gototopgototop
News
Novara-Pro Sesto 0-0 Novara-Pro Sesto 0-0 Di Giovanni Chiorazzi Ennes...
Le pagelle di Novara-Pro Sesto Le pagelle di Novara-Pro Sesto Di Fabio Fornari LANNI...
La fotogallery di Novara-Pro Sesto La fotogallery di Novara-Pro Sesto Di redazione vanovarava.it Sono on-line le foto ...
Le voci dallo spogliatoio: Novara-Pro Sesto Le voci dallo spogliatoio: Novara-Pro Sesto Di redazione vanovarava.it Foto © Guido Leonardi ...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio

Classifica 2020/2021

Sondaggio
Dopo il mercato di “riparazione” 2021, ritieni che il Novara Calcio:
 

Conferenza stampa pre Como-Novara


Di redazione vanovarava.it

Foto © Guido Leonardi

Il Novara si appresta ad affrontare la difficilissima trasferta di Como, secondo i pronostici partendo da sfavorita. Mister Banchieri (nella foto), sottolinea tuttavia gli aspetti sui quali dovranno puntare i suoi ragazzi per ottenere un risultato positivo: “La squadra ha piena coscienza di quello che deve fare, ovvero salvare la categoria. I ragazzi sanno che dovranno dare il massimo impegno, con spirito di sacrificio e di aiuto uno verso l’altro. Bisogna essere compatti, sostenersi. Questi sono i grandi temi che dobbiamo toccare da qui alla fine, per migliorare il più possibile questa classifica che ovviamente non piace a nessuno”.

In attacco, viste le difficoltà, si è ipotizzato l’impiego di Panico come prima punta? “Qualcosa faremo, sfruttando al massimo le risorse che abbiamo in questo momento e i giocatori a disposizione, tenendo conto che nel gruppo mancano sempre Piscitella, Bellich, Lamanna, Colombini e Tordini. Abbiamo fiducia nei ragazzi che abbiamo. Panico sicuramente giocherà perché ha qualità, passo e tiro. Per noi è importante”.

Banchieri ha fatto delle richieste alla società, per colmare le lacune sulle quali rafforzarsi dal mercato? “Non ho fatto nomi specifici, non è mia abitudine suggerire dei calciatori. Abbiamo i dirigenti che si occupano di questo. Ho però espresso le caratteristiche necessarie a colmare queste lacune”.

Non c’è il rischio di doversi accontentare di ciò che rimane sul mercato? “Questa volta non ci accontenteremo, abbiamo idee molto chiare sui calciatori che dobbiamo prendere per rafforzarci. Chiaramente chi verrà qui dovrà essere migliore di chi è già presente”.

Pagani verrà da adesso impiegato come esterno offensivo? “Con i nostri Allievi Nazionali ha sempre giocato come esterno alto, ma lui è così intelligente che all’inizio di questa stagione è stato bravo ad adattarsi al ruolo di esterno basso. Le cose migliori però le fa da esterno alto e in questo momento giocherà in quel ruolo. La sua duttilità sarà importante per noi ma anche per la sua carriera”.

La Juventus U23 sembra sempre più determinata all’ingaggio di Cisco… “Lui ad oggi è un giocatore del Novara. Di quello che leggo relativamente al mercato prendo atto, ma non è il caso di discuterne adesso”.

In attacco, sino ad oggi, Zigoni è stato sempre preferito a Lanini. È giunto il momento di invertire questa preferenza? “Non è questione di insistere o meno. Si tratta di dare delle possibilità ai giocatori a disposizione. Giocherà anche Lanini”.

Come si possono giustificare i troppi errori sotto porta? “Credo che per gli attaccanti sia anche un momento di mancanza di positività. Quando un giocatore, per tanti motivi, non ha quella tranquillità mentale, è più facile che sbagli”.

Cosa porta l’arrivo di Borghetti? “Lui è una persona alla quale devo tanto perché mi ha portato lui, dieci anni fa, prima alla Folgore Caratese e poi a Novara. Porta competenza, capacità gestionale, esperienza calcistica. Verrà in panchina con me”.

Contro l’Olbia, nel secondo tempo, c’è stato un calo fisico notevole da parte degli azzurri… “Ho notato anch’io questa cosa e per porre rimedio c’è un’unica soluzione, allenarsi di più. Ma ci vuole del tempo in questo senso”.

Dal ritorno di Banchieri, il gioco sembra essere un po’ cambiato… “Siamo stati più diretti ed efficaci nel gioco. Contro l’Olbia il primo tempo sarebbe dovuto finire 3-0, purtroppo abbiamo sbagliato delle scelte e delle giocate. Ma mi piace constatare che la squadra ha creato più dell’avversario”.

Dopo la gara contro l’Olbia, Banchieri ha parlato con Zigoni? “Certo, ci siamo parlati. Un calciatore, di qualsiasi livello, è il primo ad essere arrabbiato quando le cose non vanno come vorrebbe. Lui è cosciente che si può fare di più. Non mi piace addossare le colpe a nessuno in particolare”.

Lanni? “Ha preso una botta alla spalla ma sembra possa giocare. Altrimenti c’è Desjardins che è un ottimo portiere”.

redazione vanovarava.it
Foto © Guido Leonardi

 
La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli