gototopgototop
News...

Classifica 2021/2022
Cerca nel sito...
Sondaggio
Per essere competitivo anche il prossimo anno in Serie C, il Novara deve:
 

La nascita del Novara FC

La foto casuale...
mario_aguero_azzurra_hockey_novara.jpg

Conferenza stampa pre Novara FC-Sangiuliano City


Di redazione vanovarava.it

Per accedere alle semifinali Scudetto di Serie D, dopo la vittoria per 1-0 in casa dell’Arzignano, il Novara di mister Marchionni (nella foto) dovrà cercare di bissare un altro successo, questa volta al “Silvio Piola” contro il Sangiuliano City, avversario insidioso che ha vinto il Girone B. Il tecnico degli azzurri, nella consueta conferenza pre-gara, sottolinea la volontà dei suoi giocatori di imporsi sulla compagine lombarda per proseguire verso il proprio obiettivo: “Contro l’Arzignano la squadra ha fatto bene, ma nel calcio la partita dopo è sempre quella più impegnativa e che ti può dire se ci tieni o meno. Il rischio di fare una brutta figura c’è sempre, ma mercoledì i ragazzi hanno dimostrato di tenere a questa poule Scudetto e questo è un bel segnale. Siamo artefici del proprio destino, sappiamo che dovremo fare molto di più di mercoledì scorso perché sarà un altro tipo di partita. Credo che assisteremo a una bella gara, contro un avversario forte e per noi sarà un bel test. Ma dobbiamo pensare prima a noi stessi”.

Situazione indisponibili? “Sono gli stessi di mercoledì, con Bergamelli e Tentoni ancora fuori. Per Tentoni stiamo aspettando gli esiti degli esami a cui si è sottoposto”.

Alfiero? “È stato giusto farlo rientrare mercoledì scorso, per farlo sentire parte integrante del gruppo dopo tanti giorni fuori per infortunio. Ci vuole del tempo, ma ha recuperato con qualche giorno d’anticipo rispetto a quanto preventivato. Sono contento per lui, se lo merita. Anche lui deve far parte della squadra che ha fatto una così grande cavalcata”.

Non c’è ancora voglia di vacanza… “Personalmente no. Credo che sia giusto vincere più partite possibili, senza staccare mai la spina ed evitando brutte figure che mi fanno sempre arrabbiare tanto. Sono ambizioso e bisogna rispettare il lavoro. Io sprono i ragazzi a dare sempre il massimo, loro si meritano il giudizio che sinora hanno avuto. Se dovesse succedere qualcosa di brutto, il giudizio su di loro potrebbe cambiare e non sarebbe giusto. Sarebbe un peccato macchiare la stagione con una brutta prestazione”.

Vuthaj ha segnato almeno un gol a tutte le avversarie affrontate… “Bisogna fargli i complimenti. Contro il Sangiuliano sarà motivato a continuare in questa direzione. Lui è un attaccante che ha sempre fame di gol e questa è una bella cosa. Non deve mai saziarsi, perché più obiettivi si raggiungono e più viene enfatizzato il proprio operato. Se dovessimo vincere lo Scudetto, anche il giudizio su tutti i suoi gol all’attivo ne beneficerà ulteriormente. Un giocatore come lui non avrebbe problemi a segnare anche in altre categoria. Starà a lui capire che il prossimo anno sarà totalmente diverso. Gli avversari lo conosceranno e studieranno, ma la sua fame di gol è una grande dote. Sino a quando c’è qualcosa di fondamentale, ci sono gli stimoli per allenarsi sempre al meglio”.

redazione vanovarava.it

 


I souvenir di Novara

Storico Articoli