gototopgototop
News
Il punto della 7a Giornata Il punto della 7a Giornata Di redazione vanovarava.it ...
11 leoni in campo! 11 leoni in campo! Duri come il marmo! L’euforia e la contentezza che...
La formazione di Novara-Carrarese La formazione di Novara-Carrarese Di redazione vanovarava.it ...
Statistiche azzurre alla 7a giornata Statistiche azzurre alla 7a giornata Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le statistiche...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio

Sondaggio
Dove pensi possa arrivare il Novara Calcio al termine della stagione 2020-2021?
 

La formazione di Alessandria-Novara


Di redazione vanovarava.it

La vittoria del Novara in casa dell’Alessandria offre spunti di valutazione molto interessanti per quanto riguarda lo schema tattico adottato dagli azzurri. Se è vero infatti che la vittoria ottenuta al “Moccagatta” rappresenta un’ottima iniezione di fiducia, oltre ad un successo che dà conferme su una rosa in evidente crescita, va anche sottolineata la sofferenza con la quale la squadra di mister Banchieri è riuscita a rimanere sempre in partita e tentare le proprie chances sino all’ultimo, circostanza che si è poi concretizzata con l’azione finale che ha portato al gol decisivo di Marco Firenze.

Per l’importante derby, il secondo stagionale nelle prime quattro partite dopo quello al debutto con la Pro Vercelli, mister Banchieri ha stravolto tutti i pronostici della vigilia adottando un undici iniziale molto vicino a quello che si potrebbe definire “titolare”, con l’impiego di Sbraga al centro della difesa in coppia con Migliorini, vista l’indisponibilità di Bove (neppure in panchina) per una botta rimediata al ginocchio e la condizione non al top di Bellich, subentrato solo nella ripresa.

A centrocampo il Novara ha disputato l’ennesima prestazione di “sostanza”, con Buzzegoli nuovamente in gol (al suo terzo centro consecutivo), ma anche molto prezioso nelle sue disposizioni in campo, aiutato in questo senso dall’esperienza di Tommaso Bianchi e dalla verve di Schiavi, che - mai come in questa stagione - sta dando un apporto iniziale considerevole alla squadra.

In fase offensiva gli avversari stanno cominciando a prendere le misure agli “avanti” del Novara, ma le potenzialità di un tridente come quello proposto da Banchieri dal primo minuto, con Zigoni avanzato e a suo supporto il tandem composto da Lanini e Panico, non sono aspetti facili da gestire per nessuna difesa: prova ne è il fatto che nelle veloci ripartenze in cui il Novara si è “tuffato” nella ripresa, modificando in parte il proprio schema di gioco, si sono resi necessari svariati raddoppi di marcatura della difesa grigia per fermare gli attacchi azzurri. A spostare gli equilibri della sfida i cambi operati dalla panchina, con Banchieri bravissimo a giocarsi le “carte” Cisco, Gonzalez e Firenze… tre giocatori che hanno senza dubbio dato un valore aggiunto nel successo finale con la loro miglior freschezza atletica e che, non a caso, sono risultati tutti e tre partecipi dell’azione che ha portato il Novara ad un nuovo vantaggio.

redazione vanovarava.it

 
La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli