gototopgototop
News
Il punto della 7a Giornata Il punto della 7a Giornata Di redazione vanovarava.it ...
11 leoni in campo! 11 leoni in campo! Duri come il marmo! L’euforia e la contentezza che...
La formazione di Novara-Carrarese La formazione di Novara-Carrarese Di redazione vanovarava.it ...
Statistiche azzurre alla 7a giornata Statistiche azzurre alla 7a giornata Di Giovanni Chiorazzi Sono on-line le statistiche...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio

Sondaggio
Dove pensi possa arrivare il Novara Calcio al termine della stagione 2020-2021?
 

La formazione di Pro Vercelli-Novara


Di redazione vanovarava.it

Il modulo con il quale mister Banchieri (squalificato dalla precedente stagione e sostituito in panchina dal suo “secondo”, Mavillo Gheller) ha scelto di debuttare in campionato, non ha certo portato fortuna al Novara: il 4-3-2-1 iniziale, infatti, non solo non ha saputo reagire alla veemenza con la quale i padroni di casa hanno cominciato il derby, ma - di fatto - è risultato abbastanza “sterile” in chiave offensiva sino alla ripresa, quando in un paio di occasioni (poche a dire il vero) Gonzalez e compagni avrebbero potuto riportarsi in parità.

Con Lanni tra i pali (reo di aver procurato il penalty, poi trasformato da Rolando) in virtù di un ingenuo fallo, la difesa composta dalla coppia centrale Bove-Bellich ha sofferto qualcosa di troppo, andando spesso in difficoltà nelle chiusure durante i primi 45 minuti di gioco. Sulle fasce laterali la musica non è stata molto diversa, con Cagnano lontano dalla condizione dello scorso campionato e Pagani risultato troppo “acerbo” per giocare titolare in una partita così delicata.

Tuttavia, se la difesa è andata in difficoltà, buona partecipazione di colpa è da attribuire anche al centrocampo che ha fatto ben poco filtro, almeno nel primo tempo, alle discese avversarie. Bianchi e Collodel sono parsi spesso in ritardo e Buzzegoli non è riuscito a dettare i ritmi come suo solito. Solo con gli ingressi di Schiavi (per Collodel) e di Zigoni a inizio ripresa, il Novara ha cambiato registro tenendo testa sul piano del gioco ai padroni di casa.

In attacco è toccato a Cisco e Panico agire alle spalle di Gonzalez (in veste di terminale avanzato, ma con pochi risultati tangibili) anche se a Panico è stato annullato un gol al limite del fuorigioco, che sarebbe stato interessante rivedere al VAR. Certo… se nel finale il cross di Zunno per la testa di Zigoni avesse avuto maggior fortuna, oggi si parlerebbe in maniera diversa. Ma al di là di questo, col senno del poi qualche errore tattico - e di formazione - sembra essersi palesato…

In tutto questo buona la prova di Lamanna (subentrato nella ripresa a Pagani), che fanno ben sperare nella maturazione del giocatore già in questo campionato.

redazione vanovarava.it

 
La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli