gototopgototop
News
Giudice Sportivo 6a giornata: nessuno squalificato Giudice Sportivo 6a giornata: nessuno squalificato Di redazione vanovarava.it In merito ai ref...
Azzurra Hockey Novara: al via la stagione 2020-2021 Azzurra Hockey Novara: al via la stagione 2020-2021 Di Flavio Bosetti Scatta sabato 24 ottobre...
Il punto della 6a Giornata Il punto della 6a Giornata Di redazione vanovarava.it ...
La formazione di Livorno-Novara La formazione di Livorno-Novara Di redazione vanovarava.it ...
Statistiche azzurre alla 6a giornata Statistiche azzurre alla 6a giornata Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le statistiche...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio

Sondaggio
Dove pensi possa arrivare il Novara Calcio al termine della stagione 2020-2021?
 

Coppa Italia: Cittadella-Novara 3-1


Di Giovanni Chiorazzi

Dopo la sconfitta nel derby di campionato, il Novara ne incassa un’altra in casa del Cittadella che segna la fine del cammino azzurro nella manifestazione. Viste le premesse, contro un avversario sicuramente più “tecnico” e con Banchieri costretto a dover sopperire alle importanti assenze in difesa e a quelle dei tre “senatori” Bianchi, Buzzegoli e Gonzalez, il risultato finale è quello più scontato alla vigilia. Detto questo, preoccupa ancora (e non poco) il fatto che il Novara continui a subire gol ad ogni occasione e che dal mercato non siano ancora giunte ufficializzazioni sull’ingaggio di un esperto difensore, che possa sopperire alle assenze di Sbraga e Pogliano, quest’ultimo recentemente infortunatosi e per questo motivo non impiegabile a breve.

Contro il Cittadella, complici le tante defezioni, si è così potuto osservare dal primo minuto un inedito centrocampo formato da Schiavi, Collodel e dal giovane Spitale che, in caso di crescita professionale, potrebbe risultare molto utile alla causa. Nella ripresa è toccato anche a Rusconi debuttare con la maglia azzurra in un impegno ufficiale, non demeritando nonostante le circostanze di cui sopra.

In attacco, invece, l’ex di turno Panico si è confermata una pedina molto importante dello scacchiere tattico di Banchieri, al quale però si necessita affidare una “spalla” con la quale poter dialogare, in attesa che si affini la sintonia con Zigoni e con gli altri compagni di reparto.

Concludendo, se è vero che l’uscita dalla Coppa Italia non può che far dispiacere ai tifosi azzurri, è altrettanto veritiero che l’obiettivo del Novara resta il campionato e contro la Lucchese, domenica prossima, sarà fondamentale riscattarsi dalla sconfitta patita nel derby. Per questo motivo, ogni eventuale ulteriore giudizio sulla sfida contro il Cittadella sarà da rivalutare alla luce del risultato che scaturirà contro la formazione toscana domenica sera. Sperando che l’aver tenuto a riposo i giocatori con più esperienza possa bastare per avere la meglio sull’avversario…

Giovanni Chiorazzi

CITTADELLA: Paleari; Cassandro, Camigliano, Perticone, Benedetti (dal 35'st Bassano); Gargiulo, Iori, Awua (dal 1'st Mastrantonio); Rosafio (dal 30'st Ogunseye), Tsadjout (dal 1'st Grillo), Tavernelli (dal 30'st Branca).
A disposizione: Maniero; Adorni, Frare, Ghiringhelli, D’Urso, Pavan.
Allenatore: Roberto Venturato.

NOVARA: Lanni; Lamanna (dal 16'st Cagnano), Bellich, Bove, Pagani (dal 40'st Lorenzi); Spitale (dal 14'st Rusconi), Collodel, Schiavi; Cisco (dal 1'st Panico), Tordini; Zigoni (dal 16'st Zunno).
A disposizione: Marricchi; Spada; Baldi, Bianchi N., Pinotti.
Allenatore: Simone Banchieri.

Arbitro: Sig. Eugenio Abbattista della sezione di Molfetta.
Assistenti: Sigg. Robert Avalos (sezione di Legnano) e Marco Trinchieri (sezione di Milano).
Quarto uomo: Sig. Sajmir Kumara (sezione di Verona).

Marcatori: 16'pt Iori (C) su rigore, 29'st Rosafio (C), 31'st Panico (N), 34'st Ogunseye (C).

Ammonizioni: nessuno per il Cittadella; Bellich per il Novara.

Espulsioni: nessuna.

Calci d’angolo: 9 per il Cittadella; 3 per il Novara.

Recupero: 0'pt; 4'st.

Note: pomeriggio soleggiato, terreno in buone condizioni, temperature nella media stagionale. Novara schierato in campo con la seconda divisa da gioco: maglia, pantaloncini e calzettoni di colore bianco con bordini azzurri.

Cronaca: Per il 2° turno di Coppa Italia 2020-2021, il Novara Calcio è ospite del favorito Cittadella e si presenta allo stadio “Tombolato” privo dei tre “senatori” Tommaso Bianchi, Daniele Buzzegoli e Pablo Gonzalez, rimasti tutti a Novarello con l’intento di far recuperare loro la miglior condizione atletica in vista del campionato. I padroni di casa, nelle cui fila si trovano tantissimi ex azzurri (Cassando, Perticone, Ghiringhelli e Branca) scendono in campo con un offensivo 4-3-3 ed un tridente d’attacco composto da Rosafio, Tsadjout e Tavernelli. Simone Banchieri risponde adottando il consueto 4-3-2-1, con una difesa “obbligata” e composta da Pagani e Lamanna sulle fasce e la coppia Bove-Bellich in mezzo, il giovane Spitale in mediana assieme a Collodel e Schiavi, oltre a Cisco e Tordini a supporto di Zunno punta avanzata. La vincente di questo turno affronterà lo Spezia nel proseguo della manifestazione.

Già nei minuti iniziali il Cittadella si dimostra subito molto aggressivo, con un pressing alto che non permette agli azzurri di dettare i ritmi del gioco ma di dedicarsi solo al contenimento. Al 13' i padroni di casa beneficiano di un calcio di punizione ma l’opportunità non viene sfruttata. Al 16', tuttavia, arriva il vantaggio del Cittadella a testimonianza di un evidente predominio territoriale: sul cross dalla sinistra, Tsadjout viene trattenuto in area da Bove e per l’arbitro non ci sono dubbi nell’assegnare il penalty. Dal dischetto Iori realizza il vantaggio per i padroni di casa. Gli uomini di Banchieri cercano di riorganizzare le idee riversandosi in avanti alla ricerca del pareggio, ma nonostante gli sforzi non si registrano tiri in porta da parte degli azzurri. Viceversa, i giocatori di mister Venturato si rendono ancora pericolosi, prima al 20' con un sinistro di Gargiulo e a seguire al 30', con un colpo di testa di Awua su corner. Per vedere la prima azione del Novara bisogna attendere il 35', ma il portiere del Cittadella controlla con facilità su Zunno e Tordini.

La ripresa si apre con un Novara più determinato, grazie anche all’ingresso di Panico in attacco per Cisco. Al 19' un tiro di Gargiulo è deviato in calcio d’angolo da Lanni. Al 22' è finalmente il Novara a rendersi pericoloso, con un tiro-cross di Tordini che si spegne a lato. Al 28' giunge il raddoppio dei padroni di casa con una bella girata in area di Rosafio. La reazione degli azzurri è immediata e al 31' l’ex Panico accorcia le distanze sfruttando un errore della difesa granata. Le speranze del Novara si spengono però subito dopo, quando arriva il 3-1 del Cittadella: il neo-entrato Ogunseye, infatti, trafigge Lanni con un colpo di testa su angolo di Iori.

L’avventura degli azzurri in Coppa Italia termina dunque al “Tombolato” di Cittadella, con un pizzico di rammarico ma anche con la consapevolezza che il valore dell’avversario odierno era nettamente superiore. Gli uomini di Banchieri potranno ora concentrarsi unicamente sul campionato, con la speranza che dal mercato arrivino i necessari rinforzi per essere competitivi contro chiunque.

redazione vanovarava.it

 
La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli