gototopgototop
News
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio

Sondaggio
Dove pensi possa arrivare il Novara Calcio al termine della stagione 2020-2021?
 

Le voci dallo spogliatoio: Pro Patria-Novara


Di redazione vanovarava.it

Alla fine della gara contro la Pro Patria, il DG del Novara, Roberto Nespoli, approfitta per spiegare l’assenza di Bove: “Nella rifinitura pre-gara ha subito una frattura alla mano, niente di grave, verrà operato già domani (N.d.R. lunedì). La sua presenza con il Siena è da valutare ma non dovrebbe essere in discussione”. Poi Nespoli spiega anche il perché della sostituzione a inizio ripresa di Sbraga: “Ha trascorso la notte con l’influenza e la nausea. Poteva giocare un solo tempo, probabilmente poi è andato in difficoltà. Vanno fatti i complimenti a lui, così come a tutta la squadra che ha dimostrato le certezze già viste dalla prima di campionato. Questa squadra ha gli attributi. E’ un gruppo da difendere, perché oggi ha dimostrato quanto vale dopo la partita “beffa” di domenica scorsa”.

Una vittoria nel derby contro la Pro Patria che mancava da dieci anni. Nespoli non nasconde la sua soddisfazione: “Il gol siglato sotto lo spicchio dei nostri tifosi è stato uno dei momenti più belli della partita. Così come la percezione a fine partita del calore dei nostri tifosi, ai quali vanno fatti i complimenti perché hanno dimostrato la loro passione verso questa squadra. Fa piacere che abbia segnato proprio Buzzegoli”.

Anche mister Banchieri (nella foto) è ovviamente molto soddisfatto della prestazione offerta dalla sua squadra: “Dopo il loro pareggio a inizio ripresa l’inerzia della partita sarebbe potuta andare a loro vantaggio, invece i ragazzi sono stati più che mai bravi perché hanno trovato un successo con merito, tecnica e gioco, nonostante le difficoltà. Non dimentichiamo, infatti, che questa mattina Bove - che sarebbe dovuto partire dall’inizio - ha subito una frattura scomposta della mano e non ha potuto giocare e Sbraga ha giocato nonostante la febbre, tenendo benissimo il campo nel primo tempo, con Tartaglia che ha fatto benissimo quando subentrato in una gara non semplice da giocare. Creare così tante occasioni e vincere come abbiamo fatto mi riempie di orgoglio perché sta a significare che la vittoria è stata cercata in tutti i modi. Oggi va celebrato il gruppo, che ha dimostrato grande fiducia e convinzione, oltre che idee di gioco”.

Nardi è stato uno dei migliori in campo per il Novara, ma a un certo punto ha rischiato qualcosa quando ha cercato di abbassare il braccio all’arbitro. Mister Banchieri non ha pensato di sostituirlo? “Condivido la valutazione su Nardi ma non ho pensato di sostituirlo. Ha rimediato un’ammonizione proprio nel momento in cui stava giocando con il sangue al labbro per un taglio, per questo era un po’ nervoso. Ma la squadra aveva bisogno di lui, che ha risposto con una grande partita come tutti. Abbiamo creato tanto, contro una squadra forte e che sino ad oggi ha perso pochissime volte. Ci fa piacere aver vinto questo derby dopo così tanti anni”.

Il gol decisivo siglato proprio dal capitano, Daniele Buzzegoli… “Per lui è una cosa fantastica, così come per i tifosi e per tutti noi. L’essere stati a cena con i tifosi in settimana, ci ha dato quel quid per capire quanto la gente di Novara ci tenesse a questa partita”.


Non poteva mancare il commento del match-winner di giornata, Daniele Buzzegoli: “L’ammonizione dell’arbitro? Mi ha detto che era perché mi sono arrampicato sulla rete e questo non si può fare. Però fare gol in una partita così sentita è trascinante ed era un’emozione che purtroppo non provavo da un po’ di tempo, dunque me la sono goduta tutta e l’ho pagata con un cartellino. Ad ogni modo, la cosa fondamentale per noi e per i nostri tifosi era portare a casa la vittoria, penso che abbiamo dimostrato ancora una volta che il nostro è un gruppo compatto, che ci crede e che lavora con il massimo impegno”.

L’anno scorso Buzzegoli non giocò il derby con la Pro Patria… “Ho festeggiato da poco le 150 partite con la maglia del Novara e i derby mi piace giocarli… come tutti i miei compagni. Sono contento per come è andata, perché il mio gol alla fine è stato pesante ed è valso tre punti. Avevo voglia di segnare. Ho avuto la fortuna di farlo sotto i nostri tifosi ed è stato ancora più bello. E’ una gioia che va condivisa con tutta la squadra che ha fatto una prestazione importante. Abbiamo saputo soffrire e attaccare quando era il momento di farlo. Siamo veramente soddisfatti”.


Diverso il commento di Ivan Javorcic, tecnico della Pro Patria, ovviamente deluso dal risultato finale e dalla prestazione della sua squadra: Dobbiamo analizzare con lucidità la prova perché abbiamo commesso degli errori e questi fanno passare in secondo piano anche la costruzione. Abbiamo provato a riprendere la partita, c’eravamo riusciti anche abbastanza bene però poi, come ci capita spesso, dopo il pareggio non siamo riusciti a reggere con i giocatori in campo e avere un equilibrio per portare la partita su binari diversi. Dobbiamo migliorare sotto questo aspetto perché non si può sempre rincorrere l’avversario, dobbiamo reggere meglio l’urto”.

redazione vanovarava.it

 
La maglia azzurra 2020-21

Storico Articoli