gototopgototop
News
Esclusiva VNV: L’intervista a Marco Zunno Esclusiva VNV: L’intervista a Marco Zunno Di Alberto Battimo Giocatore di talento e...
Stefania Sansonna rinnova per un altro anno con la Igor Stefania Sansonna rinnova per un altro anno con la Igor Pubblichiamo integralmente il testo del...
Statistiche azzurre alla 34a giornata Statistiche azzurre alla 34a giornata Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le statistiche...
Play-off Scudetto: Novara supera a fatica Monza Play-off Scudetto: Novara supera a fatica Monza Pubblichiamo integralmente il testo del comun...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio

Classifica 2020/2021

Sondaggio
Dopo il mercato di “riparazione” 2021, ritieni che il Novara Calcio:
 

Il punto della 34a Giornata


Di redazione vanovarava.it

Il Como dimostra di non volersi arrendere nell’obiettivo di chiudere la regular season al primo posto: nella sofferta, ma al tempo stesso importantissima vittoria in casa della Carrarese (ridotta a fine gara in nove uomini) è Ferrari - rientrato dopo l’infortunio - a decidere la sfida con la sua rete vincente messa a segno a metà ripresa.

Nella sfida del “Moccagatta” fra i padroni di casa dell’Alessandria e la Juventus U23 decide la doppietta dell’ex azzurro Umberto Eusepi, che regala il secondo posto alla compagine grigia e condanna i giovani bianconeri al terzo K.O. consecutivo.

Non molla neppure la Pro Vercelli, che reagisce al momento di difficoltà vincendo per 1-3 in casa dell’AlbinoLeffe (in rimonta dopo l’iniziale gol messo a segno da Jacopo Manconi), cogliendo in questo modo un successo che permette alla formazione di Modesto di tenere il passo di Como e Alessandria.

Nel confronto tra Lecco e Pro Patria (prossima avversaria del Novara), la compagine bluceleste paga a caro prezzo le fatiche psico-fisiche della sfida di Crema, oltre alle tante assenze: molle e poco incisivo, il Lecco non conclude mai a rete se non con un colpo di testa di Azzi nella ripresa e a cinque minuti dal termine arriva anche il colpo del K.O. firmato da Gatti, che regala tre punti alla compagine bustocca, tanti da far raggiungere in classifica proprio il Lecco a quota 56 punti.

Il Renate cade inaspettatamente fra le “mura amiche” contro l’Olbia, con i sardi che centrano il primo storico successo allo stadio “Città di Meda” e la seconda vittoria di fila. La compagine nerazzurra può recitare un grosso “mea culpa” dopo essere passata in vantaggio già al quarto minuto di gioco con Guglielmotti. Le reti sarde che hanno ribaltato il punteggio, invece, sono giunte dal “solito” Ragatzu e da Gagliano.

Il Pontedera si deve accontentare di un 2-2 contro una Pro Sesto in cerca di punti salvezza. Dopo il vantaggio ospite di Palesi con un preciso diagonale, la squadra di Maraia - appena quattro minuti dopo - ha avuto subito l’occasione per pareggiare con un rigore concesso, ma dal dischetto Caponi ha sparato alto. Nonostante l’episodio negativo, prima dell’intervallo la squadra di Maraia ha saputo ribaltare gli ospiti, colpendoli prima con un sinistro di Magrassi e successivamente con un sinistro da fuori area di Ropolo. Nella ripresa D’Amico ha fissato il punteggio sul 2-2 dal dischetto.

Tra Grosseto e Giana Erminio ci pensa Galligani, alla mezz’ora della ripresa, a regalare un punto alla compagine toscana e a pareggiare il gol iniziale di Montesano: un punto prezioso e molto importante, che lascia a distanza proprio la Giana e avvicina i grifoni alla matematica salvezza.

Il Novara è costretto a interrompere la sua corsa verso i play-off, bloccato sullo 0-0 dalla Pergolettese al “Silvio Piola”. Nel complesso una partita non eccelsa, con gli azzurri che hanno faticato a creare gioco, mentre gli ospiti hanno avuto un discreto controllo palla sebbene l’estremo difensore azzurro Desjardins sia rimasto praticamente inoperoso.

Piacenza e Lucchese si dividono la posta in palio: Corbari per i biancorossi ristabilisce la parità dopo il gol di Flavio Bianchi per i toscani, facendo rimanere inalterata la distanza in classifica fra le due squadre.

Prova d’orgoglio per il Livorno, che nonostante l’ormai quasi certa retrocessione nei dilettanti “travolge” la Pistoiese con un “sonoro” 5-0: una prestazione travolgente quella messa in campo dalla formazione di Amelia, che si impone grazie alla doppietta di Bussaglia e alle reti di Mazzarani, Braken e Haoudi.


Per visualizzare il calendario completo della Serie C clicca qui

Per visualizzare la classifica marcatori della Serie C clicca qui

redazione vanovarava.it

 

La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli