gototopgototop
News
Novara Calcio: Covid, due calciatori positivi e tre guariti Novara Calcio: Covid, due calciatori positivi e tre guariti Di redazione vanovarava.it Notizie positive e, n...
Ufficiale: Piacenza-Novara rinviata a data da destinarsi Ufficiale: Piacenza-Novara rinviata a data da destinarsi Di redazione vanovarava.itLa Lega Pro, attraverso ...
Conferenza stampa Novara Calcio: le parole del DS Urbano Conferenza stampa Novara Calcio: le parole del DS Urbano Di redazione vanovarava.it Un po’ a sorpresa, ma...
Igor Volley Novara: a Trento, vittoria da tre punti in rimonta Igor Volley Novara: a Trento, vittoria da tre punti in rimonta Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio

Classifica 2020/2021

Sondaggio
Dove pensi possa arrivare il Novara Calcio al termine della stagione 2020-2021?
 

La formazione di Novara-Carrarese


Di redazione vanovarava.it

Il calcio è uno sport che sa essere beffardo… perché in quella che dal punto di vista tecnico-tattico è risultata la miglior partita della stagione disputata dal Novara, almeno sino ad oggi, il risultato finale ha visto gli azzurri non andare oltre l’1-1 interno contro la Carrarese, in un match davvero molto aperto e combattuto, giocato “a viso aperto” da entrambe le compagini e ricco di emozioni.

Nella consueta analisi post-gara, spicca l’ottimo avvio della formazione di mister Banchieri all’inizio del secondo tempo, con un netto predominio in campo, tale da “schiacciare” gli avversari nella propria metà campo e inanellare una moltitudine di occasioni a favore che si sono infrante contro il poco cinismo degli attaccanti azzurri, le abilità del portiere avversario e un pizzico di malasorte (anche se in quest’ultimo caso l’ago pende nettamente a favore del Novara, con i due legni colpiti dalla Carrarese nel primo tempo).

Nel confermare l’ormai canonico 4-3-2-1, il tecnico degli azzurri ha preferito optare sulla solidità del pacchetto arretrato, confermando la coppia Migliorini-Bove davanti a Lanni e riproponendo Lamanna sul versante destro e Cagnano su quello mancino. Una mossa che non solo ha permesso al Novara di sfruttare molto le corsie laterali, ma ha anche messo in risalto la fisicità dei due centrali difensivi, con Bove che ha anche trovato la sua prima rete stagionale.

In mezzo al campo la curiosità era legata su chi avrebbe sostituito l’indisponibile Schiavi (risentimento muscolare per lui): scelta che è ricaduta su Collodel e che è risultata ottimale visto lo stato di forma del biondo centrocampista azzurro, con Firenze subentrato nella ripresa ma parso non al top della condizione. A completare il pacchetto mediano gli “inossidabili” Buzzegoli (altra prestazione di valore per lui, specie in fase di smistamento dei palloni) e Bianchi (che nel finale ha sfiorato la rete colpendo la traversa).

In attacco la scelta iniziale di Banchieri ha visto l’impiego del tridente composto da Gonzalez e Panico a supporto di Zigoni: una mossa tattica sulla quale il tecnico sta insistendo molto nelle ultime uscite e che sta cominciando a dare i suoi frutti in termini di resa e di automatismo nelle manovre, con entrambe le “sottopunte” brave a interscambiarsi nei ruoli e con Zigoni in crescendo rispetto alle ultime due partite. Nella ripresa, gli ingressi di Lanini e Cisco non hanno apportato quel valore aggiunto che viceversa si era visto in altre circostanze, ma il tasso tecnico sul quale può contare Banchieri quest’anno non si discute e questo, alla lunga, potrà solo rappresentare un fattore positivo per il Novara.

redazione vanovarava.it

 
La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli