gototopgototop
News
Novara-Pro Sesto 0-0 Novara-Pro Sesto 0-0 Di Giovanni Chiorazzi Ennes...
Le pagelle di Novara-Pro Sesto Le pagelle di Novara-Pro Sesto Di Fabio Fornari LANNI...
La fotogallery di Novara-Pro Sesto La fotogallery di Novara-Pro Sesto Di redazione vanovarava.it Sono on-line le foto ...
Le voci dallo spogliatoio: Novara-Pro Sesto Le voci dallo spogliatoio: Novara-Pro Sesto Di redazione vanovarava.it Foto © Guido Leonardi ...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio

Classifica 2020/2021

Sondaggio
Dopo il mercato di “riparazione” 2021, ritieni che il Novara Calcio:
 

Conferenza stampa pre Carrarese-Novara


Di redazione vanovarava.it

Il pareggio interno per 1-1 contro il Livorno ha un po’ fatto calare l’entusiasmo fra i tifosi azzurri, che già speravano di abbandonare in maniera decisa le zone “a rischio” della classifica. Invece, nella prossima gara contro la Carrarese, sarà necessario un nuovo massimo impegno da parte degli azzurri per centrare un risultato positivo, sperando di tornare sin da subito alla vittoria. Simone Banchieri (nella foto), intervenuto come di consueto nella conferenza pre-gara, conferma la grande fiducia nei suoi giocatori e prevede una gara d’intensità per il Novara: “Dai dati che abbiamo visionato, la squadra è risultata particolarmente stanca contro il Livorno, dovuto anche al dispendio di energie per la gara di Pontedera. Adesso però i ragazzi stanno meglio e hanno recuperato quasi tutti. Fino a quando non avremo in classifica 42/43 punti non possiamo fare nessun tipo di ragionamento. Dobbiamo pensare una partita per volta, cercando sempre di fare risultato, come fatto contro il Livorno dove sino alla fine ci abbiamo provato con la “palla-gol” di Schiavi. Bisogna arrivare il prima possibile alla salvezza, un traguardo al quale tutti noi crediamo e che non è semplice da raggiungere come può sembrare”.

Per la trasferta in casa della Carrarese, Banchieri recupera qualche giocatore? “Non credo. Migliorini non sta ancora bene, pensiamo di riaverlo da martedì in avanti. Anche Bellich ha un problema al tendine e non si è allenato. Infine Gonzalez ha un problema inguinale, ma valuteremo la sua situazione. Sono poi ancora indisponibili Hrkac e Piscitella, che è tornato ad allenarsi con la squadra”.

Come sta Piscitella? “Sta bene, l’ho visto come un prigioniero che dopo tanto tempo vede la moglie… (N.d.R. ride). È felice di aver ritrovato il campo perché problemi fisici non li ha mai avuti, era solo una questione di idoneità sportiva. Speriamo di riportarlo con noi il prima possibile, magari già dalla gara di domenica”.

Come si spiega il calo di rendimento fra la partita di Pontedera e quella contro il Livorno? “Come detto, per un fattore fisico. La squadra non stava bene. Per quello ho fatto cinque cambi e tutti prima del 70'. Con i cambi la squadra ha trovato energia e ha avuto anche la possibilità di vincere. Abbiamo comunque portato a casa un punto in una partita difficile e complessa, da noi non giocata bene. Domenica staremo meglio in campo e faremo una bella prestazione”.

C’è la sensazione che la coppia difensiva centrale del Novara vada spesso in affanno, al di là di chi giochi. Pogliano sembra in difficoltà… “Penso che sia necessario scindere le prestazioni dagli errori individuali. Io mi fido tanto di Pogliano, Bove e Bellich, oltre a Migliorini quando rientrerà. I primi tre sono giocatori molto forti ma giovani e, spesso, i giovani lasciano qualcosina sul campo. Pogliano a Pontedera ha commesso un errore individuale, ma tolto quell’episodio dove ha sbagliato non ha concesso nulla agli avversari, così come Bove. Ai giovani dev’essere concesso qualche sbaglio individuale, l’importante è non ripetersi, migliorare e capire come intervenire”.

Malotti si è inserito bene nel gruppo? “Lui è uno dei giocatori tatticamente più forte che io abbia mai allenato. Sa stare in campo e quando ha la palla sa sempre cosa deve fare, aiutando i compagni. Le sue capacità non si sono ancora viste del tutto ma solo per sfortuna, perché a Pontedera e con il Livorno si è reso pericoloso per gli avversari. Per noi è un giocatore particolarmente funzionale, che - vi dico già - giocherà domenica prossima”.

Ci si aspettava una reazione di Cisco dopo le parole di Banchieri, ma in campo contro il Livorno non si è vista… “Ho cercato di dare la scossa a Cisco, lui non ha giocato una bella partita con il Livorno. Però è anche vero che in precedenza, sempre Cisco, ha fatto ottime partite e ci ha fatto vincere. Non dobbiamo guardare solo le cose negative, anche se con il Livorno è stato troppo frenetico, ha sbagliato e si è reso conto anche lui dei suoi errori. Anche a lui va data la possibilità di sbagliare perché è giovane e ha margini di miglioramento”.

La Carrarese, che arrivava da un periodo difficile, ha ritrovato la vittoria… “La Carrarese la catalogo una squadra come l’Alessandria e tante altre con un potenziale e che partiva con ambizioni di vincere il campionato. È una buona squadra, sarà una partita difficile dove ci sarà da soffrire. Spetterà a noi mettere in campo tutto quello che abbiamo per essere migliori di loro”.

Con la Carrarese, a centrocampo, si partirà ancora con due uomini? “Sino a fine anno giocheremo con il 4-2-3-1 perché questa squadra ha le caratteristiche adatte per questo modulo. Con il Livorno siamo passati temporaneamente a tre uomini, ma solo perché non riuscivamo a prendere le distanze corrette all’avversario”.

redazione vanovarava.it

 
La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli