gototopgototop
News...
Statistiche azzurre alla 14a giornata Statistiche azzurre alla 14a giornata Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le statistiche...
Il punto della 14a Giornata Il punto della 14a Giornata Di redazione vanovarava.it In testa alla clas...
TT Regaldi: firmato il secondo “en-plein” stagionale TT Regaldi: firmato il secondo “en-plein” stagionale Pubblichiamo integralmente il testo del comunica...
PDHA - Novara FC 2-2 PDHA - Novara FC 2-2 Di Giovanni Chiorazzi Se è pur ve...
Le voci dallo spogliatoio: PDHA-Novara FC Le voci dallo spogliatoio: PDHA-Novara FC Di redazione vanovarava.it Foto © Guido...
Le pagelle di PDHA-Novara FC Le pagelle di PDHA-Novara FC Di Fabio Fornari SPADINI: VOTO 6 Poche res...
Lancieri Novara, allenamento OK con Asti Lancieri Novara, allenamento OK con Asti Di Flavio Bosetti Foto © Valentina Merola I Lanc...

La nascita del Novara FC

Classifica 2021/2022
Cerca nel sito...
Sondaggio
Novara Football Club. Quali sono le tue aspettative per l’attuale campionato di Serie D?
 

Conferenza stampa pre Ligorna-Novara FC


Di redazione vanovarava.it

Il Novara Football Club è alla ricerca della quarta vittoria consecutiva in campionato, contro il Ligorna, che proietterebbe la compagine azzurra sempre più verso l’obiettivo dichiarato della società, ovvero quello di risultare protagonista in questa stagione: “Vogliamo dare continuità ai nostri risultati e credo che questa settimana potrà farci capire le nostre potenzialità - ha dichiarato mister Marco Marchionni (nella foto) durante la consueta conferenza pre-gara. Poi, il tecnico azzurro, ha proseguito - giocare spesso in pochi giorni può essere un bene, può aiutarti a capire la condizione. Se dovessimo confermarci nella settimana che verrà inizierà a delinearsi il percorso, non solo il nostro ma un po’ di tutte le squadre”.

Anche contro il Ligorna, il Novara FC troverà un avversario insidioso da affrontare su un campo di dimensioni ridotte… “Non dobbiamo trovare alibi, abbiamo già giocato sui campi di Borgosesia e Imperia, entrambi ridotti e abbiamo comunque fatto una discreta prestazione. Tutto dipende sempre da come si affronta una partita e un avversario. Con lo spirito giusto si hanno più possibilità di vittoria. Il Ligorna è una squadra ostica, che cercherà di fare risultato. Ma noi, nel contempo, vogliamo dare continuità al nostro momento, perché facendolo salirà ancora di più l’autostima e la determinazione per le partite future. In questo momento, tuttavia, conta solo il risultato di domani”.

La condizione della squadra nelle ultime gare è parsa in netta crescita. Su questo argomento si è forse ridotto il gap con le avversarie? “Siamo in salute, anche se non è ancora il Novara che ho immaginato perché ci manca ancora un po’ di intensità e determinazione per essere più cinici. Domenica scorsa abbiamo fatto una delle nostre più belle partite sino ad oggi, nonostante la validità dell’avversario. I ragazzi hanno capito l’importanza di quella partita e hanno tirato fuori il massimo. A livello tecnico abbiamo giocatori forti e se si sta bene sul piano della condizione la qualità emerge”.

Il segreto è mantenere sempre alta la tensione? “Una squadra va incitata nei momenti difficili e aiutata. La squadra ha capito che quest’anno abbiamo un unico obiettivo… In un mese la crescita è stata tanta e il merito è tutto dei ragazzi, della loro voglia e della loro applicazione. Prendere quota adesso, all’inizio del campionato, è importante perché questo costringerebbe gli avversari ad accelerare, facendo capire che contro di noi non si scherza. Dipende tutto da noi. Accontentarsi significherebbe non aver capito nulla, con un campionato altalenante”.

La situazione infortunati? “I soliti tre indisponibili, ovvero Manti, Pereira e Vaccari che per fortuna stanno recuperando. Gli altri sono tutti a disposizione, anzi… c’è abbondanza e di questo sono contento. Fra tutti c’è molto rispetto ma anche voglia di conquistarsi il posto in campo”.

Vuthaj può rendersi ancora più utile per la squadra, oltre che con i suoi gol anche sulla trequarti? “Deve. Perché tutti devono mettersi in condizione per giocare a calcio nel miglior modo possibile. Se poi uno/due giocatori non dovessero partecipare alle manovre offensive, la squadra potrebbe risentirne. Lo stesso discorso vale per Gonzalez, Capano, Tentoni e gli altri… Noi abbiamo bravi giocatori su questo aspetto, ma tutti possono migliorarsi”.

redazione vanovarava.it

 

Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Football Club

Storico Articoli