gototopgototop
News
Un grosso rischio… evitabile Un grosso rischio… evitabile Di Giovanni Chiorazzi Esiste un vecchio adagio c...
Igor Novara: Malwina Smarzek nuova leader dell'attacco Igor Novara: Malwina Smarzek nuova leader dell'attacco Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Igor Novara: Caterina Bosetti torna in azzurro Igor Novara: Caterina Bosetti torna in azzurro Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Ghirelli non ci sta: “Serie C non in grado di giocare” Ghirelli non ci sta: “Serie C non in grado di giocare” Di redazione vanovarava.it La Lega Pro lancia l’...
Consiglio Federale: la Serie C può riprendere! Consiglio Federale: la Serie C può riprendere! Di redazione vanovarava.it La notizia può dirsi ...
Classifica 2019/2020
Sondaggio
Emergenza Covid-19: giusto fermare del tutto la stagione?
 

La formazione di Novara-Pergolettese


Di redazione vanovarava.it

Mister Banchieri non opta per nessuna variazione e conferma - ancora una volta - l’undici iniziale che sembra ormai aver scalato le classifiche nelle gerarchie della rosa azzurra. Così, anche contro l’ostica Pergolettese (che si è rivelata ben organizzata, molto più di quanto non dica la classifica attuale) spazio nuovamente al 4-3-2-1 azzurro, sempre solido e compatto per quanto riguarda il reparto arretrato, ma questa volta un po’ meno lucido in mediana e nel reparto avanzato, dove due errori (il primo di Gonzalez in apertura e il secondo - colossale - di Piscitella a metà ripresa, in un duello solitario con il portiere ospite) hanno obbligato il Novara al primo stop interno della stagione.

Davanti a Marchegiani, la coppia Sbraga-Pogliano è ormai molto consolidata, al punto che - ad oggi - il rientro di Bove metterebbe sicuramente in difficoltà Banchieri nelle sue scelte tattiche. Sugli esterni colpisce l’estro del giovanissimo Barbieri, che si destreggia già con una discreta autonomia nonostante la poca esperienza, mentre sul lato opposto ha agito Cagnano, vicino alla marcatura con un tiro dalla distanza.

In mediana, il reparto che più di tutti ha risentito di un calo contro la Pergolettese, Fonseca in mezzo e Collodel sulla destra sono stati sostituiti contemporaneamente da Buzzegoli e Schiavi, sinonimo che anche per il tecnico del Novara qualcosa non sia filato come ci si aspettava. Un po’ meglio ha fatto Bianchi, che nella ripresa ha avuto il pregio di tentare qualche incursione nell’area avversaria.

In attacco Gonzalez e Piscitella, a supporto di Bortolussi punta avanzata (a volte anche sin troppo, risultando un po’ estraniato dal gioco), non sono riusciti a trovare il varco vincente nella difesa ospite e - quando lo hanno fatto - non hanno saputo mantenere in nervi saldi per concretizzare il maggior possesso palla. Un aspetto sul quale la squadra dovrà lavorare ancora sodo, specie perché alle porte c’è il derby contro il Gozzano.

redazione vanovarava.it


 

Storico Articoli