gototopgototop
News
Il punto della 7a Giornata Il punto della 7a Giornata Di redazione vanovarava.it ...
11 leoni in campo! 11 leoni in campo! Duri come il marmo! L’euforia e la contentezza che...
La formazione di Novara-Carrarese La formazione di Novara-Carrarese Di redazione vanovarava.it ...
Statistiche azzurre alla 7a giornata Statistiche azzurre alla 7a giornata Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le statistiche...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio

Sondaggio
Dove pensi possa arrivare il Novara Calcio al termine della stagione 2020-2021?
 

Le voci dallo spogliatoio: Alessandria-Novara


Di redazione vanovarava.it
Foto © Guido Leonardi

Al termine del derby fra Alessandria e Novara, un soddisfatto mister Banchieri (nella foto “osservato” da un attento patron Rullo) si è così espresso alle domande rivoltegli a caldo sulla vittoria della sua squadra: “È stata una gara bella, difficile, complessa, sofferta, giocata bene e alla fine vinta meritatamente”.

Nella vittoria del Novara sembrano aver inciso particolarmente i cambi… “I cambi hanno fatto la differenza, così come la differenza l’ha fatta il saper giocare due partite diverse nella stessa… una sino al 65' e l’altra dal 65' al 90'. Sono stati bravi i ragazzi a fare partita e a soffrire fino ad un certo punto. I cambi sono stati fatti prima del solito perché serviva vivacità, gamba, tecnica. La squadra è riuscita a fare gol al primo minuto di recupero, ma avrebbe potuto farlo anche prima e addirittura dopo il gol abbiamo avuto un’altra occasione per fare addirittura il 3-1, segnale che la squadra non si accontenta mai”.

La velocità di Cisco, nel gol del definitivo 2-1 per il Novara, è stata protagonista in assoluto… “Cisco è un giocatore forte e che riesce a entrare subito in partita. Crea superiorità e ha propiziato il gol in maniera bella e decisiva. La sua giocata vale quanto il gol. Sono contento anche per Marco Firenze, che non giocava da mesi. Questo è lo spirito del gruppo, quello spirito Novara di cui parlavamo in conferenza prima di questa gara”.

Oggi hanno risposto “presente” anche giocatori come Bellich e Collodel, che potranno essere preziosi in futuro… “Sì, perché questa squadra ha il 70% dei giocatori con senso di appartenenza per questi colori e per questa città. È la vittoria del club, del gruppo. È la cosa più bella. Siamo stati bravi contro una squadra molto forte e competitiva”.

Tutti i nuovi arrivati si sono inseriti alla perfezione e in tempi stretti… “Quando c’è tanto senso di appartenenza è più facile, per chi arriva, adattarsi alla squadra e ai nuovi compagni”.

L’uscita di Sbraga è stata precauzionale? “Lui non giocava dalla semifinale play-off dello scorso anno. Oggi ha dovuto stringere i denti perché Bove ha preso un colpo al ginocchio e non ce la faceva, perché Pogliano non è ancora disponibile e perché Bellich soffre ancora di un affaticamento al flessore e non poteva giocare dall’inizio”.

redazione vanovarava.it
Foto © Guido Leonardi

 
La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli