gototopgototop


News...
Statistiche azzurre alla 28a Giornata Statistiche azzurre alla 28a Giornata Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le statistiche...
Il punto della 28a Giornata Il punto della 28a Giornata Di redazione vanovarava.it A dieci giornate dall...
Tra uomini e “quaquaraqua” Tra uomini e “quaquaraqua” Di Alice Previtali Foto © Guido Leonardi Parados...
Novara FC - Mantova 1-1 Novara FC - Mantova 1-1 Di Giovanni Chiorazzi Foto © Guido Leon...
Le pagelle di Novara FC-Mantova Le pagelle di Novara FC-Mantova Di Fabio Fornari MINELLI: VOTO 6,5 Nonostante la...
Le voci dallo spogliatoio: Novara FC-Mantova Le voci dallo spogliatoio: Novara FC-Mantova Di redazione vanovarava.it Foto © Guido Leonard...
La fotogallery di Novara FC-Mantova La fotogallery di Novara FC-Mantova Di redazione vanovarava.it Sono on-line le foto re...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Football Club



Sondaggio
Con gli innesti del mercato di riparazione, il Novara FC potrà salvarsi senza disputare i play-out?
 

Speciale “Nini” Udovicich
Il simbolo di Novara!


Conferenza stampa pre Legnago-Novara FC


Di Giovanni Chiorazzi
Foto © Guido Leonardi

Per il Novara FC è tempo di tornare sul campo dopo il pareggio ottenuto in extremis contro il Vicenza nel turno precedente. Alla vigilia della prossima sfida, che metterà di fronte gli azzurri al Legnago in trasferta, è intervenuto come di consueto mister Gattuso (nella foto): “Da qualche settimana tutti i giocatori sono funzionali, anche se la nostra squadra ha dimostrato di alternare cose buone ad altre meno e per questo motivo è giusto stare sempre sul “chi va là”… Tuttavia, anche questa settimana la squadra ha lavorato bene, abbiamo preparato ciò che dovevamo e arriviamo preparati all’appuntamento. Anche se abbiamo conquistato un solo punto domenica scorsa, resta la buona prestazione che aiuta nel morale. Dispiace soltanto che per i vari infortuni si sia davvero in pochi, questo non mi permette di fare delle scelte mirate alla formazione migliore e, poi, a partita in corsa qualcosa ci toglie. Non possiamo farci nulla e quindi pensiamo solo ad arrivare bene al campo e fare una bella partita”.

Il Legnago è un po’ la sorpresa del campionato… “È la classica squadra che interpreta bene il campionato, difendono molto bene e con tutto l’organico, è una sqaudra che corre, lotta ed è forte sulle seconde palle. Per noi sarà sicuramente una partita molto difficile, ma come lo saranno tutte del resto. Sta a noi farci trovare pronti, ribattendo colpo su colpo. Voglio vedere una squadra con la stessa mentalità vista contro il Vicenza”.

Qualche infortunato potrà recuperare prima della sosta natalizia? “Sulla carta dovremmo recuperare il solo Khailoti”.

In settimana il Novara si è allenato a Novarello… “Si è girato uno spot e non avevamo lo stadio a disposizione. Novarello è sempre un posto che dà delle emozioni”.

L’umore nello spogliatoio com’è, in virtù delle ultime voci sull’imminente cessione al gruppo capitanato da Lo Monaco? “Siamo tutti concentrati sulla partita, sul quotidiano e sul fatto di dover ancora rafforzare tanti aspetti, perché sappiamo che la classifica è bruttissima. Dobbiamo pensare solo al campo e a fare buone prestazioni dando tutto. È importante questo perché poi ci viene riconosciuto dalla gente e noi sentiamo il calore e l’unione, come successo contro il Vicenza. Di questo va dato merito ai ragazzi, i tifosi hanno capito che stanno dando tutto e questa sinergia che si è venuta a creare con il nostro pubblico ci dà una grossa spinta”.

Il Novara è forse un po’ in credito sul fatto degli episodi arbitrali… “Domenica ci sono stati diversi errori… ad esempio quando il portiere ha passato la palla al difensore e quest’ultimo l’ha toccata con la mano. Anche in occasione del secondo gol l’azione sarebbe dovuta essere fermata, perché Ferrari era dentro l’area di rigore. Dalla panchina ho segnalato la cosa al Quarto Uomo ma non è servito. Si tratta di errori che alla fine possono compromettere una partita”.

Qualche giocatore potrebbe essere più motivato nel dare di più, visto che a breve potrebbero essere fatte delle scelte da una nuova dirigenza? “Forse anche questo, non lo so… In molti discorsi che faccio ai ragazzi parlo spesso di valori, indipendentemente da questa situazione. Nei calciatori la differenza la fanno i valori umani, quello che un allenatore riesce a trasmettere ai giocatori e quello che i giocatori riescono a trasmettere in campo. Punto molto su questo aspetto, sull’unione, sul cuore e sul fatto di rappresentare una città intera”.

Giovanni Chiorazzi
Foto © Guido Leonard
i

 



La nascita del Novara FC


Sito ufficiale Lega Pro

Cerca nel sito...
Storico Articoli