società ferrarese e i ben otto punti di penalizzazione lo vedono retrocesso ai play-out; si riscatta l’anno successivo sulla panchina del Sud Tirol, questa volta raggiungendo i play-off. Il 17 luglio 2013 diventa l’allenatore del Carpi.

Attualmente la compagine emiliana ha 7 punti in classifica e una partita ancora “in sospeso” contro il Padova.

Analizzando più da vicino i numeri, si può notare che il Carpi ha il peggior attacco della Serie B con sole 4 reti all’attivo; tutto sommato, nel contempo, gode di una solida difesa con sole 8 reti subite. Altro dato statistico interessante è quello che, su 7 punti totali, solo uno è stato realizzato in casa mentre sei sono frutto di quelli in trasferta.

Mister Vecchi è solito cambiare spesso modulo, anche nel pieno svolgimento delle partite, passando da un 4-4-1-1 ad uno spregiudicato 4-3-3, dove però le punte sono costrette a tanto sacrificio anche in fase di copertura (in pratica ciò che mister Aglietti ha chiesto in più occasioni ai suoi attaccanti negli ultimi tempi).

Nella rosa emiliana non ci sono grandi nomi di spicco, anche se in ogni reparto si evidenzia un nome di esperienza, utile a far maturare i tanti giovani che completano l’organico. Pesoli in difesa, Concas e il “nostro” Pippo Porcari a centrocampo, chiude la lista dei “senatori” Sgrigna nel reparto offensivo.

Nessuno squalificato in entrambe le squadre; tra gli azzurri torna a disposizione di Aglietti Romano Perticone, dopo il turno di stop inflittogli dal Giudice Sportivo che lo ha costretto a saltare la sfida contro il Lanciano.

Qualche problema di formazione per Aglietti, che potrebbe dover rinunciare a Gonzalez e Nava. La consueta conferenza stampa di presentazione della gara non avrà luogo in questa occasione, in quanto con l’ufficializzazione del posticipo a lunedì sera, avvenuta solo di recente, non si è potuto organizzarsi in tal senso.

Il meteo prevede tempo nuvoloso e 15 gradi al fischio d’inizio, che verrà dato dal Sig. Fabio Maresca di Napoli, un esordiente in serie cadetta che ha dato modo nel passato di dimostrasi molto competente.

Fabio Fornari

 

Storico Articoli