gototopgototop
News
Esclusiva VNV: L’intervista a Carlalberto Ludi (DS Como) Esclusiva VNV: L’intervista a Carlalberto Ludi (DS Como) Di Alberto Battimo Tredici anni insieme...
Igor Novara: altro ritorno in azzurro, quello di Elisa Zanette Igor Novara: altro ritorno in azzurro, quello di Elisa Zanette Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Lega Pro: nuova proposta per il Consiglio Federale Lega Pro: nuova proposta per il Consiglio Federale Di redazione vanovarava.it Il Consiglio di Le...
Un grosso rischio… evitabile Un grosso rischio… evitabile Di Giovanni Chiorazzi Esiste un vecchio adagio c...
Igor Novara: Malwina Smarzek nuova leader dell'attacco Igor Novara: Malwina Smarzek nuova leader dell'attacco Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Igor Novara: Caterina Bosetti torna in azzurro Igor Novara: Caterina Bosetti torna in azzurro Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Classifica 2019/2020
Sondaggio
Emergenza Covid-19: giusto fermare del tutto la stagione?
 

Serie C, Gravina: “Ripresa possibile”


Di redazione vanovarava.it

Non è ancora certo che la Serie C possa andare in vacanza in anticipo a causa dell’emergenza per il Covid-19. Pare infatti, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, che ci siano spiragli per tornare a giocare e concludere la stagione con la disputa di play-off e play-out. Molto probabilmente non sarà il prossimo Consiglio Federale a prendere una posizione definitiva, in merito alla decisione sollecitata dalla Lega Pro nell’assemblea di giovedì scorso di chiudere in anticipo il campionato.

A credere nella ripartenza delle 60 squadre di terza serie è il presidente della FIGC, Gabriele Gravina (nella foto) “Che ha scelto una linea che riguarda tutti i campionati professionistici: accertare l’esistenza della possibilità di andare in avanti, non staccare la spina, andare fino in fondo”, sostiene la Rosea. È probabile dunque che martedì (o mercoledì) prossimo si intervenga solo su tutti i campionati dilettantistici, che verranno fermati definitivamente. Per il resto, la FIGC non aderirà almeno per il momento alla richiesta della Lega Pro. Le posizioni sono distanti.

Intanto iniziano a sorgere le prime minacce di ricorsi e contenziosi, nello specifico da parte del Bari: dirigenti e calciatori della compagine pugliese, infatti, sono insorti contro l’ipotesi emersa nell’assemblea della Lega Pro di sancire la quarta promozione in Serie B con il contestato criterio dei “meriti sportivi”, che allo stato attuale favorirebbe il Carpi. Tanti calciatori (da Antenucci a Frattali) hanno postato su Instagram la parola “Rispetto” con il sottotitolo “Sentimento che ci induce a riconoscere i diritti, la dignità di qualcuno o qualcosa”, al fine di reclamare che l’esito della stagione sia sancito dal campo con un turno finale di play-off. Anche i tifosi baresi, sulla pagina ufficiale Facebook del club, sono parsi molto contrariati dall’ipotesi che la formula dei “meriti sportivi” avvantaggi il Carpi (giunto terzo nel suo girone) rispetto al Bari, che ha conquistato il secondo posto nel Girone C. La vicenda potrebbe anche sfociare nelle aule dei tribunali visto che il Bari ha speso tanti soldi per conquistare il campionato di Serie C dove prima dello stop occupava la seconda piazza. Il presidente De Laurentiis ha dichiarato: “Sono sicuro che il Consiglio Federale, unico organo deputato ad esprimersi in merito, non potrà prendere in considerazione la proposta maturata, si guardi bene, al termine di un acceso dibattito e con un considerevole numero di astenuti”.

redazione vanovarava.it

 

Storico Articoli