gototopgototop
News...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Football Club

La nascita del Novara FC

Classifica 2021/2022
Cerca nel sito...
Sondaggio
Novara Football Club. Quali sono le tue aspettative per l’attuale campionato di Serie D?
 

Conferenza stampa pre PDHA-Novara FC


Di redazione vanovarava.it
Foto © Guido Leonardi

Il campionato è entrato nel rush finale del mese di dicembre, dove il Novara FC dovrà cercare di mantenere la sua posizione di leadership. In questo senso, il prossimo avversario, il Pont Donnaz, rappresenterà un ostacolo molto insidioso.
Mister Marchionni (nella foto) analizza la sfida prima della partenza per la Valle d’Aosta: “Per questo match non avremo a disposizione Pagliai, Raspa e Amoabeng per un piccolo problema muscolare. Stiamo poi valutando per Agostinone che ha avuto qualche linea di febbre. Gli altri stanno tutti bene”.

Il Pont Donnaz, che ha eliminato il Novara FC dalla Coppa Italia di Serie D, sta disputando un buon campionato… “Mi aspetto una gara dove i giocatori vogliano riscattare la sconfitta della Coppa Italia. Personalmente, quella sconfitta mi brucia ancora perché la squadra avrebbe potuto fare molto di più. È pur vero che in quella partita abbiamo rischiato poco, con degli episodi dubbi a nostro favore che non devono però rappresentare un alibi. Da allora siamo migliorati, così come loro. Sarà una partita tosta perché loro arrivano da un buon momento, ma noi abbiamo i mezzi per batterli”.

Il Novara potrebbe approfittare anche del turno non semplice delle dirette concorrenti… “Sono convinto che i conti si facciano sempre a maggio. Prima di tutto bisogna guardare al nostro interno. Se la squadra saprà giocare come può, allora avremo tante possibilità”.

La squadra ha ancora margini di miglioramento? “Senza dubbio, tanti. Già domenica scorsa si è visto qualcosa in questo senso, anche se sul piano del gioco non c’è stata storia”.

Marchionni percepisce l’assenza di una figura come il DS Giuseppe Di Bari? “Più che altro si avverte la mancanza di una figura che era sempre con noi e che faceva parte del gruppo. Credo però che quello che è successo sia giusto metterlo da parte, perché se ci concentriamo sugli aspetti negativi non andiamo avanti. Dobbiamo pensare al fatto che arriviamo da tre risultati importanti e non dobbiamo fermarci adesso. Le partite che ci aspettano possono darci un’ulteriore spinta”.

Maggiori responsabilità dopo l’esonero del DS Di Bari? “Io sento la vicinanza di tutti, a prescindere dalla mancanza del direttore che mi aveva scelto e che riusciva a farmi vedere degli aspetti che io non notavo. Non mi spaventa l’ulteriore mole di lavoro, ma è importante che la squadra abbia la vicinanza della società per affrontare tutti gli aspetti quotidiani e, su questo, il presidente è molto vicino a noi”.

Dal mercato sembrerebbe ormai cosa fatta per l’ingaggio di Alfiero del Bra. Marchionni è stato interpellato al riguardo? “Io ho espresso soltanto il mio giudizio. Per quello che ho visto è un ragazzo forte sotto tutti i punti di vista. Ma io parlo dei giocatori solo quando sarà ufficiale il loro arrivo. Ora penso ai ragazzi che ho a disposizione, dato che tutti loro stanno migliorando e sono attenti a quello che potrebbe essere il loro futuro. I risultati stanno arrivando anche perché all’interno dello spogliatoio si è creato un bel gruppo e sono stati i ragazzi a crearlo da soli, senza nessun aiuto esterno. Se ci sarà qualche subentro, dovrà stare alle regole del gruppo”.

I rumors di mercato dicono che il Novara sia ancora alla ricerca di un esterno under… “Credo che se si trovi l’occasione giusta sia un bene approfittarne. Poi, in Serie D, più under ci sono meglio è”.

redazione vanovarava.it
Foto © Guido Leonardi

 

Storico Articoli