gototopgototop
News
Conferenza stampa pre Novara-Carrarese Conferenza stampa pre Novara-Carrarese Di redazione vanovarava.it Foto © Guido Leonardi ...
Quattro chiacchiere con... Mario Tacca Quattro chiacchiere con... Mario Tacca Di Massimo Corsano Ancora oggi è molto legato ai...
Esclusiva VNV: L’intervista a Mattia Bortolussi Esclusiva VNV: L’intervista a Mattia Bortolussi Di Alberto Battimo Arrivato a Novara nell’ultima...
Contro Brescia debutto al Pala Igor per le azzurre Contro Brescia debutto al Pala Igor per le azzurre Pubblichiamo integralmente il testo del...
Mancano
 g  h  m  s
alla prossima partita di campionato del
Novara Calcio

Classifica 2019/2020
Sondaggio
Cosa ti aspetti dalla stagione 2019-2020 del Novara Calcio?
 

Conferenza Stampa: Bortolussi e Pinzauti


Di redazione vanovarava.it

Nella tarda mattinata di mercoledì 11 settembre, a Novarello, si è svolta la prima conferenza per due volti nuovi di questa stagione fra gli azzurri: gli attaccanti Mattia Bortolussi e Lorenzo Pinzauti. Il primo a prendere la parola è stato Bortolussi, autore di un bellissimo gol contro il Lecco che ha “spianato” la strada della vittoria al Novara: “E’ un gesto che proviamo spesso in allenamento. Ho visto che la difesa avversaria non era aggressiva e ha temporeggiato un po’ e ci ho provato. Le mie caratteristiche? Cerco di dare una mano alla squadra e di lottare il più possibile mantenendo in avanti il pallone”.

L’impatto di Bortolussi a Novara? “Mi trovo benissimo a Novara, ci sono strutture di un’altra categoria e c’è tutto per far bene e lavorare al massimo. Non potevo chiedere di meglio”.

Si avverte, per Bortolussi, la responsabilità di arrivare in doppia cifra? “Non avverto pressioni perché comunque è il mio mestiere. Abbiamo poi diverse mezzali che si inseriscono spesso e sono in grado di fare gol, come hanno già dimostrato. E soprattutto, chi entra, ha dimostrato di poter cambiare volto alla partita”.

Con il passare delle giornate si può intensificare la presenza in area di Bortolussi? “Con il gioco praticato mi trovo spesso fuori dall’area, ma l’importante e che l’area sia sempre affollata e che si vinca come contro il Lecco per 3-0”.

Lo scorso anno, alla Lucchese, Bortolussi ha riscontrato non poche problematiche… “Si è creato un gran gruppo che è stato determinante per lo svolgersi della stagione, perché ci siamo trovati senza società e a svolgere da soli tutto il girone di ritorno. Alla fine è andata bene, pur con tanti sacrifici. Questo mi ha insegnato che il gruppo e l’unione fra i compagni è un aspetto fondamentale per la squadra, perché si va in campo in undici ma anche chi entra dopo può essere determinante”.

Uno degli aspetti cari alla società è la sostenibilità economica, aspetto che ha interessato da vicino Bortolussi nella sua esperienza alla Lucchese… “Viviamo in un periodo in cui non ci sono molte società serie, stabili e sane come può essere la realtà del Novara e penso che questo possa essere uno sprono in più, per tutti, a trovare squadre e società che riescano a mantenere un buon livello durante l’intera stagione”.

L’inizio della stagione è iniziato secondo le aspettative? “Siamo tanti giovani ed è importante perché ognuno può dare il suo contributo in modo spensierato. Se si lavora bene durante la settimana lo si vede poi la domenica in partita, quindi dobbiamo pensare solo a quello”.


A seguire ha preso la parola in conferenza anche Pinzauti: “Per me, la prossima, sarà una partita ricca di emozioni (N.d.R. Pinzauti ha militato per due stagioni nel Pontedera, prossimo avversario del Novara). A Pontedera mi ci sono trovato benissimo, come fosse una seconda casa, sia con i tifosi che con la società. Però sono stracontento di essere qui e pertanto non bisogna guardare in faccia a nessuno”.

Com’è nata la possibilità di approdare a Novara per Pinzauti? “A Teramo, dove mi ero trasferito a inizio estate, c’era un accumulo di giocatori e tramite il direttore Zebi, che mi aveva cercato attraverso il mio procuratore, si è aperta questa possibilità. Il Teramo ha accettato l’idea di mandarmi in prestito a Novara e io non ci ho pensato su troppo”.

Per Pinzauti è atteso un impiego a Pontedera? “Io me lo auguro, bisogna sempre farsi trovare pronti. Quando però arrivi in una squadra nuova, a campionato iniziato, devi saper aspettare. Sono convinto che nell’arco del campionato avrò le mie opportunità per dimostrare quello che sono”.

Che partita attende il Novara? “Pontedera è un campo difficile, ricordo che in casa la squadra era molto forte e per questo ognuno di noi dovrà impiegare il 110% e sarà una partita giocata molto sulla grinta e sulla corsa”.

Lo scorso anno Pontedera-Novara venne rinviata per ben due volte all’ultimo minuto… “E’ stata molto sfiancante, specie la prima volta che rappresentava il debutto in campionato”.

Le caratteristiche di Pinzauti? “Ho giocato sia da prima che da seconda punta, sempre a Pontedera. Non mi sono trovato male. In passato invece ho giocato anche da esterno. In attacco posso dire di aver ricoperto un po’ tutti i ruoli”.

redazione vanovarava.it

 

La maglia azzurra 2019-20

Storico Articoli