gototopgototop
News
Pro Vercelli-Novara in diretta su Rai Sport Pro Vercelli-Novara in diretta su Rai Sport Fonte: lega-pro.com Nel segno di Silvio Piola: P...
Igor Novara: in Champions, nei quarti, c’è il Fenerbahce Igor Novara: in Champions, nei quarti, c’è il Fenerbahce Pubblichiamo integralmente il testo del comunica...
L’intervista ad Alessia Ameri L’intervista ad Alessia Ameri Di Alberto Battimo Domenica andrà in scena al “P...
Basket Club Novara: con Tortona una sfida “ad alta tensione” Basket Club Novara: con Tortona una sfida “ad alta tensione” Di Flavio Bosetti Match ad altissima tensi...
Judo Novara: segnali di crescita al “Trofeo Italia 2020” Judo Novara: segnali di crescita al “Trofeo Italia 2020” Di Flavio Bosetti Mille sono stati i giovani jud...
Champions: la Igor Novara vince la pool C Champions: la Igor Novara vince la pool C Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio
Classifica 2019/2020
Sondaggio
Con la nuova proprietà del Novara Calcio, dove si può arrivare nell’attuale stagione?
 

La presentazione ufficiale di Roberto Strechie


Di redazione vanovarava.it
Foto
© Guido Leonardi

Così com’era già avvenuto con la presentazione di Andrea Cisco, la società Novara Calcio ha ufficializzato l’ingaggio di Roberto Strechie, centrocampista (classe 2000), proveniente dalla Dinamo Bucarest a titolo definitivo. Per lui, che aveva già sottoscritto un preliminare d’accordo sin dalla prima giornata del 2020 (solcando il campo del “Piola” assieme alla nuova proprietà in occasione della sfida con il Monza), il contratto stipulato con il Novara Calcio avrà durata triennale. Giocatore dalla doppia cittadinanza, italo-rumena (nato in Italia da genitori rumeni), Strechie è un centrocampista che può svolgere anche il ruolo di mediano (mancino di piede) e che già nelle fila della Lucchese (stagione 2018-19, con 14 presenze in tutto e una rete al suo attivo) aveva messo in luce le sue qualità. E’ cresciuto nel vivaio del Venezia, collezionando 25 presenze nel settore giovanile e dimostrando di essere uno dei giovani emergenti più ambiti della passata stagione. Il suo ingaggio, a titolo definitivo, fa ipotizzare ad un acquisto mirato nel lungo periodo, con possibilità di ulteriore crescita da parte sua all’ombra della Cupola. Il calciatore indosserà la maglia numero 37.

A fare gli onori di casa nel giorno della sua presentazione, il DS Orlando Urbano: “Oggi (N.d.R. venerdì 24 gennaio) abbiamo firmato il contratto tra le parti, ma dato che c’è una rescissione depositata in Romania è necessario che entrambe le Federazioni si accordino per il rilascio del visto di esecutività. A mio avviso è difficile che quest’ultimo arrivi in tempo per la partita di domenica, sicuramente arriverà per la prossima partita in modo che il ragazzo possa dare il suo contributo alla squadra”.

A seguire, le domande convergono sul diretto interessato, Roberto Strechie. Qual è la condizione attuale? “Fisicamente sto abbastanza bene, ho cominciato ad allenarmi con il gruppo, sono tutti degli ottimi ragazzi con molta voglia di lavorare. Nelle partite che ho visto ho notato tanta qualità e sono sicuro che potrò dare il mio contributo”.

Sulle sue caratteristiche, Strechie si presenta così: “Di ruolo sono un centrocampista centrale, però posso giocare bene anche come mezzala o dietro alle punte. Spetterà al mister capire meglio il mio ruolo. Mi reputo un giocatore di buona qualità, a cui piace impostare il gioco. Non mi piace subire gli avversari, bensì “attaccarli”, anche se sono consapevole che nel calcio si deve anche saper soffrire”.

Della rosa attuale, Strechie conosceva già Bortolussi per averci giocato assieme lo scorso anno nella Lucchese: “Non mi sono sentito con lui perché sono abbastanza scaramantico, fino a quando non si è resa ufficiale la trattativa ho voluto restare in silenzio”.

Nella presentazione iniziale, fra le righe, Strechie è stato presentato come un “piccolo” Verratti. Un’affermazione che lusinga il giocatore? “Non mi spaventa come affermazione. Stiamo parlando di un fenomeno che sta giocando ad alti livelli da anni, io devo ancora dimostrare quello che sono. Magari un giorno, con la volontà, l’umiltà e la determinazione, potrò arrivare ai suoi livelli”.

Cosa rappresenta Novara per Strechie? “Per me significa molto, sono arrivato qui da svincolato (N.d.R. grazie a una risoluzione consensuale tra il giocatore e la Dinamo Bucarest) e non mi aspettavo una chiamata dal Novara Calcio. Per questo ringrazio molto il direttore e la società. Non potevo chiedere di meglio”.

Fra i nuovi compagni, Strechie conosceva già anche Cassandro… “Con lui ho giocato contro alcune volte, ma anche assieme nelle giovanili del Padova”.

Il DS Orlando Urbano, in chiusura, ha tenuto a precisare: “Vorrei precisare che lui è un “giovane-vecchio”, perché l’esperienza di Lucca lo ha formato e gli ha permesso di acquisire dei valori che speriamo possano essere trasferiti anche agli altri giovani della rosa”.

redazione vanovarava.it
Foto © Guido Leonardi


Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato, pervenuto alla nostra redazione dall’Ufficio Stampa del Novara Calcio:

La società Novara Calcio è lieta di informare giornalisti e tifosi di aver raggiunto l’accordo per il trasferimento, a titolo definitivo e con un contratto triennale, del centrocampista Roberto Strechie, classe 2000, proveniente dalla società Dinamo Bucarest.

Il calciatore indosserà la maglia numero 37.

E’ cresciuto nel vivaio del Venezia, collezionando 25 presenze nel settore giovanile, dimostrando di essere uno dei giovani emergenti più ambiti della scorsa stagione. Ha inoltre vestito la maglia della Lucchese dove ha collezionato 14 presenze e 1 gol.


ROBERTO STRECHIE

Luogo e data di nascita: Venezia, 16 luglio 2000
Ruolo: Centrocampista
Altezza: 174 cm
Società di provenienza: Dinamo Bucarest

Ufficio Stampa Novara Calcio

 

Storico Articoli