gototopgototop
News
Igor Novara: premiata la fedeltà degli abbonati 2019-20 Igor Novara: premiata la fedeltà degli abbonati 2019-20 Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Esclusiva VNV: L’intervista a Carlalberto Ludi (DS Como) Esclusiva VNV: L’intervista a Carlalberto Ludi (DS Como) Di Alberto Battimo Tredici anni insieme...
Igor Novara: altro ritorno in azzurro, quello di Elisa Zanette Igor Novara: altro ritorno in azzurro, quello di Elisa Zanette Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Lega Pro: nuova proposta per il Consiglio Federale Lega Pro: nuova proposta per il Consiglio Federale Di redazione vanovarava.it Il Consiglio di Le...
Un grosso rischio… evitabile Un grosso rischio… evitabile Di Giovanni Chiorazzi Esiste un vecchio adagio c...
Igor Novara: Malwina Smarzek nuova leader dell'attacco Igor Novara: Malwina Smarzek nuova leader dell'attacco Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Classifica 2019/2020
Sondaggio
Emergenza Covid-19: giusto fermare del tutto la stagione?
 

Conferenza stampa pre Novara-Pianese


Di redazione vanovarava.it

Dopo l’immeritata sconfitta subita contro l’Arezzo, il Novara di mister Banchieri (nella foto) ha l’immediata possibilità di riscattarsi nella sfida interna contro la Pianese. Proprio il tecnico azzurro è intervenuto nella consueta conferenza pre-gara per fare il punto della situazione: “Non inganni l’ultimo risultato della Pianese perché la settimana prima aveva pareggiato con il Renate e, con il Monza, avrebbe meritato di vincere e alla fine ha solo pareggiato. E’ una squadra organizzata come tutte quelle che abbiamo incontrato, dobbiamo prestare molta attenzione ma essere molto convinti dei nostri mezzi”.

La sconfitta di Arezzo è stato un boccone difficile da digerire… “Siamo arrabbiati per questo. A me piace commentare solo le nostre prestazioni e non quello che non ci compete. Siamo una società che non si è mai attaccata prima a situazioni ancora più evidenti e non lo faremo di sicuro adesso, a fronte delle ultime decisioni arbitrali. Ad Arezzo avremmo dovuto essere più attenti e rabbiosi”.

Sul gruppo? “Se siamo quarti in classifica è anche merito di chi fino ad oggi non ha trovato troppo spazio, nell’intento di trovare una maglia da titolare”.

Qualche giocatore, ad Arezzo, è parso un po’ stanco, come ad esempio Piscitella… “In questo caso credo che si sia trattato solo di una partita non giocata al massimo delle proprie potenzialità, non è questione di stanchezza. Rotazioni per stanchezza non possono esistere giocando una volta alla settimana”.

In questo rush finale prima della sosta è stato predisposto un programma di allenamento particolare? “A inizio anno abbiamo detto che avremmo pensato a una partita alla volta. Questo deve pervaderci ogni giorno. Dobbiamo continuare a fare quello che stiamo facendo con tanto impegno e applicazione. L’importante è correggere gli errori che abbiamo commesso ad Arezzo”.

Situazione infortunati? “Collodel ha avuto l’influenza già ad Arezzo e abbiamo dovuto portarlo a casa prima della partita, ma adesso ha recuperato. Per la Pianese è in dubbio Bellich per un problema al tendine che si porta avanti da qualche settimana, potrebbe rimanere a riposo cautelativo. Tartaglia ha subito una contrattura che lo ha fermato per una settimana ma dovrebbe riprendersi ad allenarsi con la squadra. Buzzegoli ha subito un colpo all’anca ad Arezzo ma anche lui rientrerà. Paroutis ha subito un infortunio con la sua Nazionale e purtroppo resterà fuori. Gli altri stanno tutti bene”.

In avanti il Novara ha palesato qualche difficoltà ad andare in gol… “L’unico modo per superare questa difficoltà è migliorare l’atteggiamento. In campo abbiamo sempre tre attaccanti di ruolo, secondo me non è importate la quantità di attaccanti schierati bensì l’atteggiamento che si ha nell’attaccare e in questo dobbiamo essere più propositivi e incisivi. Dobbiamo migliorare in quello, così come possiamo farlo in tutti gli altri aspetti”.

Gonzalez? “Lui è in crescita, in questo momento ha ripreso ad allenarsi bene. Con la Pianese, anche se non so per quanto, sarà della partita. Ho piena fiducia in lui. Può ricoprire sia il ruolo di attaccante centrale che esterno. L’unico aspetto che gli chiedo è che deve restare più vicino alla porta”.

redazione vanovarava.it

 

Storico Articoli