gototopgototop
News
Un grosso rischio… evitabile Un grosso rischio… evitabile Di Giovanni Chiorazzi Esiste un vecchio adagio c...
Igor Novara: Malwina Smarzek nuova leader dell'attacco Igor Novara: Malwina Smarzek nuova leader dell'attacco Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Igor Novara: Caterina Bosetti torna in azzurro Igor Novara: Caterina Bosetti torna in azzurro Pubblichiamo integralmente il testo del comunicato...
Ghirelli non ci sta: “Serie C non in grado di giocare” Ghirelli non ci sta: “Serie C non in grado di giocare” Di redazione vanovarava.it La Lega Pro lancia l’...
Consiglio Federale: la Serie C può riprendere! Consiglio Federale: la Serie C può riprendere! Di redazione vanovarava.it La notizia può dirsi ...
Classifica 2019/2020
Sondaggio
Emergenza Covid-19: giusto fermare del tutto la stagione?
 

Conferenza stampa pre Pontedera-Novara


Di redazione vanovarava.it

Alla vigilia della trasferta del Novara, direzione Pontedera, con il chiaro intento di portare a casa i primi punti esterni della stagione, mister Banchieri (nella foto) è intervenuto nella consueta conferenza pre-gara: “Le aspettative sono, come sempre, quelle di fare una bella partita, quelle sono le prerogative per le quali tutti i giorni ci si allena e cerchiamo di migliorarci. Sappiamo che affronteremo una squadra in salute, anche forte, considerando che ha battuto la Carrarese e l’Olbia in rimonta. Una sfida difficile, come tutte quelle di Serie C. Spiace che si sia fatto male in questa settimana Nicola Petricci, un nostro ragazzo del 2001 sul quale la società ha puntato. Si opererà lunedì prossimo al crociato. Siamo certi che tornerà con noi più forte di prima. Lui è una risorsa di questo gruppo, come lo è Benedettini e tutti i ragazzi presenti in rosa.

Gli infortuni di Benedettini e di Petricci rappresentano alternative che vengono a mancare… “A me spiace umanamente per i ragazzi, però credo che nel calcio siano cose che capitano in maniera occasionale”.

Invece, dopo tre turni di squalifica, tornerà a disposizione Angelo Tartaglia. “Riacquistiamo lui, così come riacquistiamo Zunno e Capanni, che si sono allenati questa settimana per la prima volta con la squadra. Abbiamo tre risorse in più per vari motivi, anche se ovviamente manca loro il ritmo-partita e per questo dovremo aspettarli e utilizzarli nella maniera corretta dalla prossima partita in avanti”.

Pinzauti rappresenta un ex visti i suoi trascorsi nel Pontedera. Banchieri crede nella legge dell’ex? “Di solito, nel calcio, ci sono alcune leggi non scritte che puntualmente si verificano. Questo è un augurio in più per Pinzauti, anche se credo che vi siano novantacinque minuti da giocare e tutti i ragazzi sono (e devono) essere pronti sul piano psicologico ad affrontare la partita in una certa maniera. Pinzauti è un ottimo giocatore ma, ancora oggi, essendo arrivato in seguito, non ha ancora la condizione degli altri ragazzi. Vedremo durante la partita se - e per quanto - ci sarà bisogno del suo apporto”.

Cos’ha detto alla squadra di diverso, rispetto alla precedente? “Non è qualcosa detto in particolare… Ogni giorno ricerchiamo il massimo impegno e il fatto di volersi migliorare. Io presto molto attenzione a quello. Per tutti l’allenamento quotidiano è la partita!”.

Fino ad oggi i cambi effettuati sono risultati un valore aggiunto… “I ragazzi lo sanno sin dal primo giorno che chi subentra a partita in corso può essere determinante. Non è un problema chi inizia o chi subentra. Tutti devono sentirsi coinvolti nel progetto. Nelle prime tre giornate ho cambiato un solo giocatore nella formazione partita titolare (N.d.R. Barbieri per Cassandro in Novara-Lecco), questo lo ritengo un fattore positivo. Credo che ogni partita si divida in due fasi, una che va dal 1' al 70' e una che va dal 70' al 95'. La seconda fase va fatta anche meglio della prima, bisogna essere pronti a sfruttare tutte le risorse che abbiamo e questo lo faremo sempre”.

Banchieri, contro il Pontedera, sarà squalificato… “Non ritengo corretto commentare il giudizio nei miei confronti, la decisione va rispettata. Di sicuro se qualcuno dev’essere espulso è meglio che quello sia io, perché in questo modo - in campo - resta la parità numerica”.

Che rapporto si è instaurato fra Banchieri e Guidetti, suo “secondo” in panchina? “Ci conosciamo da anni, da quando Massimiliano giocava. Spesso ci siamo affrontati da avversari, lui da giocatore e io da allenatore. Poi ci siamo rincontrati a Novarello tre anni fa, dunque siamo in totale sintonia così come con tutto lo staff. Guidetti sa bene cosa fare dalla panchina, lo sa anche Stefano Pavon (N.d.R. preparatore atletico), Andrea Sardini (N.d.R. preparatore dei portieri) e Mattea Venturini (N.d.R. team-manager).

redazione vanovarava.it

 

Storico Articoli