gototopgototop
News
Igor Novara: il primo volto nuovo è quello di Elitsa Vasileva Igor Novara: il primo volto nuovo è quello di Elitsa Vasileva Pubblichiamo integralmente il testo del comunicat...
Esclusiva VNV: L’intervista a Massimo Barbolini Esclusiva VNV: L’intervista a Massimo Barbolini Di Alberto Battimo Foto © Igor Volley Novara Non...
Senior League: il Novara sogna le finali nazionali Senior League: il Novara sogna le finali nazionali Di redazione vanovarava.it Il Novara Calcio “...
Play-off 1° turno nazionale (ritorno): i risultati Play-off 1° turno nazionale (ritorno): i risultati Di redazione vanovarava.it La Feralpisalò è la p...

Sito ufficiale Lega Pro
Sondaggio
Cosa ha inciso di più nella stagione 2018-19 del Novara?
 

Il punto della 38a Giornata


Di redazione vanovarava.it

Non c’è che dire… l’ultima giornata della regular season del Girone A di Serie C, ha riservato più di una sorpresa: al fotofinish, infatti, la Virtus Entella sorpassa il Piacenza in vetta alla classifica tornando così in Serie B dopo una sola stagione. Dunque un finale al cardiopalma, dato che alla vigilia dell’ultimo turno il Piacenza, con i suoi 74 punti, vantava due lunghezze di vantaggio sui liguri (a quota 72), ma con gli emiliani costretti ugualmente a vincere per via del bilancio negli scontri diretti. Ma per sfortuna del Piacenza, l’avversario (la Robur Siena) ha trovato più mordente, nell’obiettivo di consolidare la propria posizione nella griglia play-off. Così, dopo un primo tempo equilibrato, ma con il Siena che già aveva colpito una traversa con Gliozzi, i toscani sono saliti in cattedra nella ripresa. Prima Cianci ha sbloccato la gara sfruttando un assist di Guberti, poi Gliozzi ha chiuso la pratica con un bolide dalla distanza. Al Piacenza non è bastata una traversa di Ferrari sull’1-0, dato che proprio allo scadere, al Comunale di Chiavari, è giunta la rete di Mancosu che ha battuto in questo modo la Carrarese per 1-0. Un gol che vale la Serie B.

Ma le emozioni di quest’ultima giornata non hanno interessato solo la lotta al vertice: terminano infatti, rispettivamente terzo e quarto, il Pisa e l’Arezzo. I nerazzurri liquidano il Novara con un secco 3-0 grazie a una tripletta di Minesso. Il numero 11 dei toscani va a segno su punizione, su rigore e con una rete da opportunista. Gli azzurri, al contrario, non si sono resi mai seriamente pericolosi. Gli amaranto espugnano invece con lo stesso punteggio il “Melani”, approfittando di una Pistoiese senza motivazioni. Vantaggio aretino con Borghini, raddoppio a inizio ripresa con un diagonale dal limite dell’area di Brunori e rete conclusiva di Rolando.

L’Arezzo guadagna il quarto posto anche e soprattutto per l’imprevista sconfitta della Pro Vercelli a Olbia contro un avversario già salvo. I bianchi cedono in Sardegna per 1-0, con una prestazione dove il rammarico si concentra nel palo colpito da Mammarella sullo 0-0. Poi al 42' l’Olbia passa con un colpo di testa del solito Ceter.

L’altro verdetto riguarda l’Alessandria, che sul filo di lana soffia l’ultimo posto utile per i play-off al Pontedera. I grigi non hanno problemi nello sbarazzarsi dell’Albissola al “Moccagatta”, imponendosi per 3-0 grazie a una conclusione di Maltese, un colpo di testa di De Luca e il tris di Akamaddu. I granata, invece, vengono sconfitti dalla Lucchese per 1-0 e dicono addio agli spareggi post-season. I rossoneri trovano il gol vittoria con un rigore di Lombardo fischiato per fallo di Masetti su Zanini. Il Pontedera sfiora il pari nel finale, ma il portiere della Lucchese Falcone si oppone splendidamente a Ropolo.

La Lucchese sfiderà nel play-out il Cuneo, che non va oltre lo 0-0 interno con la Pro Patria in una partita senza grandi emozioni. Infine, l’Arzachena supera per 3-1 il Gozzano in una gara dove, entrambe, hanno potuto festeggiare la salvezza.


Per visualizzare il calendario completo della Serie C clicca qui


Per visualizzare la classifica marcatori della Serie C clicca qui

redazione vanovarava.it

 

La maglia azzurra 2018-19

Storico Articoli