gototopgototop
News
L’obiettivo sul campo di G. Leonardi: Novara-AlbinoLeffe L’obiettivo sul campo di G. Leonardi: Novara-AlbinoLeffe Di redazione vanovarava.it Per gentile conces...
Le voci dallo spogliatoio: Novara-AlbinoLeffe Le voci dallo spogliatoio: Novara-AlbinoLeffe Domande e risposte “a distanza” per il tecnico a...
Le pagelle di Novara-AlbinoLeffe Le pagelle di Novara-AlbinoLeffe Di Fabio Fornari LANNI: VOTO 7 Preciso e puntual...
Play-off 1° turno: Novara - AlbinoLeffe 0-0 Play-off 1° turno: Novara - AlbinoLeffe 0-0 Di Giovanni Chiorazzi Foto © Guido Leonardi ...
Classifica 2019/2020
Sondaggio
Novara Calcio ai play-off? Può farcela?
 

La conferenza stampa di Jimmy Fontana

Di Marco Cito

“Sono qui per spiegare la scelta della rescissione del contratto con il Novara Calcio, con il quale, tengo a precisare, non voglio assolutamente far polemiche così come con le istituzioni, semplicemente non c’erano più i presupposti per proseguire il rapporto con la società”. Così Alberto Maria Fontana durante la conferenza tenutasi nella mattinata di giovedì 13 dicembre presso l’hotel La Bussola di Novara.

Fontana, dopo la completa assoluzione al TNAS, ultimo grado di giudizio, che ha cancellato i 3 anni e 6 mesi di squalifica affibbiati in primo e secondo grado, per la presunta combine nella partita Chievo-Novara di Coppa Italia del 2010, ha scelta una strada diversa.

“Si è trattato di una scelta condivisa insieme alla mia famiglia, dal mio agente Pastorello e dal mio avvocato Gatti e giunta dopo un’attenta riflessione. Il Novara in questa vicenda ha mantenuto una linea legittima decidendo di tenere le distanze dai giocatori coinvolti e pensando a salvaguardare l’immagine della società. Ringrazio il dottor De Salvo che due mesi prima della partita Chievo-Novara mi aveva allungato il contratto per altri cinque anni. La risoluzione del contratto è stata successiva all’evolversi dei fatti. In questi mesi non ho voluto che la mia presenza potesse disturbare il calcio giocato. Non escludo che nel prossimo futuro possa avere una collaborazione con il mondo Novara che mi ha dato tantissimo”.

Una scelta dettata anche dalla rivoluzione avvenuta in società: “Sensibile era uno dei motivi principali perché io potessi restare, ma ora non c’è più. Anche Tesser, che mi ha apprezzato e coinvolto molto in questi anni, non c’è più. La risoluzione, è giusto dirlo, è stata consensuale attraverso ragionamenti condivisi; la società ha accettato di buon grado la mia decisione”.

Il futuro di Fontana potrebbe essere ancora sul campo? “Mi auguro sia così, a 38 anni sento ancora di poter giocare. Non accetterò però qualsiasi destinazione, dipenderà dalla categoria e dal contesto. Posso trovare squadra fino al prossimo 30 gennaio, in caso contrario dovrei aspettare fino a giugno”.

Marco Cito

 

Storico Articoli